Scilla coltivazione


Scilla-coltivazione

Le Scille siberiche sono bulbose ornamentali a fioritura primaverile ideali per la coltivazione in vaso o direttamente in piena terra per realizzare splendide macchie di colore o nelle aiuole o alle base di alberi ad alto fusto.


Caratteristiche generali della Scilla Siberica

Le Scille, originarie dell’Asia, dell’Europa e dell’Africa, comprendono diverse  varietà  di piante bulbose appartenenti alla famiglia delle Liliaceae.

Dai bulbi, simili a quelli dei muscari o dei tulipani, si originano lunghe foglie lanceolate e coriacee di colore verde intenso disposte a mo’ di rosetta centrale che fa da corona ad un peduncolo eretto terminante all’apice con un’infiorescenza a grappolo.

scilla-foglie

I fiori, numerosi e campanulati, hanno la corolla composta da 5 petali e sono portati da steli cilindrici cavi di colore verde scuro. I fiori della Scilla si differenziano per dimensioni e tonalità di colore bianco, rosa, azzurro intenso, viola purpureo, a seconda delle varietà.

I frutti sono piccole bacche contenenti semi dotati di una buona capacità di germinazione.

Fioritura

Nelle zone a clima mite le Scille incominciano a fiorire già dalla fine di febbraio.

Scilla-fiore

Coltivazione della Scilla siberica

Esposizione

Ama i luoghi soleggiati o semiombrosi. Tollera il freddo ma non sopporta le gelate notturne.

Terreno

Predilige il terriccio universale misto a sabbia di fiume ricco di sostanza organica e ben drenato.

Annaffiature

Le piante di Scilla coltivate in piena terra vanno annaffiate solo nel caso di una prolungata siccità primaverile; quelle coltivate in vaso vanno annaffiate solo quando il terreno è completamente asciutto.

concime-rinvaso-piante-appartamento

Concimazione

Le Scille sono piante rustiche che non necessitano di regolari concimazioni ma in primavera e in autunno, almeno una volta,  è consigliabile somministrare del concime specifico per piante da fiore diluito nell’acqua delle annaffiature o del concime granulare a lento rilascio distribuito direttamente sul terreno. Il fertilizzante più adatto per ottenere fioriture più abbondanti e fiori con tonalità di colore più intenso e quello ricco in fosforo (P) che va somministrato ogni 30 giorni nel periodo del ciclo vegetativo della pianta, in primavera-estate.

Coltivazione della Scilla in vaso

La Scilla, detta anche falso giacinto, è una bulbosa facile da coltivare anche in vaso sul balcone o terrazzo esposto al sole per molte ore del giorno. Il vaso deve essere alto almeno 20 cm e largo il doppio per l’impianto di almeno 15 bulbi per ottenere fioriture di grande effetto. Il terriccio deve essere di buona qualità e misto a materiale drenante.

bulbi-tulipani

Moltiplicazione della Scilla

La moltiplicazione della Scilla avviene per divisione dei bulbi in autunno e per semina in primavera. I bulbi della Scilla sono simili a quelli del tulipano dai quali differiscono solo per dimensioni ridotte.

Propagazione per divisione dei bulbi

Si tratta di una moltiplicazione agamica o vegetativa che si attua quando si vogliono ottenere piante produttive in poco tempo con le stesse caratteristiche di quella originale.

bulbi

Impianto dei bulbi

In autunno i bulbilli staccati dalla madre vanno piantati in terriccio soffice e fertile con l’apice rivolto verso l’alto alla profondità pari al doppio della loro altezza e a distanza di circa di 2-3 cm l’uno dall’altro e per macchie di colore molto compatte ed ornamentali occorrono almeno 20-30 bulbi per metro quadro.

Dopo il ciclo vegetativo, quando le foglie sono essiccate, conviene dissotterrarli e conservarli al buio in luoghi privi di umidità immersi in contenitori o buste con trucioli secchi. Se invece si vuole evitare questo passaggio vanno lasciati a dimora vanno e protetti alla base dal gelo dell’inverno con una leggera pacciamatura di foglie secche.

I bulbi delle piante allevate in vaso possono essere lasciati  nel vaso in luoghi riparati dal sole estivo e dal gelo invernale sotto una siepe o la chioma degli alberi.

rinvaso

Rinvaso della Scilla

  1. Il rinvaso va effettuato solo quando le radici fuoriescono dai fori di drenaggio dell’acqua o quando i bulbi occupano tutto lo spazio disponibile.
  2. Il nuovo vaso deve essere di qualche centimetro più grande del precedente.
  3. Il terriccio deve essere nuovo, fresco e ricco di sostanza organica.
  4. Per favorire il drenaggio dell’acqua delle annaffiature ed evitare che le radici possano marcire si consiglia di mettere sul fondo del vaso del materiale drenante.


scilla-parassiti

Malattie e parassiti della Scilla Siberica

Le scille sono piante rustiche molto resistenti e, generalmente, non subiscono danni da parte di parassiti animali tipo afidi e cocciniglie. Tra le malattie fungine è sensibile al marciume radicale  se il terreno di coltivazione non è ben drenato.

scilla-violacea

Varietà di Scilla

Al genere Scilla appartengono circa 100 specie di piante diverse per dimensione dei bulbi, delle foglie e colore dei fiori, diffuse  soprattutto in Europa, in Cina, Iran e Algeria.

Tra le specie più diffusa e molto facile da coltivare in vaso o in piena terra ricordiamo:

Scilla violacea

Si tratta di la una piccola bulbosa con foglie lanceolate le cui lamine presentano varie macule di colore bruno-rossastro. E’ una pianta alta circa 15 adatta ad essere coltivata in pieno sole, terreni sciolti e secchi in quanto resiste alla siccità. Va irrigata infatti quando il terreno è completamente asciutto e con moderazione. anche durante l’estate. In inverno se le temperature scendono vicine allo 0° C, va ricoverata in casa ed esposta in un luogo luminoso e soleggiato.

Scilla italica

Una piccola bulbosa rustica diffusa nel nostro Paese soprattutto in Liguria e Piemonte.  La parte aerea della pianta è composta da foglie nastriformi di colore verde chiaro. I fiori con sei tepali azzurri uniti alla base sono raccolti in una infiorescenza a racemo dalla forma piramidale. Fiorisce in aprile-maggio.

Curiosità e cose da sapere sulla Scilla

I bulbi delle Scille anche se sono velenosi vengono utilizzati in ambito erboristico come pianta medicinale.

La Scilla siberica è chiamata comunemente anche falso giacinto in riferimento alle sue bellissime infiorescenze a pannocchie simili al giacinto

Galleria foto piante bulbose

LauraB
  • Redattore specializzato in Casa e Giardinaggio
  • Scrittore e Blogger

Google News

Il meglio di Casaegiardino.it

Ricevi gratuitamente la newsletter con le migliori guide ed articoli esclusivi.

Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta