Agricoltura e clima, un futuro tutto da progettare

Secondo le principali opinioni degli addetti ai lavori si auspica, per il settore agricolo, l’aprirsi di percorsi comuni e di nuovi orizzonti al fine di mantenere florida e vivace l’attività dei campi, nonostante i problemi derivanti dal cambiamento climatico.

Agricoltura

Agricoltura e clima vanno di pari passo specie nell’ultimo periodo dove un fugace cambiamento dell’ambiente in tutti i suoi aspetti essenziali è diventato sempre più protagonista di un momento di forte transizione. Al di là delle numerose iniziative messe in campo quotidianamente, ci sarebbe per il settore agricolo la necessità di progettare un futuro migliore, sensibilmente ancorato ai capisaldi della pratica e lontano da ogni problematica possa metterlo letteralmente e in poco tempo in ginocchio. I cambiamenti climatici degli ultimi anni, così come l’annosa questione del surriscaldamento globale, rischiano di creare effetti a lungo termine potenzialmente letali per i paesaggi campestri.

In Italia la necessità di attuare politiche efficaci e a lungo termine

Si è fatta sempre più urgente, soprattutto in Italia, la necessità di attuare politiche efficaci e a lungo termine, capaci di dare manforte alla progettazione di un futuro che guardi al domani con serenità ed unione di intenti. Nonostante quella del Belpaese sia considerata la pratica più energica e brillante d’Europa, il lavoro da fare è ancora tanto affinché si possano gettare le basi per un domani concreto, gratificante, migliore.