Denti puliti minori i rischi di infarto e ictus

Laura Bennet
  • Dott. in scienze biologiche

Una corretta igiene orale e la perfetta pulizia dei denti secondo recenti studi medici riducono la percentuale di ictus e infarti.
denti-puliti Il benessere del cuore e del cervello sembra dipendere da semplici gesti quotidiani da svolgere con regolarità quali:
– usare correttamente lo spazzolino;
–  acquistare il dentifricio adatto.
La corretta combinazione spazzolino-dentifricio e il lavarsi spesso i denti, secondo verifiche sperimentali recenti, effettuate da esperti inglesi dell’Università di Bristol, allontana il rischio di di infarti e ictus  ovvero degli “strokes”.
Secondo gli esperti- guidati dal professor Howard Jenkinson – una scarsa igiene orale favorisce il proliferare di un batterio appartenente alla famiglia degli streptococchi che pur essendo un ospite abituale e inoffensivo del cavo orale, al massimo può causare carie, in caso di lesioni della mucosa orale o di gengiviti sanguinolenti si può trasferire nel circolo sanguigno bloccando il normale afflusso di sangue a danno del  cervello o del cuore in conseguenza  di coaguli di sangue, infiammazioni dei vasi sanguigni e ostruzioni delle valvole cardiache.

Tutti questi dati, pubblicati sulle pagine del “Telegraph”,sono stati presentati dai ricercatori inglesi al MON, la conferenza autunnale della Society for General Microbiology.