Come conservare panettone e pandoro per mantenerli morbidi a lungo

Panettone e pandoro sono i dolci simbolo del Natale e in Italia non possono mancare sulla tavola natalizia. Ma qual è il modo corretto di conservarli? Di seguito troverete alcuni suggerimenti su come conservare panettone e pandoro per mantenerli morbidi a lungo.

Come conservare panettone e pandoro per mantenerli morbidi a lungo
Panettone e pandoro

Il mercato oggi offre una vasta gamma e varietà di panettoni e pandori, quindi è bene sapere se ci troviamo davanti ad un prodotto artigianale, con creme e farciture oppure industriale. Scopriamo come vanno conservati correttamente per mantenerli in condizioni idonee e come preservare la morbidezza.

I panettoni e pandori ancora confezionati vanno conservati lontani dalle fonti di calore, in luoghi freschi e asciutti. In questo modo è possibile mantenerli fino alla data di scadenza. Se invece il prodotto è stato aperto, bisogna tenerlo almeno mezz’ora vicino a una fonte di calore, così da poterlo gustare soffice e profumato.

Fate attenzione, però, perché una volta aperto rischia di indurirsi. Rimettetelo nel proprio sacchetto oppure in sacchetti di plastica per alimenti prestando attenzione a far uscire l’aria e richiudete bene con un laccetto. In questo modo, il prodotto durerà fino a 30 giorni.

Un altro metodo davvero efficace per conservare panettone e pandoro è metterli all’interno di una scatola di latta con una mela, che manterrà il giusto grado di umidità, mantenendoli soffici. In alternativa alla scatola di latta è possibile utilizzare un sacchetto di plastica per alimenti.

Avete mai pensato di congelare panettone e pandoro? Forse non lo sapete, ma sia quelli artigianali che industriali possono essere conservati in freezer interi oppure a fette inserendoli in buste adatte al congelamento. I tempi di congelamento, però, non devono superare i 3 mesi.