Sinningia coltivazione


Sinningia-foto


La glossinia o sinningia è una pianta ornamentale appartenente al genere della Sinningia, originaria del Brasile, apprezzata sia per le foglie sia per i suoi fiori molto decorativi. Si tratta di una pianta erbacea con radice rizomatosa che se curata bene produrrà fiori splendidi almeno per tre anni di seguito.


Caratteristiche generali Sinningia  – Glossinia

La Sinningia, chiamata comunemente anche GloxiniaGlossinia, è una pianta  tropicale originaria del Brasile appartenente alla famiglia delle Gesneriaceae.

Si tratta di una erbacea di piccole dimensioni con radice tuberosa che genera foglie caduche, grandi e carnose di colore verde chiaro disposte a formare una rosetta densa e fitta.


Leggi anche: Achimenes – Achimene

Le foglie a margini seghettati e percorse da evidenti nervature sono ricoperte da una sottile peluria.

Gloxinia-Glossinia-foglia

Al centro della rosetta si sviluppano sottili steli con fiori apicali a forma di trombetta formati da petali coriacei e vellutati di colore bianco, rosa, viola e azzurro.

Sinningia-Glossinia-fiore

Fioritura

La Glossinia fiorisce durante il periodo estivo da Maggio fino ai primi di Novembre

Sinningia-coltivazione

Coltivazione della Glossinia o Sinningia

Esposizione

La Sinningia ama i luoghi luminosi ma non i raggi diretti del sole; non tollera le temperature inferiori ai 15 – 18°C.

terriccio-piante-vaso

Terreno

Predilige terreni freschi, umidi, soffici, ricchi di sostanza organica e ben drenati, preferibilmente un substrato composto da terriccio universale misto a sabbia.

Annaffiature

Le annaffiature che devono essere regolari ma non eccessive vanno intensificate durante i mesi estivi; in autunno invece devono essere diradate, sospese del tutto quando la pianta perde le foglie ed entra in riposo vegetativo.

Concime

Concimazione

Da marzo a ottobre somministrare del concime liquido per piante da fiore diluito nell’acqua delle annaffiature; in alternativa spargere sul terreno del concime granulare a lento rilascio.

Glossinia-foto

Moltiplicazione della Glossinia

La Sinningia o Glossinia si propaga per talea di foglia e divisione dei rizomi. La seconda tecnica di moltiplicazione è la più utilizzata e sicura.

tuberi

Impianto tuberi

Nel mese di marzo, si dividono i tuberi di Glossinia in due parti mediante un coltello ben affilato e disinfettato.

Ciascuna porzione, disinfettata con polvere rizogena, va impiantata in nuovo vaso di qualche cm più grande del precedente e ricoperti con un sottile strato di terriccio universale che va mantenuto costantemente umido fino alla comparsa dei primi germogli.

Per le sue dimensioni ridotte la sinningia può essere posta anche in bella mostra in un bel portavaso o vasi colorati e usata come centrotavola di fiori.

Ora vediamo in dettaglio e passo per passo come procedere al reimpianto dei rizomi o bulbi (conservati  in luoghi protetti durante l’inverno) e quale materiale occorre:

  •  terriccio universale, torba, sabbia e qualche pezzo di coccio di terracotta o anche qualche piccola pietra;
  • un vaso di più grande del precedente;
  • una paletta e un paio di guanti da giardinaggio;
    un telo o fogli di giornali per non sporcare;

Per il rimpianto dei rizomi di sinningia il periodo ideale è marzo-aprile, preferibilmente una bella giornata soleggiata e senza vento.

Vediamo passo per passo come procedere:

  1. Se i rizomi sono ancora in vaso, aspettare il periodo giusto per dividerli; la divisione dei rizomi va effettuata nel  periodo effettuare febbraio-marzo.
  2. Se invece avete acquistato de bulbi presso vivaisti o garden  riempiete un contenitore basso ma largo con torba, interratevi i tuberi a distanza di 15.20 cm l’uno dall’altro, esercitate una lieve pressione con le mani per farli aderire meglio al terreno e poi annaffiateli abbondantemente.
  3.  collocate il vaso contenenti i tuberi in un luogo ombroso e riparato dal vento fino alla comparsa dei nuovi germogli (circa 2 settimane) e mantenete il substrato sempre umido;
  4. quando le prime foglie della glossinia sono ben sviluppate, trasferitele in singoli contenitori.
  5. Per prima cosa stendete il telo su un piano da lavoro, mescolate  in parti uguali il terriccio, la torba e la sabbia;
  6. sistemate sul foro di drenaggio del vaso il coccio di terracotta, stratificate l argilla espansa sul fono , aggiungete uno strato di terriccio miscelato e impiantate i tuberi facendo fuoriuscire la parte con i germogli,
  7. Scuotete il vaso ed eventualmente aggiungete ancora un po’ di terriccio e pressatelo con delicatezza tutto intorno al tubero e poi annaffiate con acqua a temperatura ambiente.
  8. Collocate i vasi in un un luogo luminoso  ma lontano dai raggi diretti del sole.

Glossinia impianto dei tuberi

Conservazione dei tuberi

Quando la parte aerea della Sinningia è completamente essiccata, i tuberi vanno estratti dal terreno e fatti asciugare all’aria per poi conservarli in un luogo asciutto e buio (alla temperatura di 10-12 °C) fino al momento dell’impianto in vaso. I tuberi si conservano al massimo per 3 anni.

ruggine-piante

Malattie e parassiti della Sinningia

La Sinningia è soggetta al marciume delle radici a causa delle eccessive annaffiature e del ristagno idrico nel sottovaso. E’ una pianta che teme l’attacco degli afidi che danneggiano foglie e fiori; soffre la ruggine che si manifesta con macchie fogliari e la muffa grigia che insorge quando si bagnano le foglie e fiori con l’acqua delle annaffiature.

Afidi-neri

Cure e trattamenti

Evitare di bagnare fiori e foglie e i luoghi con temperature inferiori ai 18°. Asportare le foglie secche i fiori che man mano appassiscono. Trattare le piante con antiparassitari e con prodotti anticrittogamici specifici. Gli afidi possono essere rimossi anche manualmente con cotone idrofilo intriso di alcool.

Sinnigia e significato dei fiori

La sinnigia o glossinia, simboleggia il colpo di fulmine amoroso.

La Sinnigia o Gloxinia è velenosa?

Non è una pianta tossica per cani e gatti.

Galleria foto Sinningia Glossinia

LauraB

Commenti: Vedi tutto