Thryptomene coltivazione


Thryptomene-foto


Il Thryptomene è una pianta ornamentale di facile coltivazione apprezzata per la sua abbondante e persistente fioritura.

Thryptomene-fioritura


Caratteristiche generali del Thryptomene

Il Thryptomene è una pianta erbacea sempreverde della famiglia delle Myrtaceae proveniente dall’Australia.

La pianta forma un elegante e decorativo cespuglio composto da numerosi rami semilegnosi che nelle estremità apicali tendono leggermente a curvarsi verso il basso soprattutto quando sono carichi di fiori.

Le foglie, piccolissime, ovate-lanceolate e di colore verde scuro che ricordano quelle del mirto anche per il gradevole profumo che emanano quando vengono sfregate tra le dita.

Thryptomene-foglie-fiori


Leggi anche: Ibisco cinese – Hibiscus syriacus

I fiori, infiorescenze a grappolo di colore bianco, rosa tenue e rosa carico a seconda della varietà, pur essendo di piccole dimensioni sono molto decorativi, delicatamente profumati e duraturi (circa 20 giorni )

Fioritura

Il Thryptomene fiorisce abbondantemente dalla primavera fino all’autunno inoltrato.

Trhyptomene-coltivazione

Coltivazione Thryptomene

Esposizione

Ama i luoghi luminosi e soleggiati ma si sviluppa abbastanza bene anche nelle zone semiombrose. Teme il gelo e le temperature rigide dell’inverno.

Terreno

Si adatta senza problemi a qualunque tipo di terreno, soffice, ricco di sostanza organica e ben drenato.

Annaffiature

Necessita di regolari e costanti annaffiature nei periodi di prolungata siccità, soprattutto in estate am solo quando il terreno è completamente asciutto da diversi giorni.

Concime-granulare

Concimazione

E’ una pianta che richiede una buona dose di nutrienti e quindi periodicamente somministrare del concime specifico per piante verdi e da fiore, ogni 20 giorni se liquido opportunamente diluito nell’acqua delle annaffiature. In alternativa, ogni tre mesi, si può utilizzare del concime a lenta cessione per garantire una crescita e una rigogliosa fioritura della pianta del Thryptomene.

Thryptomene: coltivazione in vaso

Il Thryptomene è una pianta erbacea sempreverde che per la sua fioritura persistente e copiosa viene coltivata anche in vaso per abbellire balconi e terrazze. Il vaso deve avere dimensioni adeguate allo sviluppo della radice e della parte aerea. Si utilizza del comune terreno da giardino non calcareo,  misto a sabbia e anche del materiale drenante per il fondo. La pianta va messa nel vaso e coperta da terreno fino colletto.  La pianta va annaffiata con frequenza ma in maniera moderata quando il terreno è completamente asciutto e va concimata con fertilizzante specifico per piante fiorite.

Rinvaso-pianta

Rinvaso Thryptomene

La pianta allevata in vaso va trasferita in un contenitore più grande quando le radici escono dai fori di drenaggio dell’acqua delle annaffiature. Il terriccio per il rinvaso deve essere fresco, fertile e ben drenato.

Thryptomene-hyporhytis

Moltiplicazione Thryptomene

La pianta si moltiplica per seme in primavera e per talea apicale di ramo in estate.

La semina viene effettuata raramente perchè i tempi di germinazione sono lunghi e le nuove piante sono diverse da quella originale.

Propagazione per talea

Le talee lunghe 15 cm, prelevate con cesoie ben affilate e disinfettate da rami sani e vigorosi, si mettono a radicare in un miscuglio di torba e sabbia in parti uguali, mantenuto costantemente umido fino alla comparsa di nuove foglioline, solitamente dopo 1-2 mesi.

Per favorire la radicazione è consigliabile utilizzare un po’ di ormone radicante.

Dopo la radicazione, le nuove piantine vanno trasferite con delicatezza in vasi singoli ed allevate in essi per almeno due anni, in serra fredda.

Thryptomene-foto

Potatura

Dopo la fioritura si recidono alla base i rami secchi e quelli danneggiati dal freddo. Per dare armonia di forma all’arbusto si accorciano di poco quelli disordinati e quelli più interni. Per l’operazione di potatura l’attrezzo utilizzato deve essere ban affilato e disinfettato.

cocciniglia-cotonosa

Malattie e parassiti Thryptomene

E’ una pianta che raramente soffre l’attacco della cocciniglia o degli afidi ma è sensibile al marciume delle radici se il terreno non è ben drenato o è troppo compatto.

Pacciamatura-foto

Cure e trattamenti

Il Thryptomene allevato in vaso, in inverno va trasferito in un luogo protetto e riparato dai venti; per l’esemplare coltivato in piena terra sarà sufficiente effettuare una leggere pacciamatura di paglia o foglie secche. I trattamenti fitosanitari vanno praticati solo se necessari e facendo ricorso a prodotti specifici preferibilmente biologici per non rischiare di uccidere anche gli insetti impollinatori.

Varietà di Thryptomene

Thryptomene saxicola

E’ una specie endemica dell’Australi e la più coltivata e conosciuta nel nostro Paese. Forma un arbusto alto circa 1 metro con steli semilegnosi ricoperti da piccole foglie ovali lunghe circa 5-10 ricche di  oli aromatici.

Dalla primavera all’inverno produce un’abbondante e persistente fioritura. I fiori, che sbocciano nelle ascelle fogliari. È una pianta rustica che va coltivata in terreni ben drenati in una posizione soleggiata o leggermente ombreggiata.

Tollera il freddo e le gelate moderate. Va regolarmente potata per mantenere l’armonia di forma e favorire l’emissione di nuovi steli. La propagazione viene generalmente fatta per talea in quanto i semi non sono affidabili.

Thryptomene calycina

E’ una specie selvatica che vegeta sui pendii delle montagne rocciose. Si sviluppa formando un cespuglio arrotondato composto da numerosi steli morbidi variamente ramificati fin dalla base. Ha una crescita molto rapida e generalmente se le condizioni pedoclimatiche rispondono alle sue esigenze colturali si estende per 2 metri in altezza e circa 2, 5 metri in larghezza.

Le foglie sono piccole, coriacee e aromatiche. Dall’autunno alla primavera produce fiori piatti di colore bianco puro con un occhio rosa scuro.

I fiori compaiono prima sulla parte basale dei rami e poi via via su tutta la loro lunghezza. E’ moderatamente resistente al freddo, ai parassiti e alla siccità.

E’ una pianta ideale per realizzare siepi di recinzione e bordure di fondo. E’ una specie che va potata con regolarità se si si vuole contenere lo sviluppo e mantenere l’armonia della forma.

Thryptomene baeckeacea

E’ arbusto elegante che in pieno sviluppo vegetativo può raggiungere il metro di altezza. Gli steli o rametti son ricoperti da un fogliame gradevolmente aromatico. Nel periodo della fioritura, produce fiori bianchi, rosa o viola a seconda della specie. Si adatta a a qualunque tipo di terreno e come esposizione dal sole all’ombra parziale. E’ resistente alla siccità e alle infestazioni parassitarie. E’ perfetto nei giardini costieri e per coperture informali. Va potato regolarmente per mantenere il suo aspetto compatto. E’ endemico dell’Australia occidentale.

Thryptomene-saxicola

Usi

Le piante di Thryptomene vengono coltivate in vasi singoli, in gruppi nelle aiuole dei giardini e anche per la produzione di fiori recisi.

Curiosità

Il nome Thryptomene deriva dal greco antico e significa di aspetto piccolo  probabilmente in riferimento alle dimensioni contenute della maggior parte delle specie del genere.

Galleria foto Thryptomene

LauraB

Commenti: Vedi tutto