Caro Bollette: spegnere il modem conviene?

Maria Teresa Moschillo
  • Dott. in Editoria, informazione e sistemi documentari
28/10/2022

A prescindere dal Caro Bollette, non tutti i dispositivi elettrici ed elettronici vanno sempre spenti se non utilizzati: è il caso del modem, che andrebbe spento solo in alcune circostanze. Scopriamo insieme perché.

caro-bollette-modem
Caro Bollette – Il modem va spento oppure no?

Ormai è risaputo che lasciare in modalità stand-by dispositivi elettrici ed elettronici non è l’ideale per risparmiare sulla bolletta, quindi si tende a pensare che la soluzione sia spegnere computer, TV e stampanti al termine del loro utilizzo.

Questa regola vale quasi per tutti i dispositivi, fatta eccezione per il modem. Quando si tratta di questo device, lo spegnimento non è una buona idea e non ci fa risparmiare come vorremmo.

Prima di tutto, è bene ricordare che il consumo energetico dei modem non è molto elevato. Di solito, si parla di un consumo medio fra gli 8 e i 10 kW/h, ovvero 30,00 €/40,00 € all’anno. Ovviamente, il consumo sale se il modem non è recente oppure se, per esempio, con la connessione Internet si scaricano contenuti molto pesanti (dai film alla musica). Tuttavia, anche in questo caso, spegnere il modem quando non lo utilizziamo non è consigliato.

Perché? La ragione è semplice. Ogni volta che il modem viene spento e riacceso ha bisogno di una fase di avvio e di test prima di funzionare ed essere effettivamente operativo. Questo step, indispensabile per verificare la qualità del funzionamento del dispositivo, rappresenta una seccatura per l’utente. Inoltre, lo spegnimento continuo del modem non fa risparmiare come si potrebbe pensare.

È consigliato, quindi, tenere il modem sempre acceso e spegnerlo solo quando si ha in programma di non stare in casa per svariati giorni.