Agricoltura rigenerativa: cos’è e perché è importante

Cos’è l’agricoltura rigenerativa e perché è così importante? Quali sono i vantaggi? L’agricoltura di oggi troppo spesso ricorre all’uso estensivo di fertilizzanti chimici e pesticidi dannosi per l’ambiente e per l’uomo. Una soluzione più sana e più efficace è l’agricoltura rigenerativa in grado di adattarsi ai cambiamenti climatici. 

Agricoltura rigenerativa: cos'è e perché è importante
Agricoltura rigenerativa

L’agricoltura rigenerativa ha il potenziale per creare un futuro più sostenibile per il nostro pianeta. Questo perché si concentra sul rigenerare la fertilità del terreno, sul ripristino degli ecosistemi e sulla rivitalizzazione delle comunità. Ha il potenziale per mitigare il cambiamento climatico fornendo anche vantaggi economici agli agricoltori e ai produttori di cibo.

Con la continua crescita della popolazione mondiale, aumenta anche la domanda di cibo. Il modo in cui attualmente viene prodotto non è sostenibile e sta avendo un impatto negativo sul nostro ambiente.

L’agricoltura rigenerativa e l’agricoltura biologica non sono la stessa cosa. L’agricoltura biologica non si concentra sui risultati ecologici, ma segue piuttosto una serie di regole stabilite dalle richieste del mercato. Ciò significa che può essere interpretato in vari modi, a seconda di ciò che vogliono i consumatori.

Cerca, inoltre, di creare un ecosistema autosufficiente che apporti vantaggi all’ambiente. Questo approccio si concentra sul ripristino dei suoli che sono stati degradati dall’industrializzazione e sulla promozione di ecosistemi sani attraverso tecniche di agricoltura e pascolo che ricostruiscono la materia organica del suolo.

Alcuni principi di base:

  • Ridurre al minimo la lavorazione del terreno
  • Copertura del suolo
  • Sequestro del carbonio
  • Rotazione delle colture
  • Integrazione del bestiame nell’agricoltura
  • Minore dipendenza da agenti chimici