Vallota coltivazione


Vallota-Amaryllidaceae

La Vallota è una bulbosa a fioritura estiva molto apprezzata per la bellezza dei suoi fiori persistenti e campanulati, per l’eleganza delle sue foglie lineari e sempreverdi e soprattutto perchè facile da coltivare in vaso e anche in piena terra nelle zone con clima invernale mite.

Vallota-speciosa


Caratteristiche Vallota speciosa

Il genere Vallota, famiglia delle Amaryllidaceae, comprende diverse specie di piante sempreverdi originarie del Sudafrica.

La specie più conosciuta e coltivata soprattutto in vaso è la Vallota speciosa o Vallota purpurea, una bulbosa perenne sempreverde che raggiungere i 50–60 cm di altezza e che a differenza delle altre piante della stessa famiglia non perde le foglie durante il periodo invernale.

bulbo-Vallota

Il bulbo simile ad uno scalogno ha forma fusiforme ed è ricoperto da una guaina di consistenza cartacea di colore marrone. Dal bulbo ricco di amido si originano lunghe foglie nastriformi, lisce e carnose di colore verde brillante.

Vallota-foglie

Le foglie della Vallota, lunghe circa 20 cm, sono disposte a formare una rosetta e come quelle della Clivia tendono ad arcuarsi leggermente all’estremità dell’apice.

Durante il periodo della fioritura compaiono lunghi steli eretti, cilindrici, carnosi e cavi all’interno. Il colore degli steli generalmente è verde brillante ma non mancano esemplari dal colore doppio: rossastri alla base e verdi verso le sommità.

Ogni stelo porta sulla sommità una infiorescenza a grappolo formata da 6 -7 grandi  fiori a forma di grande tromba.

Vallota-Delicata-fiori

Ciascun fiore è provvisto di un lungo peduncolo ed è formato da sei grandi petali coriacei  e vellutati che fanno da corona a lunghi stami biancastri terminanti con vistose antere di colore giallo carico.

I fiori delle piante del genere Vallota sono generalmente di un bel colore rosso carminio ma possono essere anche gialli, arancioni, gialli e qualche volta rosa. Nella Vallota speciosa Alba i fiori sono bianchi mentre nella Vallota speciosa delicata il colore è rosa-salmonato.

I fiori di tutte le specie di Vallota persistono sulla pianta anche per settimane prima di sfiorire.

Fioritura Vallota: fiorisce in estate da primi giorni di agosto fino a settembre inoltrato.

Vallota-speciosa-rosa

Coltivazione Vallota speciosa

Esposizione: per ottenere  una bella fioritura la pianta va esposta in una posizione molto luminosa e soleggiata per molte ore al giorno. La vallota teme il freddo e le correnti d’aria. Non sopporta le temperature inferiori ai 10°C. In estate le piante possono essere portate all’aperto per poi essere di nuovo trasferite in appartamento, o in in luoghi protetti, a partire da ottobre fino alla primavera inoltrata.

Terreno: come tutte le altre bulbose la Vallota richiede un terreno soffice, ricco di sostanza organica e ben drenato. Il substrato ideale è un miscuglio di terreno da giardino, torba e sabbia grossolana.

Annaffiature: va annaffiata regolarmente dalla primavera fino fino all’inizio dell’estate.

In estate e fino a settembre le annaffiature vanno via via ridotte facendo comunque attenzione a far asciugare il terreno tra un’innaffiatura e la successiva. In inverno per mantenere il fogliame   sempreverde basta mantenere il terreno leggermente umido.

Concimazione: dalla  primavera e fino al mese di settembre somministrare, ogni 20 giorni, un concime liquido diluito nell’acqua delle annaffiature. Per favorire l’ingrossamento dei bulbi e di conseguenza la fioritura il concime più idoneo deve contenere sia macroelementi Azoto (N), Fosforo (P), Potassio (K) sia i microelementi.

bulbilli

Moltiplicazione Vallota speciosa

La pianta può essere propagata per divisione dei bulbilli laterali che si formano alla base del bulbo madre.

Moltiplicazione per divisione dei bulbilli

In primavera, dopo il terzo anno di vita della pianta, si staccano i bulbilli che si sono formati intorno al bulbo centrale e si impiantano al momento stesso in piccoli vasi lasciandoli esposti alla luce per i 2/3 della loro lunghezza. Il terriccio come per le piante di Vallota adulte deve fresco e fertile. Il vaso contenente i bulbi  vanno posizionati in un luogo luminosi o soleggiati con temperature intorno ai 18°C.

L’impianto va fatta con delicatezza per evitare danni strutturali al bulbillo. Per i primi 2 anni i bulbilli produrranno solo foglie.

Per la fioritura bisogna attendere almeno il terzo anno di vita delle piante tempo necessario per il loro completo sviluppo.

Bulbi-impianto

Impianto bulbi della Vallota

I bulbi o i bulbilli di Vallota, come quelli del giacinto ed altri tipi di bulbose, vanno impiantati nel terreno solo per un terzo della loro lunghezza e sempre con l’apice rivolto verso. Il terreno deve essere fresco, ben drenato e fertile.

Rinvaso

Il rinvaso della Vallota si effettua in autunno e mediamente ogni 3 anni. Il nuovo vaso deve essere più capiente del precedente; il terreno deve essere soffice, sciolto e ricco di sostanza organica.

Potatura della Vallota

La Vallota non necessita di interventi di potatura. Utilizzando attrezzi ben affilati e disinfettati alla fiamma o con alcool denaturato si consiglia di recidere alla base gli steli sfioriti e di asportare eventuali foglie danneggiate o secche.

Fusariosi-bulbi

Parassiti e malattie della Vallota

Si tratta di una pianta resistente agli attacchi degli afidi ma è sensibile alle infestazioni da cocciniglia soprattutto a quella farinosa che forma depositi farinosi biancastri visibili nelle intersezioni fogliari o sotto la pagina inferiore.

Il bulbo è sensibile al marciume se il terreno di coltivazione non è ben drenato e alla fusariosi una malattia che ne provoca l’ammuffimento e lo svuotamento.

Pacciamatura-foto

Cure e trattamenti

Le cocciniglie, se presenti, possono essere facilmente rimosse manualmente con un batuffolo di cotone idrofilo intriso di alcool denaturato. In caso di infestazioni più estese, la Vallota può essere irrorata con olio bianco opportunamente diluito in acqua.

La Vallota allevata in vaso, in inverno va riparata all’interno della casa o in un luogo in cui la temperatura minima non scende al di sotto dei 10-13°C.

Le piante di Vallota coltivate direttamente a dimora vanno invece protette con una pacciamatura di paglia o foglie secche.

Curiosità

Il genere Vallota porta il nome in onore del famoso medico-botanico francese Pierre Vallot.

Significato dei fiori

Nel linguaggio dei fiori la Vallota assume il significato di misterioso o fantasioso.

Galleria foto Vallota Amaryllidacee

LauraB
  • Redattore specializzato in Casa e Giardinaggio
  • Scrittore e Blogger
Google News
Il meglio di Casaegiardino.it

Ricevi gratuitamente la newsletter con le migliori guide ed articoli esclusivi.

Commenti: Vedi tutto