Ecco tutte le piante che non vanno mai abbinate

Hai in mente di realizzare un orto o un giardino curato? Sappi che esistono alcune piante che non vanno mai abbinate. Scopri quali sono in questo articolo.

Ecco tutte le piante che non vanno mai abbinate 1

Hai organizzato tutto: il terreno, i vasi, gli attrezzi i semi o le piantine. Bene, puoi iniziare a mettere a dimora, un posto o un’esposizione vale l’altra. Oppure no? Fai bene a porti qualche domanda perché la risposta è che, per avere un orto o un giardino curato non è necessario soltanto concimare al momento giusto, adottare la distanza perfetta tra le piante. O ancora, annaffiare e controllare l’esposizione delle piante. Tutte queste regole non bastano.

Pensavi che le verdure si abbinassero soltanto in cucina? No! Gli abbinamenti iniziano quando le vai a piantare. Sì perché le piante o si amano o si odiano, quando le si abbinano chiaramente. Forse non sapevi che gli abbinamenti delle piante possono far sì che le piante si influenzino l’un l’altra.


Leggi anche: Orto in balcone idee per stupire: 10 suggerimenti green

Un’influenza che può essere positiva, con una crescita migliorata, un’impollinazione favorita, oppure negativa, che addirittura può, nel peggiore dei casi, distruggerla. Come scoprire gli abbinamenti perfetti? Beh è una questione di biologia che, però, cercheremo di semplificarti in questo articolo.

Ecco tutte le piante che non vanno mai abbinate 5

Le piante che non vanno mai abbinate: introduzione alle consociazioni

Le consociazioni rappresentano le regole base che bisognerebbe rispettare e mettere in atto prima di piantare dei vegetali, siano essi a scopo decorativo o per l’orto. Tra le prime regole delle consociazioni c’è quella di non piantare mai gli ortaggi della stessa famiglia, vicini gli uni agli altri.

Perché? Due piante della stessa famiglia o comunque di specie simili, necessiteranno di esigenze simili dal punto di vista della nutrizione. Non solo! Due piante simili potrebbero attirare parassiti uguali e, dunque, contagiarsi a vicenda.

Hai bisogno di comprendere meglio la questione con un esempio? Mai abbinare ortaggi che appartengono alla stessa famiglia delle Solanacee ovvero: patate, pomodori, melenzane. Oppure, ortaggi che appartengono alla stessa famiglia delle Cucurbitacee ovvero zucchine, zucche o cetrioli.

Le piante che disporrai l’una accanto all’altra saranno piante in grado di supportarsi e non ostacolarsi, dandosi benefici e protezione. Questa è, dunque, la consociazione che non è altro che una modalità di coltivazione che valuta attentamente gli abbinamenti tra piante differenti. La consociazione tiene conto di:


Potrebbe interessarti: 10 idee per realizzare un orto con materiali da riciclo

  • la famiglia botanica,
  • il ciclo vegetativo (lento o rapido),
  • tipologia di sviluppo,
  • necessità d’acqua,
  • esigenze nutritive.

La consociazione tiene conto anche di quella che scientificamente viene chiamata  allelopatia ovvero la scienza che studia l’attrazione o repulsione tra le piante.

Ecco tutte le piante che non vanno mai abbinate 4

Le piante che non vanno mai abbinate: piante aromatiche e fiori

Anche le piante aromatiche vanno disposte in un certo modo e, alcune più che altre, non andrebbero mai abbinate.

Il finocchio selvatico, ad esempio, non va d’accordo con alcune pianta. La salvia, invece, va tenuta lontana dai cetrioli. Il cetriolo sembra non andare d’accordo con nessuna pianta aromatica. Il basilico deve stare lontano dalla ruta ma anche dalla salvia. Il prezzemolo va messo lontano dalla carota e dalla lattuga. 


Hai problemi con le piante? Iscriviti al gruppo

Per quanto riguarda i fiori di camomilla, andrebbero posti lontani dalla menta. Il girasole va messo lontano dalle patate. 

Ecco tutte le piante che non vanno mai abbinate 2

Le piante che non vanno mai abbinate: gli ortaggi

Se si vogliono abbinare al meglio le piantine nel proprio orto è necessario evitare i seguenti abbinamenti:

  • la zucca non va d’accordo con le patate 
  • il cavolo non va abbinato con aglio, cipolle, patate e aneto
  • i piselli, invece, con cipolle, aglio e patate 
  • la carota va posta lontana dall’aneto ma anche da prezzemolo e sedano e cipolla
  • il pomodoro lontano da patate, rape e finocchi
  • le patate, dunque, devono essere piantate lontano da zucche, cetrioli, girasoli, cavoli, pomodori
  • l’aglio non va d’accordo con piselli, fagioli, cavolo, cavolfiore, broccoli
  • le barbabietole rosse con granturco, patate e porri
  • la bieta da costa va posta lontano dai fagioli rampicanti
  • i broccoli da fragola, finocchio, cipolla e aglio.
  • la lattuga con prezzemolo e sedano rapa.
  • i peperoni con fagioli e pomodori 
  • il mais non va d’accordo con i pomodori
  • i fagiolini vanno lontano da cipolle e barbabietole.

Ecco tutte le piante che non vanno mai abbinate 3

Ecco tutte le piante che non vanno mai abbinate: foto e immagini

Come hai potuto notare, la natura ha le sue regole e le sue consociazioni. Hai già scelto quali sono le piante che abbinerai nel tuo orto o giardino? Speriamo di esserti stati utili.

Rita Paola Maietta
  • Giornalista Pubblicista dal 2010
  • Laurea Magistrale in Scienze della Comunicazione
  • Master in Comunicazione, specializzazione in Design, Arredamento, Lifestyle
Suggerisci una modifica
Iscriviti alla Newsletter

Ricevi gli aggiornamenti su speciali, guide e novità riguardo il mondo della casa e giardinaggio. Aggiornati dai nostri esperti di botanica e dell'arredo casa.