Combattere la muffa nella lavatrice: ecco come

Tiziana Morganti
  • Dott. Storia Moderna
15/10/2022

Spesso si pensa che il nemico più grande della lavatrice sia il calcare. In realtà anche la muffa può minacciare questo prezioso elettrodomestico e le sue prestazioni.

Lavatrice
Lavatrice e muffa

La lavatrice è, senza alcun dubbio, uno degli elettrodomestici essenziali per la gestione di una casa e della famiglia che la abita. Non è un caso, infatti, che venga utilizzata con grande frequenza e che la sua manutenzione sia fondamentale per mantenere intatta la funzionalità. Oltre al calcare, storico nemico di tubature e cestello, però, c’è un altro nemico che deve essere combattuto senza esclusione di colpi. Si tratta della muffa che, in particolare, si annida nella vaschetta che contiene il detersivo.

Come evitare, dunque, che diventi il luogo preposto alla proliferazione di batteri? I metodi o, per meglio dire, le accortezze da adottare sono varie ed ora vediamo di considerarne alcune nel dettaglio. Per prima cosa si consiglia di dosare con senso della misura il detersivo da inserire. In questo modo, infatti, non solamente si presta attenzione all’aspetto puramente economico della questione non sprecando inutilmente del prodotto, ma evita che ci siano dei residui e dei ristagni inutili all’interno della vaschetta.

Per lo stesso identico motivo, poi, si suggerisce di dosare anche l’ammorbidente. In questo caso si consiglia di sostituirlo facilmente, ad esempio, con il percarbonato, grazie al quale è possibile evitare proprio fastidiose accumulazione durante i vari lavaggi.  Terminiamo con un consiglio che riguarda l’utilizzo dell’aceto. In questo senso è sempre meglio non usarlo frequentemente perché disciolto potrebbe essere potenzialmente inquinante proprio per la nostra preziosa lavatrice.