Frittelle di cavolfiore vegane

Frittelle di cavolfiore vegane

Sommario

Frittelle di cavolfiore vegane preparate senza uova e senza farina: ricetta, ingredienti dosi, preparazione calorie e foto

Tempo di preparazione:
30 minuti
Tempo di cottura:
15 minuti
Quantità:
4

Ingredienti Ricetta

  • Cavolfiore 500 g
  • Farina di ceci 4-5 cucchiai
  • Sale q.b
  • Paprica un pizzico
  • Olio q.b

Informazioni Nutrizionali

  • Porzione 100 g
  • Calorie 120

Facili da preparare e gustose da mangiare, le frittelle di cavolfiore vegane sono una ricetta veloce da presentare in tavola. Senza uova e senza farina, qui troverai il procedimento per realizzarle.

Frittelle di cavolfiore vegane

Frittelle di cavolfiore vegane senza uova e senza farina

Questa variante altrettanto gustosa, consente di preparare in modo facile e veloce delle frittelle senza uova e senza farina ottime per i celiaci e per  i vegani perché prive di glutine, lattosio e derivati degli animali.

Per preparare queste buonissime frittelle potete utilizzare un bel cavolfiore bianco possibilmente proveniente da agricoltura biologica o altre varietà.

Preparazione delle frittelle vegane

Eliminate tutte le foglie che avvolgono il cavolfiore.

cavolfiore

Con un coltello ben affilato eliminate il torsolo.

Poi tagliate il cavolfiore a metà e le cime con le mani.


Leggi anche: Frittelle di cavolfiore

Cavolfiore in salsa piccante

Versate le cime di cavolfiore in acqua fredda, aggiungete un cucchiaino di bicarbonato e lasciatele riposare per 2- 3 minuti. Così facendo verranno eliminate tutte le impurità ed eventuali afidi neri che si annidano tra le cimette.

Trascorso il tempo indicato, sciacquatele più volte in acqua fredda, poi trasferitele in un colapasta e passatele ancora una volta sotto il getto della fontana e infine fatele sgrondare.

Cavolfiore-cimette

Prendete una pentola d’acciaio, riempitela di acqua fino a 3/4 della sua capacità e salatela quanto basta.

Mettete la pentola sul fuoco e portate ad ebollizione.

Quando l’acqua bolle calate le cime di cavolfiore e coprite la pentola per far riprendere il bollore. Fate cuocere le cime di cavolfiore per circa 10 minuti.

Cavolfiore-sbollentatura

Scolatele e poi distribuitele in un unico strato su un canovaccio asciutto e pulito, tamponatele delicatamente per eliminare l’eccesso di acqua.

Preparazione dell’impasto di frittelle

A questo punto preparate l’impasto nel seguente modo.

Mettete le cime di cavolfiore in una zuppiera, schiacciatele con la forchetta.


Potrebbe interessarti: Cavolfiore: proprietà

Aggiungete la farina di ceci, un pizzico di paprica (dolce o piccante), sale q.b., e qualche fogliolina di prezzemolo.

Mescolate il tutto con le mani in maniera molto energica fino ad ottenere un composto denso e cremoso. Mescolando energicamente l’acqua di vegetazione che fuoriesce dal cavolfiore incorporerà pian piano farina di ceci.

Frittelle di cavolfiore-cottura

Cottura

Versate un po’ di olio di arachidi o di extravergine di oliva in un padella antiaderente e fatelo riscaldare sul fuoco a fiamma moderata.

Prelevate del composto con un cucchiaio, adagiatelo nella padella e schiacciatelo con una paletta fino ad ottenere delle frittelle spesse circa 1 cm.


Hai problemi con le piante? Iscriviti al gruppo

Fate cuocerle frittelle prima su un lato e poi sull’altro, girandole con delicatezza.

A fine cottura, quando le frittelle saranno belle dorate, adagiatele su un vassoio ricoperto con carta assorbente e tenetele in caldo fin quando non avete esaurito l’impasto.

Trasferite le frittelle in un bel piatto da portata e servitele in tavola come antipasto, contorno o come secondo piatto, accompagnate magari con una purea di patate o carote in umido,

Consigli

Volendo potete cuocere le frittele di cavolfiore senza uova e senza farina anche nel forno.

Se l’impasto dovesse risultare troppo morbido aggiungete altra farina di ceci.

I vegani possono arricchire le frittelle di cavolfiore anche con una salsina di yogurt vegetale di riso o di soia  avena ricco di sali minerali, proteine vegetali, vitamine, un alleato perfetto anche per chi soffre di allergie, intolleranze e per chi è a dieta.

Se non amate le fritture potete cuocere le frittelle anche nel forno.

Per contrastare l’odore sgradevole emanato dal cavolfiore durante la cottura mettete
sul coperchio della pentola un pezzetto di mollica di pane imbevuta di aceto.

Se vi avanzano delle frittelle  di cavolfiore mettete le in frigo chiuse in apposito contenitore e consumatele entro 2 giorni.

Altre ricette con i cavolfiori

Cose da sapere sul cavolfiore

Galleria foto ricette cavolfiori

Laura Bennet
  • Laureata in scienze biologiche
  • Insegnante di ruolo
  • Autore specializzato in Botanica, Biologia e Cucina
Suggerisci una modifica