Bonus mobili 2020 e piccoli lavori in casa: detrazioni ammesse


Come approfittare delle detrazione del 50% su arredi ed elettrodomestici grazie al bonus mobili 2020, sfruttabile su una serie di piccoli lavori da realizzare in casa in poco tempo.

bonus-mobili-2020-e-piccoli-lavori-in-casa-detrazioni-ammesse-1


Installare un corrimano nelle scale, sostituire l’antifurto di casa o realizzare una piccola opera che prevede l’inserimento di una cassaforte a muro. Sono soltanto alcuni dei piccoli lavori che si possono fare in casa per usufruire delle detrazioni relative al bonus mobili 2020.

Una serie di interventi edilizi che richiedono spese per lo più contenute e tempi di realizzazione non estremamente lunghi.

Ciò significa una più ampia platea in grado di poter beneficiare del provvedimento normativo, senza dover sottostare all’obbligo di eseguire interventi troppo dispendiosi, come può essere ad esempio l’abbattimento di una muro interno della casa.


Leggi anche: Bonus mobili ed elettrodomestici 2020: guida completa

Scopriamo quali sono i piccoli lavori ammessi per beneficiare dell’agevolazione valida fino al 31 dicembre 2020.


Bonus mobili 2020 requisiti

Bonus mobili 2020 e piccoli lavori in casa: detrazioni ammesse

Usufruire del bonus mobili per svolgere piccoli interventi a casa. Per godere delle detrazioni ammesse dalla normativa, è necessario innanzitutto ricordare quali sono alcuni dei principali requisiti. Fra questi segnaliamo la manutenzione ordinaria delle parti condominiali e l’avvio dei lavori prima dell’acquisto degli arredi.

Per beneficiare dell’agevolazione negli interventi in casa, bisogna dunque aver a che fare con lavori di manutenzione straordinaria.

A tal riguardo bisogna sottolineare che non vi è l’obbligo per le spese di ristrutturazione di essere sostenute prima di quelle erogate per l’arredo.

Come fare a dimostrare il giorno in cui sono iniziati i lavori? Farà fede le documentazione in nostro possesso, come ad esempio le abilitazioni amministrative. Soltanto in alcuni casi specifici è prevista obbligatoriamente la comunicazione preventiva all’Asl. Per tutte le altre eventualità, basta una dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà.

Bonus mobili 2020: piccoli lavori ammessi

bonus-mobili-2020-e-piccoli-lavori-in-casa-detrazioni-ammesse-3

Scopriamo quali sono gli interventi di manutenzione straordinaria ammessi per godere dell’agevolazione prevista dal bonus mobili 2020.

Tra i piccoli lavori rientranti nella normativa troviamo i seguenti:

  • Sostituire l’impianto elettrico.
  • Ristrutturare il bagno, incluse le tubature.
  • Realizzare un secondo bagno.
  • Sostituire la caldaia.
  • Cambiare gli infissi esterni variando la composizione dei materiali.
  • Installare un pannello solare fotovoltaico.
  • Sostituire lo scaldabagno.
  • Installare o sostituire le ringhiere all’interno dell’abitazione.

Bonus mobili 2020: interventi preventivi atti illeciti

bonus-mobili-2020-e-piccoli-lavori-in-casa-detrazioni-ammesse-4

È possibile usufruire del bonus del 50% sugli interventi realizzati per prevenire il rischio di atti illeciti. Tra questi troviamo:

  • installazione di un portone blindato in sostituzione della vecchia porta esterna.
  • collegamento di un impianto di allarme all’interno della propria casa purché con posa in opera del circuito elettrico.
  • installazione o sostituzione del videocitofono (non rientrano i condomini).

Bonus Mobili 2020: come funziona la nuova normativa

bonus-mobili-2020-e-piccoli-lavori-in-casa-detrazioni-ammesse-5

Il bonus mobili 2020 consente di usufruire di una detrazione del 50% fino ad una spesa massima di 10mila euro.

Uno sconto fiscale distribuito in dieci quote annuali nella propria dichiarazione dei redditi. Tra gli arredi, rientrano nella normativa:

  • letti
  • armadi
  • cassettiere
  • librerie
  • scrivanie
  • tavoli
  • sedie
  • comodini
  • divani
  • poltrone
  • materassi
  • apparecchi di illuminazione

Per quanto riguarda invece i grandi elettrodomestici troviamo:

  • frigoriferi
  • congelatori
  • lavatrici
  • lavasciuga
  • asciugatrici
  • lavastoviglie
  • stufe elettriche
  • forni a microonde
  • piastre riscaldanti elettriche
  • radiatori elettrici
  • ventilatori elettrici
  • apparecchi per il condizionamento.

Bonus casa 2020: vantaggi

Come visto, sono diverse le spese per la casa che si possono portare in detrazione, dagli interventi di efficienza energetica alle piccole ristrutturazioni.

Un’agevolazione che ricordiamo è prorogata fino al 31 dicembre 2020, utile per usufruire dello sconto del 50% non soltanto su ristrutturazioni di una certa entità ma anche su piccoli lavori domestici.

Per saperne di più sul funzionamento del Bonus mobili ed elettrodomestici 2020, è sufficiente dare un’occhiata alla nostra guida completa.

Alessandro Mancuso

Commenti: Vedi tutto