Solstizio d’estate 2022: cos’è e quando cadrà

Rita Paola Maietta
  • Giornalista Pubblicista

Anche quest’anno, il solstizio d’estate si avvicina puntuale. Continua a leggere per scoprire quando accadrà e qualche curiosità legata a questo periodo particolare. 

solstizio 3

Considerato come il giorno più lungo dell’anno, il solstizio d’estate non cade sempre nello stesso giorno ma cambia. Il termine solstizio ha origini latine. Deriva, infatti, da sol che significa sole e sistere che significa stare fermo. Il termine fa riferimento, dunque, all’evento astronomico che segna l’avvio della stagione estiva nell’emisfero di cui fa parte l’Italia, ovvero l’emisfero boreale. Di seguito, approfondiremo l’argomento cercando di dare risposta ad alcune delle domande frequenti circa questo particolare periodo dell’anno.

solstizio 4

Cosa succede il giorno del solstizio d’estate?

solstizio 2

Il solstizio si verifica quando i raggi del sole raggiungono un’angolazione di 90° al Tropico del Cancro (emisfero boreale) e al Tropico del Capricorno (emisfero australe). Questa particolare angolazione costituisce il limite massimo in cui il sole, appunto, si ferma. Se nell’emisfero boreale arriva l’estate, in quello australe il solstizio scandisce l’arrivo dell’inverno.

Dunque, il sole, nell’emisfero boreale, è situato nel punto distante dall’equatore oltre che di massima elevazione all’orizzonte. Ne consegue che le ore di luce saranno 15. Ecco perché il solstizio d’estate viene chiamato giorno più lungo dell’anno. Per contro, nell’emisfero australe, si avranno meno ore di luce, pe quello che viene chiamato giorno più corto dell’anno.

Il solstizio d’estate, come abbiamo scritto poco più sopra, non cade sempre lo stesso giorno ma in una data compresa tra il 20 e il 21 giugno. Ciò accade a causa del riallineamento dell’anno bisestile che cade ogni quattro anni. L’anno bisestile, infatti, comporta un ritardo di circa 6 ore sull’anno prima. Lo scorso anno, il 2021, il solstizio è avvenuto alle 5:31 del 21 giugno. Quando cadrà quest’anno il solstizio d’estate? Avrà luogo alle ore 11:13 del 21 giugno 2022.

Qual è la differenza tra equinozio e solstizio?

solstizio 5

Spesso i concetti di equinozio e di solstizio vengono confusi anche se corrispondono entrambi a delle posizioni assunte dalla terra. Durante l’equinozio, i raggi del sole assumono una posizione perpendicolare all’asse di rotazione della terra. Se un osservatore si trovasse all’equatore, il sole si trova allo zenit. In quel momento, la durata del giorno e la durata della notte sono equivalenti allo stesso numero di ore/minuti. Il termine equinozio, infatti, trae origine dal termine latino aequa-nox che significa proprio notte uguale.

Durante il solstizio, invece, il sole raggiunge la massima e la minima altezza rispetto all’orizzonte, nella sfera celeste. Ne consegue che, in uno dei due tropici, i raggi cadono perpendicolari alla terra. Se i due equinozi si verificano a marzo e settembre, i solstizi si verificano a giugno e dicembre, decretando l’alternanza delle stagioni.

Cosa si fa per il solstizio d’estate?

Solstizio d’estate 1

Sebbene il giorno del solstizio d’estate possa apparire come una data qualunque sul calendario, il fenomeno è considerato da tempo immemore, come un appuntamento molto atteso. Sin dall’antichità, infatti, veniva considerato dai popoli come un momento di festa e venivano messi in pratica riti pagani (es. fuochi propiziatori). Soprattutto i popoli dell’emisfero boreale, consideravano il solstizio d’estate come un momento di rinascita e uscita dalle tenebre per ritornare alla vita. Anche la natura, dopo il grigiore dell’inverno, tornava a regalare i suoi colori e i suoi frutti. Proprio legati alla tradizione agricola, c’erano alcuni nomi per festeggiare la luna di questo periodo: luna piena delle Fragole o luna piena del Grano).

Il luogo topico per l’equinozio d’estate è il sito archeologico di Stonehenge (a Wiltshire, nell’Inghilterra sud occidentale). Del resto, la Heel Stone di Stonhenge è un complesso molto affascinante, costruito intorno al 2500 a.C.. I druidi erano soliti considerarlo come centro spirituale ma anche come osservatorio. I tre monoliti vanno a formare una sorta di porta. Proprio quella porta, durante il solstizio, viene attraversata dai raggi del sole. Ancora oggi le persone si radunano proprio nel sito, vicino ai monoliti di pietra, per festeggiare l’arrivo dell’estate.

Ancora oggi, alcune comunità sono solite accendere fuochi e mettere in pratica dei riti propiziatori che possano aumentare la fecondità, non soltanto del raccolto. In Italia, durante la notte di San Giovanni, tra il 23 ed il 24 giugno, si mette sul balcone o sul davanzale, un bianco d’uovo in un bicchiere d’acqua. Lo scopo è quello di attrarre positività. Durante la notte, infatti, nel recipiente trasparente dovrebbe formarsi una sorta di vela, più è ampia maggiore sarà la fortuna.

Anche in Spagna, i festeggiamenti per il solstizio d’estate corrispondono a quelli per la festa di San Giovanni. Un po’ ovunque, vengono fatti ardere vecchi libri e vecchio mobilio che generano grandi fuochi. Lo scopo è quello di purificarsi e creare un nuovo inizio. Non mancano i riti anche nei paesi nordici. In Finlandia, ad esempio, si da l’avvio alla stagione dei pranzi all’aperto. Inoltre, si balla intorno al fuoco. Stando ad una credenza popolare, le ragazze in età da marito che mettevano sette fiori sotto il cuscino erano destinate a sognare l’uomo che avrebbero sposato.

Solstizio d’estate 2022: foto e immagini

Ora che conosci meglio il solstizio d’estate, come festeggerai il suo arrivo? Se hai trovato utile questo articolo, condividilo con un amico a cui potrebbe fare piacere. Buona estate!