Vacanze mare bonus famiglie

Laura Bennet
  • Dott. in scienze biologiche

Vacanze al mare con bonus per le famiglie a basso reddito con uno o più componenti familiari, affinchè queste ultime per motivi economici non rinuncino alle vacanze, un loro sacrosanto bisogno primario.

Vacanze mare bonus famiglie

Il provvedimento dello Stato, di erogazioni di bonus vacanze alle famiglie in difficoltà potrebbe essere esecutivo fin da questa estate 2009.Vacanze al mare con bonus per le famiglie a basso reddito con uno o più componenti familiari, affinchè queste ultime per motivi economici non rinuncino alle vacanze, un loro sacrosanto bisogno primario.
Il provvedimento dello Stato, di erogazioni di bonus vacanze alle famiglie in difficoltà potrebbe essere esecutivo fin da questa estate 2009.

vacanze mare
I bonus vacanze che copriranno parzialmente la spesa sostenuta, saranno distribuiti dai Comuni di residenza con validità di 12 mesi spendibili in strutture convenzionate ad esclusione del periodo 1 luglio30 agosto.

Richiesta bonus vacanze

La richiesta  bonus vacanze va fatta al comune di residenza.

Assegnazione

L’assegnazione del bonus vacanze sarà fatta tenendo conto della fascia di reddito e dal numero dei componenti il nucleo familiare.

Parametri per l’assegnazione dei buoni vacanza.

Per l’unità singola si parla di un tetto massimo di spesa di 500 euro per il quale verranno erogati sconti del 45%, 30% o 20% a seconda che il reddito non superi i 10, 15 o 20 mila euro l’anno; per due unità famigliari, il contributo avrà le stesse proporzioni ma per redditi fino a 25 mila euro e un tetto massimo di spesa di 785 euro. Per tre unità famigliari, il bonus sarà calcolato per redditi inferiori a 30 mila euro su un totale di spesa di 1020 euro. Per la famiglia composta da 4 o più persone e con reddito inferiore a 35 mila euro, valgono le stesse proporzioni su un tetto massimo di spesa di 1230 euro.