Comprare casa a progetto o in costruzione: come tutelarsi vantaggi svantaggi


Consigli per l’acquisto di una casa a progetto o in costruzione, verifiche da fare prima di procedere all’acquisto, cose da sapere. Comprare una casa in costruzione conviene e quali sono i vantaggi e gli svantaggi?

Casa, Acquisto

Tra le varie possibilità di acquisto di un immobile, è di sicuro interesse l’acquisto a progetto o l’acquisto di una casa in fase di edificazione.


Acquistare casa in costruzione

Comprare una casa a progetto o in fase di costruzione ha una serie di vantaggi e svantaggi.

Vantaggi dell’acquisto di una casa in costruzione

  • Si può contrattare sul prezzo e risparmiare sull’acquisto di una casa nuova già edificata;
  • si  può scegliere la casa adatta alle proprie esigenze;
  • dividerla secondo le proprie necessità;
  • scegliere un pavimento al posto di un altro;
  • modificare pezzi sanitari e chiedere delle modifiche;
  • La casa in costruzione ci assicura che tutti gli impianti  da quello elettrico a quello idrico sono fatti a norma di sicurezza nel pieno rispetto delle normative vigenti.

Acquisto, Casa

Svantaggi dell’acquisto di una casa in costruzione

  • Tempo per il completamento della casa;
  • Possibilità di fallimento della ditta costruttrice

Casa

Verifiche da fare prima di procedere all’acquisto

Anche se il decreto legislativo 14 del 2019 ha  ampliato le tutele per gli acquirenti degli immobili ancora da costruire rispetto alle già presenti tutele datate 2005 è comunque bene fare tutte le verifiche necessarie prima di procedere all’acquisto dell’immobile.

Per acquistare una casa in costruzione bisogna effettuare verifiche quali:

  • accertarsi in primo luogo della serietà del costruttore, prendendo informazioni sulla sua persona e sulla sua impresa;
  • assicurarsi che i lavori vengano eseguiti con professionalità;
  • prendere visura camerale dell’impresa alla Camera di Commercio;
  • verificare al Comune  i dati della concessione edilizia;
  • prima di firmare il compromesso sottoporre alla visione di un esperto di fiducia ( ingegnere, geometra o architetto) il capitolato d’opera ( punti luce, pavimenti, accessori vari eccetera);
  • il compromesso andrà firmato presso un notaio che accerterà la presenza di una fideiussione a garanzia del compratore;
  • stabilire tranche di pagamento su avanzamento lavori;
  • Il capitolato d’opera è parte integrante del contratto di acquisto e  per eventuali modifiche occorre il consenso dell’acquirente;
  • Stabilire i tempi della consegna e le eventuali penali in caso di ritardo sulla data stabilita;
  • Eventuali difetti scoperti, una volta che si è preso possesso della casa, vanno denunciati entro 1  anno e sono a carico del costruttore fino a 10 anni  dalla data dell’acquisto.
    .

LauraB
  • Redattore specializzato in Casa e Giardinaggio
  • Scrittore e Blogger
Google News

Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta