Combattere i moscerini dei funghi in modo naturale e facile

Tiziana Morganti
  • Dott. Storia Moderna
29/09/2022

In natura rappresentano un elemento essenziale nella catena alimentare, soprattutto all’interno delle foreste. Quando si presentano sulle piante di casa, però, sono una minaccia per il loro sviluppo. Scopriamo come combatterli in modo naturale.

moscerini

Chi ha la passione per le piante agevolata dal famoso pollice verde, sa che deve confrontarsi spesso con degli inconvenienti naturali. Questi, in modo particolare, sono rappresentati da parassiti che infestano diverse specie, rovinando tutto il lavoro svolto e le cure prestate. Eppure, per ognuno di loro esiste più di un metodo per combatterli, soprattutto utilizzando delle soluzioni naturali. In questo caso, dunque, prendiamo in considerazione quelli che vengono chiamati i moscerini dei funghi. Si tratta di un parassita che non è assolutamente nocivo per l’uomo ma che può infestare in modo negativo le piante d’appartamento.

Questi, in modo particolare, sono attratti dall’umidità, dalle temperatura più alte e dal materiale in decomposizione. Ma la causa alla base della loro presenza in una pianta d’interni può essere una irrigazione troppo estesa. A questo punto, dunque, come liberarsi di loro senza agire in modo eccessivo, considerando anche il valore che ha la loro esistenza nell’ecosistema? In natura i moscerini delle funghi, infatti, sono utilissimi proprio perché essenziali come organismi decompositori. Diventano dei parassiti solo nel momento in cui si presentano sulle piante da appartamento.

Detto questo, tre sono gli interventi essenziali quando ci si trova di fronte ad una vera e propria infestazione. Per prima cosa si suggerisce di utilizzare la così detta sabbia di quarzo. Questa, posta sul terriccio delle piante attaccate, impedisce alle larve di entrare e deporre le uova. L’altro rimedio è il cambio completo della terra per risolvere il problema all’origine. Prima di inserire il terriccio nuovo, però, è bene pulire con molta attenzione anche il vaso.

E, per finire, è bene ridurre la quantità di acqua. Come è stato detto, infatti, questo tipo di moscerini preferiscono gli ambienti umidi. Per questo motivo si suggerisce di bagnare poco il terreno nei mesi invernali e di non utilizzare mai materiale organico durante il rinvaso. Le alghe, ad esempio, contribuiscono a creare un habitat perfetto per le larve.