Che cos’è il guano e perché nutre le piante?

Il guano è un concime organico noto come un fertilizzante naturale composto da escrementi di uccelli marini e dei pipistrelli.

letargo-pipistrello
pipistrello

E’ un concime ottenuto con gli escrementi depositato nei secoli sulle coste del Perù e del Cile.

In Italia fu proprio il conte Cavour a farlo importare per la prima volta nell’800 per dare maggiore vigore all’agricoltura piemontese.

Sono diversi gli uccelli da cui si ricava guano: dai pinguini ai cormorani e ai più noti pipistrelli che pur essendo mammiferi fanno deiezioni con alcune caratteristiche simili a quelle degli altri volatili.

Il guano di pipistrelli e uccelli contiene microbi che avvantaggiano la consistenza del terreno del  giardino.

Arricchisce  il suolo e migliora le proprietà di drenaggio. Inoltre, aiuta a rendere più leggeri i terreni densi e tiene insieme i terreni sciolti.

Il guano non si rimuove facilmente dal terreno. Un ulteriore vantaggio  a differenza dei fertilizzanti inorganici che difficilmente si smuove dal suolo, in quanto resiste anche alle piogge.

L’ utilizzo del guano come fertilizzante è consentito in agricoltura biologica e va benissimo per chi vuole coltivare solo verdura bio perché è completamente naturale.