Tulbaghia coltivazione


Tulbaghia-foglie-fiori


La Tulbaghia è una pianta rustica simile all’erba cipollina e all’aglio coltivata a scopo ornamentale nei terreni poveri dei giardini rocciosi per la sua splendida e prolungata fioritura estiva.

Tulbaghia-alliacea


Caratteristiche  della Tulbaghia

La Tulbaghia è una pianta della famiglia delle Alliaceae proveniente dal Sudafrica.

La pianta, provvista di una robusta radice rizomatosa,  produce un fitto ciuffo di foglie lineari, strette e di colore verde chiaro.

Tulbaghia-pianta-ornamentale


Leggi anche: Fragola sterile Waldsteinia

Durante il periodo della fioritura tra le foglie spiccano lunghi steli eretti e filiformi alti circa 50 centimetri portanti ombrelle di fiori tubolari nelle bellissime tonalità del rosa e del viola chiaro .

I fiori somigliano a quelli dell’Agapanto e differiscono da essi solo per le dimensioni più ridotte.

tulbaghia-fiore

Nelle zone a clima mite la Tulbaghia è sempreverde mentre in quelle caratterizzate da un clima rigido la parte aerea dissecca per poi ripresentarsi folta e rigogliosa nella primavera successiva.

Tulbaghia-volacea

Tutte le parti della pianta, foglie e fiori, se strofinati tra le mani emanano un forte aroma d’aglio.

Fioritura: fiorisce dalla primavera fino all’autunno inoltrato.

Tulbaghia-coltivazione

Coltivazione Tulbaghia

Esposizione: predilige i luoghi luminosi e soleggiati. Teme le basse temperature e soprattutto il gelo.

Terreno: si adatta a qualunque tipo di terreno povero, sciolto e ben drenato.

Annaffiature: le piante coltivate in piena terra si accontentano delle acque piovane mentre quelle allevate in vaso vanno annaffiate ogni 2 settimane o solo quando il terreno è completamente asciutto. Troppa acqua compromette la fioritura.

Concime-granulare

Concimazione: va concimata solo una volta l’anno con concime granulare a lento rilascio.

Tulbaghia-moltiplicazione

Moltiplicazione della Tulbaghia

La pianta si propaga naturalmente per seme ma in campo vegetativo si preferisce moltiplicare effettuando la divisione dei cespi.

cocciniglia-neadi

Parassiti e malattie della Tulbaghia

E’ una pianta rustica che resiste agli attacchi della cocciniglia e degli afidi. Teme il marciume delle radici se il terreno non è ben drenato.

afidi-neri

Cure e trattamenti

Verso la fine dell’inverno effettuare un trattamento fungicida utilizzando prodotti a base di zolfo e rame. Eliminare i fiori appassiti per stimolare l’emissione di quelli nuovi.

Tulbaghia-usi

Usi della Tulbaghia

Gli steli e i fiori sono impiegati in cucina per aromatizzare zuppe e insalate.

Tulbaghia-foglie-fiori

Curiosità

Questa umile piantina come la Lantana e la catambra è un ottimo repellente naturale contro zanzare, tafani e altri parassiti ematofagi degli animali come pulci e zecche. Il forte odore delle foglie strofinate sulla pelle e sul pelo degli animali infatti tiene a distanza questi fastidiosi animaletti.

Galleria foto Tulbaghia

LauraB

Commenti: Vedi tutto