Basta una carota per creare un fertilizzante naturale

Tiziana Morganti
  • Dott. Storia Moderna
01/08/2022

Durante i mesi estivi le piante hanno maggior bisogno di proprietà nutrienti e, soprattutto, di Sali minerali. Per offrire loro il giusto apporto è possibile creare un fertilizzante assolutamente naturale grazie ad una carota e ad un litro d’acqua.

Carota

Chi ha il famoso pollice verde è sempre alla ricerca di soluzioni alternative per rendere le proprie piante più rigogliose e vitali. D’altronde avere un giardino o un balcone colorato e in salute diventa una vera e propria forma d’orgoglio. Tra tutti gli elementi fondamentali per una pianta, il fertilizzante è quello dove si concentra maggiormente l’attenzione e che è alla base della salute e del nutrimento del terriccio.

Viste le ultime tendenze sempre più green, però, è consigliato evitare di utilizzare prodotti chimici. Sicuramente più efficace, soprattutto per l’ambiente e per la salute delle piante stesse, invece, è la scelta di opzioni naturali create attraverso un fertilizzante bio. La buona notizia, in questo caso, è che non servono grandi conoscenze e sforzi particolari per trovare la soluzione giusta.

Per creare uno dei migliori fertilizzanti che la natura possa regalare, infatti, basta avere a disposizione una semplice carota e dell’acqua. Una volta tagliato il tutto a rondelle abbastanza spesse si pone all’interno di una casseruola dove viene versata anche un litro d’acqua. A quel punto non rimane che aspettare ventiquattro ore, lasciando che il liquido assorba tutte le proprietà nutritive della carota.

Trascorso il tempo necessario, poi, si filtrano i pezzi grazie ad un imbuto e l’acqua ottenuta si utilizza per annaffiare le proprie piante. In questo modo si avrà un sicuro effetto benefico che, in termini estetici, si mostrerà con una fioritura possente.