Anticipazioni meteo 10-11 febbraio 2024: arriva il possente “Ciclone di Carnevale”

Autore:
Andrea Apicella

Previsioni meteo weekend di Carnevale e San Valentino 2024. Dopo temperature anomale, alta pressione di matrice subtropicale, tornano pioggia, neve e vento forte generate una poderosa perturbazione atlantica denominata “Ciclone di Carnevale” che porterà intese piogge e diffuse su quasi tutto lo stivale. Ma forse, ci saranno delle novità per il giorno della “Festa degli Innamorati”. Scopriamo insieme quali sono le regioni particolarmente interessate dal maltempo.

Pioggia
Photo by Pexels – Pixabay

Meteo weekend 10-11 febbraio 2024: clima e temperature

Già da oggi, venerdì 9 febbraio 2024, dopo un lunghissimo ed eccezionale periodo di anomali anticiclonica, ritorna il tanto atteso inverno con pioggia, vento e neve a quote relativamente basse.

Come abbiamo potuto vedere, oggi, sul “mare nostrum” si è scagliata, una perturbazione atlantica decisa e ben organizzata, denominata “Ciclone di Carnevale” presentandosi dapprima le Regioni Settentrionali per poi estendersi su tutta l’Italia nel corso del prossimo weekend.

Questa perturbazione atlantica, la n°1 del mese, oltre alle piogge che su molti settori dello stivale saranno diffuse e a tratti abbondanti, porterà vento forte e, specie sulle Alpi, la nevicata più intensa dell’inverno 2023 – 2024; pensate che è previsto circa un metro di neve e nevicherà anche con temperature al di sopra dello zero.

Leggi anche Cedrus atlantica

Sull’Appennino Centro Settentrionale la “dama bianca” cadrà al di sopra dei 1600/1700 metri d’altitudine.

Dopo il “Ciclone di Carnevale” o meglio a partire dalla prossima settimana, le previsioni elaborate  dai dati del Centro Meteo Italiano ECMWF affermano, molto probabilmente, ritorneremo in una fase più stabile e soleggiata ma con temperature in linea con le medie climatiche stagionali o poco al di sopra.

Quest’ultima notizia, con molta probabilità, verrà confermata nelle prossime ore.

Meteo
Photo by ThorstenF – Pixabay

Il fenomeno straordinario del “Final Warming”: ci sono ottime probabilità che quest’anno possa verificarsi

Sempre stando ai dati elaborati dal modello climatico europeo a medio e lungo termine ECMWF, tra la fine di febbraio e l’inizio di marzo 2024 potrebbe verificarsi lo straordinario fenomeno del “Final Warming”.

Molto semplicemente, con il “Final Warming” la stratosfera è come se entrasse in una fase tipicamente estiva quindi il Vortice Polare, dissipandosi, sviluppa le “easterlies”.

Ma cari lettori, al momento questa notizia è ancora aleatoria quindi in caso di sviluppi importanti vi terremo aggiornati.