Fondi di caffè: per concimare quali piante si possono usare?

Elisa Cardelli
  • Autore - Laurea in Semiotica
20/11/2022

I fondi di caffè si possono usare per concimare alcune piante e per fertilizzare quindi il terreno in maniera del tutto naturale. Vediamo allora quali sono le specie vegetali che hanno maggiori benefici dai fondi di caffè.

fondi-caffè-concimare-piante
Fondi di caffè

Dopo aver fatto il caffè, di solito si tende a gettare i fondi dei caffè. In realtà questi scarti sono molto utili perché si possono usare per concimare le piante. Ricchi di azoto, potassio, magnesio e calcio, essi infatti regalano grandi benefici ad alcune specie vegetali. Ovviamente non tutte le piante otterranno il massimo dei benefici. Sarebbe quindi opportuno usare i fondi di caffè per concimare le specie che crescono nei terreni acidi e azotati.

Le piante che si possono fertilizzare con gli scarti del caffè sono quindi:

  • Camelie
  • Azalee
  • Mimose
  • Ortensie
  • Magnolie
  • Gigli

Le proprietà dei fondi del caffè si possono sfruttare anche per nutrire alberi quali:

  • Abeti
  • Aceri
  • Betulle

Ricordiamo che questi scarti risultano ottimi per la fertilizzazione di frutta e verdura come:

  • Rabarbaro
  • Rape
  • Zucchine
  • Patate
  • Zucche
  • Angurie
  • Cetrioli
  • Melanzane
  • Aglio

Infine, suggeriamo di utilizzare questo prodotto naturale anche per la concimazione di erbe aromatiche come basilico e prezzemolo.