Risparmio con impianto solare termico


fonti_rinnovabili

La strada verso le fonti di energia rinnovabili e’ stata intrapresa anche in Italia con buoni risultati. Sono sempre crescenti gli utilizzatori di energia pulita, grazie soprattutto agli incentivi statali che permettono di ammortizzarne i costi.

Cerchiamo di dare qualche risposta alle domande che spesso ci arrivano via email così da dare risposti di utilita’ a tutti i nostri lettori

Quanto costa un impianto solare termico?

Diciamo subito che i costi sono variabili a causa dei diversi tipi di tecnologie utilizzate, del diverso dimensionamento e del diverso costo di installazione che viene applicato nelle diverse regioni d’Italia.
A titolo di esempio diciamo che il prezzo per un impianto con collettori piani per una casa di 80 mq oscilla dai 2500 ai 5000 euro, prezzo che raddoppia nel caso di integrazione con l’impianto di riscaldamento.

Quanto si risparmia con un impianto solare termico?

L’energia pulita conviene sia perche’ una volta ammortizzata la spesa abbiamo una produzione di energia gratuita, sia perche’ grazie ai contributi la velocità di ammortamento aumenta fino a dimezzarsi, riuscendo cosi ad abbattere i costi in circa 2 anni per un impianto della capacità di uno scaldabagno, in 3-4 anni nel caso di una caldaia a gas e 4-6 anni invece per un impianto che debba sia riscaldare gli ambienti sia fornire acqua calda ai sanitari

Quali sono gli incentivi e come possono essere richiesti?
Attualmente abbiamo la possibilita’ di detrazione fiscale del 55% (in 5 rate annuali) per la riqualificazione energetica degli edifici (Legge 28 gennaio 2009, n. 2), con iva al 10% con possibilita’ di contributi fino al 30% del costo concessi autonomamente dai comuni (vedere sul sito ufficiale del proprio comune i bandi ed i requisiti per la richiesta dei contributi, sempre che il comune faccia parte di quelli che partecipino alle iniziative sulle energie rinnovabilit).

LauraB
  • Redattore specializzato in Casa e Giardinaggio
  • Scrittore e Blogger

Google News


Il meglio di Casaegiardino.it

Ricevi gratuitamente la newsletter con le migliori guide ed articoli esclusivi.

Commenti: Vedi tutto

  • Luca Milano - - Rispondi

    Ho lavorato per diversi anni come idraulico durante i miei studi universitari e, come tecnico, posso dire che la convenienza o meno a installare dei pannelli solari è da valutare in base all'utilizzo di acqua sanitaria il che è direttamente proporzionale al numero di persone che vivono nell'abitazione. Per l'integrazione del sistema, acqua sanitaria-riscaldamento, diciamo che è conveniente al nord, dove l'inverno è piuttosto freddo, e comunque con la sola energia solare non si riesce a riscaldare una casa e quindi è necessaria l'integrazione con la caldaia, che comunque permette un buon risparmio energetico.

    Secondo alcuni calcoli approssimativi il tempo di ammortamento dell'impianto con le attuali sovvenzioni è di circa 8-10 anni per una casa in cui vivono 4 persone.

Lascia una risposta