Anticipazioni meteo 18-22 dicembre 2023: preparate il costume

Autore:
Andrea Apicella

Previsioni meteo settimana di Natale 2023. Dopo il maltempo e la sciabolata artica della stagione, sull’Italia arriverà con estrema potenza un Anticiclone. Si prevedono temperature ben al di sopra delle medie stagionali, specie sull’Arco Alpino. Vediamo nel dettaglio quanto durerà questa fase straordinariamente stabile.

Sole,
Photo by 3975947 – Pixabay

Come sarà il clima a Natale 2023

Per l’invero c’è ancora da attendere.

Il Centro Meteo Europeo ECMWF, ha riportato l’arrivo di un possente Anticiclone che sbarcherà con potenza sul nostro Paese.

Questo “anticiclone pre natalizio”, dai contributi sia azzorriani che africani, abbinato da aria estremamente calda, terrà ben lontana irruzioni di aria fredda in discesa dal Polo Nord e non solo, anche le fastidiosissime perturbazioni atlantiche.

Ad avvantaggiarsi delle temperature molto miti per questo periodo natalizio saranno le Regioni Centro Meridionali, comprese le due Isole Maggiori, e, soprattutto l’Arco Alpino, dove i valori termici si eleveranno a +10° rispetto alle medie stagionali.

Generalmente, le temperature massime al Centro Sud saranno comprese tra 16° e 18° mentre adiacenti ai fondovalle alpini e sulla Pianura Padana, si avrà un rovescio delle temperature notturne; con la probabilità che i valori termici potrebbero scendere al di sotto dello zero.

Attenzione anche alla formazione di persistenti banchi di nebbia.

Adesso la domanda che un po’ tutti ci stiamo ponendo è: “quest’anno come sarà il Natale ? con sole e temperature miti?”.

Al momento, i principali modelli previsionali hanno elaborato tendenze incompatibili tra di loro, in quanto c’è chi vede di nuovo l’arrivo del maltempo e chi, invece, la predominanza dell’Anticiclone, seppur più debole.

Vista la distanza temporale, avremo modo di approfondire questa notizia. Ma ora, è il caso di dedicarci al nostro orto invernale.

meteo-temperature
(ph credit Shutterstock)

 Previsioni meteo gennaio 2024: ci sono novità importanti sull’arrivo del famigerato Burian

Negli ultimi giorni, nell’aria sta aleggiando la notizia del possibile arrivo del famigerato Burian o Buran, il temutissimo vento proveniente dalle steppe sarmatiche in grado di generare tempeste di neve anche sulle coste.

Stando agli ultimi aggiornamenti del Centro Meteo Europeo ECMWF l’unica sede distaccata si trova solo ed esclusivamente in Italia, più precisamente a Bologna la Città “Dotta, Grassa e Rossa”. Quest’anticipazione, almeno per ora, non ha alcun fondamento scientifico quindi non va presa in considerazione. Il freddo a gennaio 2024 arriverà, ma lo farà attraverso la “Porta di Bora”.