Euphorbia Pulcherrima, se i parassiti persistono agisci così

L’Euphorbia Pulcherrima, conosciuta come Stella di Natale, è una delle piante tipiche delle festività natalizie che maggiormente soffre il freddo, l’umidità, il gelo, gli insetti. Anche in questo caso, la natura chiama e il rimedio risponde. Acqua e sapone neutro, ad esempio, proteggono le foglie dalle infestazioni parassitarie comuni. 

Poinsettia

Per quanto possa essere simpatica, elegante e molto bella da vedere, la Stella di Natale richiede cura ed attenzioni, non solo durante il periodo festivo, ma anche successivamente.

Può capitare che sia il fusto che le foglie comincino a mostrare qualche segno di indebolimento, a partire dalla prima settimana dalla messa a dimora. La causa è da ricercare sicuramente nel freddo, nell’umidità e nelle intemperie dovute all’irrigidimento continuo e costante delle temperature esterne.

Ma l’Euphorbia Pulcherrima teme anche le infestazioni degli insetti, seguite dal marciume radicolare. La problematica si presenta all’improvviso, spiazzando gli appassionati del green e gli amanti della natura, che non sempre sanno quale soluzione adottare per salvaguardare la salute della pianta.

Se le foglie presentano pidocchi o afidi, è probabile che questi persistano nel tempo, mettendo a repentaglio, a poco a poco, la salute della pianta. Maggiore è il rischio quando sulla stessa appaiono le prime tracce di cocciniglia. Ma il rimedio esiste ed è, come sempre, a base naturale.

Al fine di prevenire queste fastidiosissime situazioni e fare in modo che non si ripresentino nel tempo è bene spruzzare sulle foglie una miscela di acqua e sapone neutro. Ogni singola foglia va irrorata con la massima attenzione, tenendo in considerazione la giusta distanza quando si utilizza lo spruzzino.

Acqua e alcol o ancora sapone se la problematica persiste. Il parere degli esperti

Se la problematica dovesse persistere, occorre ripetere il trattamento, a distanza di alcune settimane. Gli esperti vedono questo rimedio come unica via d’uscita, soprattutto quando i parassiti persistono sulla pianta, apportando alla stessa altri problemi di salute, talvolta irreversibili, per cui vale la pena agire subito e in fretta.