Come pulire i plantari in sughero dei sandali

Tiziana Morganti
  • Dott. Storia Moderna
28/10/2022

Il sughero è un materiale pregiato che, applicato al mondo delle calzature, garantisce morbidezza e freschezza per una camminata piacevole durante i mesi estivi. Vediamo come pulirle e mantenerle nel migliore dei modi.

scarpe-sughero
Scarpe di sughero, manutenzione

Durante il periodo estivo una delle calzature più amate sono i sandali con plantari in sughero. Il motivo di questo gradimento deriva essenzialmente dal fatto che il materiale utilizzato trasmette sempre un senso di freschezza durante la camminata anche sotto le temperature più roventi. Per questo motivo, dunque, è necessario saperli mantenere nel migliore dei modi.

Prima di tutto consideriamo che il sughero è un materiale pregevole ma anche delicato. Questo vuol dire che ha bisogno di cure specifiche per non perdere la sua morbidezza naturale e le altre caratteristiche tecniche. Un risultato che non è assolutamente difficile da ottenere, soprattutto se si utilizzano alcuni elementi facilmente reperibili in casa. Tra questi ci sono, sicuramente, il bicarbonato, l’olio d’oliva, il succo di limone e acqua tiepida.

Le casistiche su cui intervenire sono due: da una parte l’annerimento del plantare e dall’altra la perdita della morbidezza. Nel primo caso è possibile intervenire con una miscela di bicarbonato e gocce di succo di limone. Il composto deve essere spalmato sul plantare e lasciato agire per circa un’ora. Dopo di che risciacquare con acqua calda. In questo modo ogni tipo di alone verrà eliminato e la sua tornerà come nuova.

Per ritrovare la morbidezza perduta, invece, bisogna agire con l’olio di oliva. E’ sufficiente utilizzare alcune gocce di olio sul plantare e massaggiare. Terminata questa semplice operazione si consiglia di lasciar agire per tutta una notte e il giorno dopo togliere l’eccesso di prodotto con un panno umido. Ed ecco che le vostre scarpe di sughero saranno tornati come nuovi.