Olio d’Iperico – ricetta casalinga

Che cos’è l’olio di Iperico? Come preparalo in casa? Come e quando si usa? Quali sono le sue controindicazioni? 

olio

L’iperico, una pianta erbacea officinale conosciuta anche con il nome di chiamato erba di San Giovanni, per le sue notevoli proprietà:

  • antisettiche,
  • antibatteriche,
  • emollienti,
  • lenitive

Viene largamente utilizzata in fitoterapia e in cosmesi per la preparazione di oli ed infusi.

Iperico-fioritura

L’iperico è una pianta che si presta alla coltivazione in piena terra e in vaso.

I suoi fiori, gradevolmente profumati, di colore giallo intenso vengono utilizzati per la preparazione di un olio dalle molteplici virtù.

Iperico-fiori


Leggi anche: Menta acquatica – Mentha aquatica

L’olio o oleolito d’Iperico viene utilizzato infatti, per  la cura di ustioni di I grado, per accelerare la cicatrizzazione delle ferite, delle piaghe da decubito, per la cura delle infiammazioni della cute e per la psoriasi.

In cosmesi l’olio d’iperico viene considerato, a ragion veduta, un potente idratante e un efficacissimo antirughe.

L’olio d’Iperico va preparato con le sommità fiorite  della pianta raccolte in estate periodo che coincide con la  sua massima fioritura.

iperico-fiore

Come preparare l’olio di iperico

Ingredienti

  • 1 l  di olio extravergine o di olio di mandorle dolci
  • 2 manciate di sommità fiorite fresche
  • 1 cucchiaino di sale marino integrale

Per prepararlo in casa potete seguire due differenti modalità.

I metodo di preparazione

Mettetele sommità fiorite in un barattolo a chiusura ermetica. Copritele con l’olio, tappate e lasciate,  macerare al sole per 21 giorni oppure  per 6 settimane, a temperatura ambiente, quindi esporre al sole per un giorno intero. Trascorso il tempo indicato, filtratelo con un panno di tela, travasatelo in piccole bottiglie di vetro scuro ben tappate. Conservatelo al riparo dalla luce e in luogo fresco.

II metodo di preparazione

Dopo aver mescolato gli ingredienti indicati nella ricetta fate bollire a bagnomaria per 2 ore il barattolo privo di coperchio. Poi lasciate macerare per 3 giorni. Filtrate il macerato d’olio d’iperico e conservatelo come sopra.


Potrebbe interessarti: Rimedi naturali per i dolori muscolari

Uso e applicazione

Come olio cosmetico, contro le rughe, come idratante ed emolliente, sarà sufficiente massaggiarlo ogni sera su viso e collo.

Come olio curativo per massaggi, in caso di piaghe, ulcere, scottature, dermatiti, eritema solare, ferite, basta ungere la zona interessata anche per più volte al giorno.

iperico

Controindicazioni

L’olio di iperico è fotosensibile e quindi è bene evitare  di esporsi al sole o ai raggi delle lampade abbronzanti.

Galleria foto Iperico

Laura Bennet
  • Laureata in scienze biologiche
  • Insegnante di ruolo
  • Autore specializzato in Botanica, Biologia e Cucina
Suggerisci una modifica