Zenzero selvatico – Asarum europaeum


Asaro

Lo zenzero selvatico è una pianta rustica ornamentale adatta alla coltivazione in luoghi ombreggiati sia in giardino sia in vaso sul balcone della propria casa.

Asarum-moltiplicazione


Caratteristiche dello zenzero selvatico – Asarum europaeum

Lo zenzero selvatico, nome scientifico Asarum europaeum, appartiene a un vasto genere di piante perenni della famiglia Aristolochiaceae. Originario del Pacifico nord-occidentale è diffuso allo stato spontaneo in folti tappeti in tutti i boschi dell’Europa centrosettentrionale, nelle zone balcaniche e in Italia.

La pianta di Asarum europaeum è provvista di una radice rizomatosa strisciante a livello del suolo di color grigio cenere con polpa lievemente profumata e dall’odore pungente di pepe.

I fusti o steli della pianta lunghi da 10 a 15 cm formano folti cespugli arrotondati e striscianti densi di foglie sempreverdi.

Asarum europaeum-zenzero selvatico-foglie

Le foglie, reniformi o cuoriformi e a margini lisci come quelle del ciclamino, sono sorrette da peduncoli cilindrici carnosi. La pagina fogliare è lucida, leggermente marmorizzata e di colore verde intenso. Le foglie dell’asarum hanno un odore pungente e forte come il pepe.

Asarum-europaeum-fiore
I fiori hanno un aspetto davvero particolare. Sono strutture tubolari pelose a tre lobi portate da brevi peduncoli lanosi che sbocciano sotto il fogliame. I fiori di questa pianta anche se nascosti sotto le foglie attirano gli insetti impollinatori, piccole mosche, formiche e coleotteri. L’impollinazione è infatti entomofila.

I frutti sono delle particolari capsule suddivise in sei logge contenenti numerosi semi scabri dotatati di buona capacità di germinazione infatti autoseminandosi danno vita a nuove piante in breve tempo.

Fioritura delle zenzero selvatico: l’asarum fiorisce dal tardo inverno fino all’inizio della primavera.

Zenzero selvatico-Asarum-coltivazione

Coltivazione dello zenzero selvatico – Asarum

  • Esposizione: è una pianta che cresce bene sia in luoghi parzialmente ombreggiati sia in quelli in piena ombra. Ama gli ambienti con moderata umidità, non teme il freddo e infatti sopporta molto bene anche le temperature inferiori ai -15° C. Nelle zone con clima mite, in estate la parte aerea dell’asarum dissecca per poi ripresentarsi completamente rinnovata con l’arrivo dei primi freddi.
  • Terreno: predilige il terreno umido sabbioso o argilloso con pH sia acido con valori compresi tra 6,1-6,5  sia neutro purchè ben drenato. Il substrato ideale di coltivazione è un  suolo torboso arricchito di terriccio di foglie, aghi di pino misto a sabbia o perlite per favorire il drenaggio dell’acqua.
  • Annaffiature: l’asarum è una pianta che si accontenta delle acque piovane. E’resistente alla siccità e va annaffiato occasionalmente quando il terreno è completamente asciutto. Nelle prime fasi dell’impianto e soprattutto se si tratta di un esemplare l’apporto idrico deve essere più frequente ma comunque moderato e preferibilmente con acqua piovana o non calcarea (va fatta decantare almeno 1 giorno prima della somministrazione).
  • Concimazione: una somministrazione di stallatico ben maturo anche pellettato prima dell’impianto serve a fornire tutti i nutrienti indispensabili per lo sviluppo della massa vegetale e la produzione dei fiori.

Coltivazione Asarum in vaso

Questa pianta è una tra le più adatte ad essere coltivata in vaso sul balcone esposto al nord.Il contenitore deve essere preferibilmente di terracotta contenente terriccio fresco e torboso misto a un po’ di sabbia importante per migliorare il drenaggio dell’acqua delle annaffiature. Ovviamente per lo zenzero selvatico coltivato in vaso va annaffiato con maggiore frequenza rispetto a quello coltivato in piena terra ma senza eccessi.

Rinvaso-pianta

Rinvaso

Il rinvaso dello zenzero selvatico si effettua quando le radici occupano tutto lo spazio disponibile. Si utilizza un contenitore più grande del precedente e nuovo terriccio boschivo fresco e ricco di sostanza organica.

Moltiplicazione Asarum – zenzero selvatico

L’asarum si moltiplica pere seme e per via agamica o vegetativa la propagazione può essere fatta per divisione dei cespi o dei rizomi.

Moltiplicazione per seme

La semina si effettua nel tardo inverno o a inizio della primavera. I semi dello zenzero selvatico vanno stratificati su un substrato specifico e ricoperti da un leggero strato di sabbia. Il semenzaio va posto in un luogo ombreggiato e per tutto il tempo necessario alla germinazione il terreno va mantenuto costantemente umido. Dopo la germinazione, si lasciano irrobustire le piantine e in estate le più forti e robuste potranno essere trasferite in singoli vasi e coltivate in serra almeno per il suo primo inverno e poi potranno essere messe a dimora o trasferite in vasi più grandi tenuti  all’esterno.

Propagazione per divisione dei cespi o dei rizomi

Lo zenzero selvatico può essere propagato anche tagliando i rizomi più spessi che affiorano sulla superficie del terreno. Tale metodo di riproduzione si pratica in primavera utilizzando un attrezzo ben affilato e disinfettato. I rizomi divisi vanno lasciati asciugare all’aria e poi rimessi a dimora.

Impianto o messa a dimora e abbinamenti

Le piante di Asarum vanno impiantate in buche ben lavorate distanti tra loro 30-45 cm e per risultati davvero soddisfacenti occorrono almeno 10 piantine per ogni metro quadrato oppure si possono alternare con altre varietà di piante aventi le stesse necessità come: la felce nana Blechnum penna-marina , il ciclamino, Arisaema sikokianum, la felce sempreverde Polystichum polyblepharum, Sarcococca hookeriana, la Dicentra, la Tiarella, le diverse varietà di Lilium e di Hemerocallis e ancora con Astilbe, Epimedium, Hepatica, Primula, Pulmonaria e Vinca.

Parassiti e malattie dello zenzero selvatico – Asarum

Si tratta di una pianta rustica resistente alle malattie fungine, ai parassiti animali fatta eccezione delle lumache che sono ghiotte dei germogli.

Cure e trattamenti

L’asarum non necessita di cure particolari cure manutentive o di trattamenti antiparassitari e anti-fungicidi. particolari. Per tenere lontano le lumache basta spargere ai piedi delle foglie un po’ di cenere del camino. Per la pianta coltivata in vaso bisogna evitare i ristagni idrici.

Usi dello zenzero selvatico

Lo zenzero selvatico europeo è adatto per ricoprire il terreno di aree all’ombra, per tappezzare i giardini rocciosi e per realizzare bordure.

Anticamente le radici carnose di questa pianta dal lieve aroma di zenzero venivano usate  in medicina come purgante e la cura di infezioni o infiammazione della pelle. Oggi l’asarum europaeum è ancora usato in omeopatia.

Zenzero selvatico – Asarum europaeum

Varietà di Asarum

Il genere Asarum comprende circa 70 di piante perenni tutte a carattere tappezzante, ideali per  le coperture del terreno per luoghi ombreggiati in quanto caratterizzate da una notevole e vigorosa capacità di diffusione.

  • Asarum canadense: una varietà più grande e più resistente originaria dell’America settentrionale e centrale, con  grandi foglie verde scuro decidue a forma di cuore. Il rizoma strisciante ha un odore e un sapore simili allo zenzero. I fiori penduli, che pendono sotto il fogliame, sono impollinati da formiche e altri piccoli insetti che strisciano nei fiori. I nativi americani usavano la radice per aromatizzare cibi come noi usiamo lo Zingiber officinale o zenzero culinario.
  • Asarum arifolium: una specie nativa nordamericana con foglie triangolari blu scuro verdi decorate con grigio o argento. Si diffonde per mezzo di rizomi sotterranei. I fiori si formano uno alla volta, alle estremità dei rizomi.
  • Asarum caudatum:  una specie originaria del nord nota come zenzero selvatico a coda lunga.  E’ una perenne a crescita lenta con grandi foglie verdi a forma di cuore profumate. Da marzo ad agosto produce fiori a forma di coppa, e marrone-viola a verde-giallo che terminano in tre lunghi lobi dalle lunghe curve, spesso nascosti sotto le foglie.
  • Asarum splendens: è una specie perenne e sempreverde originaria dell’Asia con grandi foglie terminanti con un apice a forma di punta di freccia e pagina di colore verde macchiata di argenteo. Questa pianta ama il terreno ricco, fresco, boschivo ed è adatta anche ad essere coltivata nelle zone a mezz’ombra.
  • Asarum speciosum: una pianta perenne a portamento cespuglioso con grandi foglie a forma di freccia.
  • Asarum shuttleworthii: noto come zenzero screziato è varietà variegata con foglie aromatiche a forma di cuore  di colore verde e varie screziature di colore grigio-argenteo. E’ una specie meno rustica e in primavera produce i fiori campanulati marroni violacei con macchie viola rossastre all’interno.

Asarum-splendens

Curiosità

Il nome scientifico dell’Asarum europaeum deriva dal latino ed è riferito all’odore delle foglie e delle radici che ricorda vagamente quello dello zenzero. Esso è conosciuto anche con altri nomi: European Wild Ginger, Haselwort, Asarabacca, Nardo, ecc.

Galleria foto Zenzero

LauraB
  • Redattore specializzato in Casa e Giardinaggio
  • Scrittore e Blogger
Google News

Il meglio di Casaegiardino.it

Ricevi gratuitamente la newsletter con le migliori guide ed articoli esclusivi.

Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta