Asciugatrice, gli orari in cui usarla per risparmiare

Tiziana Morganti
  • Dott. Storia Moderna
06/08/2022

L’uso degli elettrodomestici ormai sembra essere inevitabile. Nonostante questo è possibile fare attenzione al consumo energetico e, soprattutto, ai rincari in bolletta. Una soluzione potrebbe essere il controllo delle fasce orarie.

Asciugatrice

All’estero la utilizzano ormai da molti anni come un elettrodomestico indispensabile. Qui da noi sta entrando, un passo alla volta, nelle nostre consuetudini casalinghe. Stiamo parlando dell’ asciugatrice, nuovo oggetto del desiderio da acquistare. Ma a cosa si deve il suo successo in zone, come la nostra, in cui il sole abbonda ed è stato sempre un valido alleato per asciugare il propro bucato? Alla base del suo utilizzo ci sono vari fattori.

Da una parte i ritmi sempre più alti di vita e lavoro che ci chiedono velocità anche nel portare a termine alcune semplici attività come il bucato. Dall’altra anche le dimensioni più ristrette di abitazioni che non lasciano molto spazio alla classica stesa dei panni. Per questo l’asciugatrice sta diventando un alleato nella gestione della quotidianità, soprattutto di una famiglia numerosa.

Il rovescio della medaglia, però, è anche un aumento notevole dei costi sulla bolletta elettrica. A questo punto come poter risparmiare nonostante tutto?  La soluzione viene dalle cosi dette tariffe biorarie. Questo vuol dire che nel fine settimana e nelle ore serali i costi relativi ai consumi energetici sono nettamente inferiori. A questo punto, dunque, non rimane che organizzarsi nel week end per dedicarsi al proprio bucato. Le vostre bollette ne troveranno giovamento.