Come risparmiare il gas in cucina

Maria Teresa Moschillo
  • Dott. in Editoria, informazione e sistemi documentari
22/10/2022

Consumare meno gas in cucina è possibile: ecco come risparmiare sul gas per cucinare, con alcuni consigli ed escamotage da mettere in atto.

come-risparmiare-gas-cucina
Gas in cucina – Come risparmiare

Ciò che più incide sulla bolletta del gas è sicuramente il consumo legato all’impianto di riscaldamento. Tuttavia, anche il gas impiegato in cucina ha il suo peso. Fortunatamente è possibile intervenire su questo aspetto e risparmiare sul gas utilizzato per cucinare, mettendo in atto alcuni semplici consigli.

Per esempio, può essere utile variare il metodo di cottura. Cucinare a vapore pesce e verdure non solo è un’abitudine molto salutare ma permette anche di risparmiare sulla bolletta e di ottimizzare i tempi. L’uso del cestello della vaporiera consente di cuocere facilmente più pietanze, utilizzando un solo fornello.

Un’alternativa valida da tenere in considerazione è la pentola a pressione. Dimezza i tempi di cottura e, di conseguenza, anche il consumo del gas in cucina.

Parlando di buone abitudini, è consigliato utilizzare sempre i coperchi, così da risparmiare tempo e consumare di meno. Anche la scelta di pentole e padelle fa la differenza: bisognerebbe utilizzarne sempre di adatte alla grandezza dei fuochi e al cibo che devono contenere e cuocere. Esagerare con padelle e pentole troppo grandi può rivelarsi controproducente.

Torna utile, inoltre, estrarre i cibi dal frigorifero qualche minuto prima della cottura e utilizzare l’acqua effettivamente necessaria, preferibilmente già tiepida. Quando raggiunge la temperatura giusta, si può spegnere il gas un po’ prima del previsto così da sfruttare il calore residuo e risparmiare ulteriormente.

Non vanno sottovalutate, infine, altre fonti di energia come i fuochi a induzione (più economici rispetto a quelli tradizionali) e il forno elettrico, in linea generale più veloce e anche meno dispendioso.