Talea in acqua


La talea in acqua
La talea in acqua un modo di moltiplicare le piante di casa con una tecnica semplice e di sicuro attecchimento in tutti i periodi dell’anno.

potos-talea


Quante volte capita di cimare il potos, il cisso, il filodendro ecc. per favorire l’infoltimento della pianta con la comparsa di nuovi getti laterali?
Ebbene con le cimature apicali dei fusti si possono ottenere  nuove piante con la talea in acqua.
Cosa fare
Tagliate di netto la parte apicale della pianta da riprodurre. Praticate un’incisione nella parte basale e ponete in essa un sassolino in modo che l’incisione resti aperta (la radice compare prima)
Prendete un vaso o una bottiglia trasparente, mettete sul fondo un po’ di pietrisco, aggiungete l’acqua e il rametto della pianta. Mettetela poi  in un luogo caldo e luminoso avendo cura di  mantenere costante il livello dell’acqua. Quando la talea avrà radicato potete lasciarla nel vaso e curarla secondo le tecniche dell’idrocoltura oppure poteve metterla in un vaso contenente terriccio soffice  e trattarla come la pianta madre.


Leggi anche: Talea di Eritrina

LauraB

Commenti: Vedi tutto

  • Cetty - -

    Vorrei moltiplicare il mio potos, vorrei farlo radicare in acqua. Posso mettere invece del pietrisco, l’argilla espansa ?

    • LauraB - -

      Il Potos è una pianta d’appartamento che ben si presta ad essere propagata per talea in acqua: si recide un ramo, si schiaccia l’estremità recisa e si mette in un vaso trasparente con l’acqua. Il vaso va collocato in un luogo luminoso. L’acqua non va mai cambiata fino a quando non compariranno le radici. Quando le radici del potos saranno lunghe circa 5 -10 cm è il momento di trasferire la nuova pianta in un vaso contenente lo stesso terriccio che si usa per la coltivazione della pianta madre.

Comments are closed.