Scilla coltivazione


Scilla-coltivazione

Le Scille siberiche sono bulbose ornamentali a fioritura primaverile ideali per la coltivazione in vaso o direttamente in piena terra per realizzare splendide macchie di colore o nelle aiuole o alle base di alberi ad alto fusto.


Caratteristiche generali della Scilla Siberica

Le Scille, originarie dell’Asia, dell’Europa e dell’Africa, comprendono diverse  varietà  di piante bulbose appartenenti alla famiglia delle Liliaceae.

Dai bulbi, simili a quelli dei muscari o dei tulipani, si originano lunghe foglie lanceolate e coriacee di colore verde intenso disposte a mo’ di rosetta centrale che fa da corona ad un peduncolo eretto terminante all’apice con un’infiorescenza a grappolo.

scilla-foglie

I fiori, numerosi e campanulati, sono portati da steli cilindrici cavi di colore verde scuro. I fiori della Scilla si differenziano per dimensioni e tonalità di colore (bianco, rosa, azzurro intenso, viola purpureo) a seconda delle varietà.

I frutti sono bacche

Fioritura: nelle zone a clima mite le Scille incominciano a fiorire già dalla fine di febbraio.

Scilla-fiore

Coltivazione della Scilla siberica

Esposizione: prediligono i luoghi soleggiati o semiombrosi.

Terreno: terriccio universale misto a sabbia di fiume ricco di sostanza organica e ben drenato.

Annaffiature: le piante coltivate in piena terra vanno annaffiate solo nel caso di una prolungata siccità primaverile; quelle coltivate in vaso vanno annaffiate solo quando il terreno è completamente asciutto.

concime-rinvaso-piante-appartamento

Concimazione: sono piante rustiche che non necessitano di regolari concimazioni ma in primavera e in autunno, almeno una volta,  è consigliabile somministrare del concime specifico per piante da fiore diluito nell’acqua delle annaffiature o del concime granulare a lento rilascio distribuito direttamente sul terreno.

bulbi-tulipani

Moltiplicazione della Scilla

La moltiplicazione della Scilla avviene per divisione dei bulbi in autunno e per semina in primavera. I bulbi della Scilla sono simili a quelli del tulipano dai quali differiscono solo per dimensioni ridotte.

bulbi

Impianto dei bulbi

In autunno i bulbilli staccati dalla madre vanno piantati in terriccio soffice e fertile con l’apice rivolto verso l’alto alla profondità pari al doppio della loro altezza e a distanza di circa 15 – 20 cm l’uno dall’altro.

Dopo il ciclo vegetativo, quando le foglie sono essiccate, conviene dissotterrarli e conservarli al buio in luoghi privi di umidità immersi in contenitori o buste con trucioli secchi. Se invece vengono lasciati a dimora vanno protetti alla base con una leggera pacciamatura di foglie secche.

I bulbi delle piante allevate in vaso possono essere lasciati  nel vaso in luoghi riparati dal sole estivo e dal gelo invernale.

rinvaso

Rinvaso della Scilla

Il rinvaso va effettuato solo quando le radici fuoriescono dai fori di drenaggio dell’acqua.

Il vaso deve essere di qualche centimetro più grande del precedente e il terriccio nuovo e ricco.

scilla-parassiti

Malattie e parassiti della Scilla Siberica

Le scille sono piante rustiche molto resistenti e, generalmente, non subiscono danni da parte di parassiti animali.

Tra le malattie fungine temono il marciume radicale causato dai ristagni idrici.

scilla-violacea

Curiosità e cose da sapere sulla Scilla

Il genere comprende anche la Scilla violacea una bellissima pianta grassa di facile coltivazione.

Galleria foto piante bulbose

LauraB
  • Redattore specializzato in Casa e Giardinaggio
  • Scrittore e Blogger

Google News


Il meglio di Casaegiardino.it

Ricevi gratuitamente la newsletter con le migliori guide ed articoli esclusivi.

Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta