Saururus – Saururus cernuus

Saururus-cernuus-Pianta acquatica

Il Saururus cernuus, anche chiamato Coda di lucertola, è una pianta acquatica apprezzata per la sua splendida fioritura, la resistenza al freddo e l’elevata capacità di propagazione per via vegetativa.

Caratteristiche generali del Saururus cernuus

Il Saururus cernuus è una pianta acquatica della famiglia delle Saururaceae, originaria del Nord America, E’ diffusa allo stato rustico nell’acqua bassa dei corsi d’acqua bassa, ai bordi di stagni, laghi, fossati enei terreni acquitrinosi stagni, paludi e ruscelli.

La pianta ha una robusta radice rizomatosa carnosa e biancastra che tende a produrre numerosi stoloni sommersi che si propagano anche a metri di distanza dal luogo di produzione generando nuove piante.


Leggi anche: Cosa fare se trovi una lucertola in casa

La parte aerea emergente dall’acqua è alta mediamente 60 centimetri ed è formata da fusti eretti giallognoli o verdi con foglie molto decorative che emanano un gradevole profumo agrumato specialmente se strofinate tra le dita.

Le foglie sono alternate, cuoriformi di colore verde e leggermente pelose, sono attaccate al fusto mediante un breve picciolo.

Saururus-foglie-fiore

I fiori, numerosi, piccoli, di colore bianco-crema, sono raggruppati in infiorescenze profumate a forma di spighe, lunghe più di 15 cm. L’impollinazione è entomofila e anemofila: avviene infatti ad opera degli insetti e del vento.

I frutti sono piccole bacche rugose di colore bruno contenenti numerosi semi che persistono sui fusti fino a Settembre, talvolta anche contemporaneamente ai fiori.

I semi sono brunastri, lisci e piccolissimi e grazie alla loro leggerezza galleggiare sull’acqua vengono trasportati a parecchi metri di lontananza rimanendo vitali anche per molte settimane dalla loro liberazione.

Fioritura

Il Saururus fiorisce in estate, tra giugno e luglio e la fioritura generalmente perdura circa 20 giorni.

Saururus-cernuus-coltivazione

Coltivazione del Saururus cernuus

Esposizione

Va coltivata al pieno sole o al massimo a mezz’ombra. Predilige le temperature comprese fra i 19/24°C ma resiste bene senza alcun problema anche alle temperature rigide invernali e al gelo  anche se tende a perdere alcune foglie.

Terreno

Il Saururus cernuus va coltivato  nel limo di fondo del laghetto o dello stagno e anche in giardino se il substrato è costantemente umido, torboso, soffice, ricco di nutrienti e con valori di pH compresi  tra 6,5/7,3.


Potrebbe interessarti: Lattuga acquatica – Pistia stratiotes

Annaffiature

Le piante coltivate in piena terra hanno bisogno di molta acqua e pertanto vanno irrigate frequentemente per tutto il periodo vegetativo e soprattutto in estate per evitare che il terreno diventi asciutto.

Concimazione

L’aggiunta di nitrati, fosfati e micronutrienti tramite la somministrazione di un fertilizzante liquido aumenta la salute e la vitalità generale della pianta. Ha bisogno inoltre di un substrato fertile ricco di sostanze nutritive dove far attecchire le proprie radici. In primavera, per stimolare la crescita e la fioritura delle piante, inserire tra i rizomi un concime specifico per piante verdi e da fiori sotto forma di compresse. Per un sicuro successo si consiglia di estrarre le piante dall’acqua e inserire le compresse tra il fitto intreccio delle radici secondarie o dei rizomi. Le compresse possono essere preparate anche all’occorrenza compattando del concime granulare a lenta cessione con terriccio universale o torba umido.


Hai problemi con le piante? Iscriviti al gruppo

Saururus cernuus: coltivazione in vaso

E’ una pianta che si adatta ad essere coltivata anche nelle vasche artificiali del giardino o sulle terrazze della propria casa, in grandi contenitori impermeabili all’acqua rispettando le sue naturale esigenze.

Sul fondo del vaso va stratificato un terreno ricco, torboso e sabbioso, con pH acido.

Si copre con acqua non calcarea, preferibilmente piovana che va ricambiata ogni 15-20 giorni e con maggiore frequenza nei periodi di siccità e caldo per garantire una adeguata ossigenazione dei rizomi.

In alternativa, le piante di Saururus come altre piante acquatiche, tipo la Clava d’oro, possono essere impiantate nel contenitore direttamente con il loro cestello per tirarle fuori agevolmente quando si deve ricambiare l’acqua di coltura.

Il Saururus è perfetto anche come pianta ornamentale da giardino purchè lo si coltivi nel terreno permanentemente umido o fangoso con pH leggermente acido.

Moltiplicazione del Saururus cernuus

Si possono ottenere facilmente nuove piante con la divisione dei rizomi, tecnica di moltiplicazione vegetativa che assicura esemplari con le stesse caratteristiche della pianta madre. Per aumentare le probabilità di successo generalmente si dividono i rizomi delle piante di almeno 3 anni di vita.

Propagazione per divisione dei rizomi

  • In tarda primavera/estate, tra giugno-luglio autunno, si estrae la pianta dal terreno;
  • si sceglie un rizoma grosso e carnoso e lo si divide con un coltello ben affilato e disinfettato, in più porzioni portanti almeno 2 radici secondarie ben sviluppate.
  • si mettono a radicare le porzioni di rizoma in un vaso contenente acqua e un po’ di concime granulare a lento rilascio arricchito di potassio (K);
  • nella primavera successiva, le nuove piante vanno poi interrate sul fondo di un laghetto o sui bordi, lasciando emergere le foglie dalla superficie dell’acqua.

In alternativa, tra giugno-luglio è anche possibile dividere i cespi più vigorosi in più piante munite di almeno una radice ben sviluppata; le nuove piante così prodotte vanno subito messe a dimora. La maggior parte di queste piante possiede un gran vigore e negli stagni medio piccoli andrebbero piantate in vaso per controllare la loro crescita, tagliando regolarmente le radici e dividendole ogni due o tre anni.

Le nuove piante di Saururus così ottenute fioriranno già dal secondo anno di vita.

Propagazione per talea

Un altro metodo di propagazione è quello di ripiantare le porzioni ottenute dalle potature nel substrato.

Saururus-cernuus

Impianto o messa a dimora

Le piante si mettono a dimora ad una profondità di 0-20 cm tra rizoma e pelo dell’acqua. In un laghetto naturale o in una vasca artificiale si piantano direttamente nel limo del fondo o si immergono nell’acqua in pratici cesti forati specifici per piante acquatiche riempiti con terreno acido, ricco in humus. Per rivestire un’area abbastanza vasta occorrono almeno 5 piante per metro quadrato. Generalmente si opta per un numero ristretto di piante dato che ognuna di esse da vita a nuove piante emettendo numerosi stoloni.

Abbinamenti

Se lo spazio a disposizione è abbastanza vasto il Saururus cernuus può essere associato ad altre piante acquatiche o palustri a portamento cespuglioso come ad esempio: Calla palustris, Baldellia, Clava d’oro, ecc.

Potatura

La potatura si pratica solo se si vuole contenere la diffusione della pianta. Si effettua ogni 2- 3 anni tagliando i rizomi più sviluppati ed eliminando quelli più vecchi o marci. Si recidono gli steli appassiti per favorire l’emissione di nuovi fiori, a meno che non si intenda raccogliere i semi. Si asportano le foglie secche per non compromettere la bellezza dei cespi.

Parassiti e malattie del Saururus

E’ una pianta acquatica rustica e generalmente resistente anche all’attacco degli afidi e anche alle malattie fungine.

Cure e trattamenti

Il Saururus cernuus una pianta acquatica a bassa manutenzione. Se coltivata in vaso necessita di frequenti ricambi di acqua e periodicamente anche del terriccio di fondo.

Eventuali parassiti possono essere combattuti con predatori naturali oppure mediante l’utilizzo di prodotti naturali a base di piretro, una sostanza vegetale biologica o facendo ricorso all’antiparassitario all’ortica o ancora all’antiparassitario all’aglio.

Saururus chinensis

Il Saururus chinensis, noto come coda di lucertola asiatica, è una pianta erbacea endemica nei terreni umidi di molti Paesi asiatici (Cina, Giappone, India, Corea, Vietnam, Filippine). Forma arbusti sempreverdi alti  più di 1 metro. I fusti portano foglie ovate-lanceolate nervate di colore verde ricche  di ghiandole profumate. Produce infiorescenze a spighe composte da numerosi piccoli fiori bianchi.  Le foglie vengono utilizzate nella medicina tradizionale per  curare edema, gonorrea e asma.

Saururus-cernuus-fiore

Usi

Le piante di Saururus per il loro portamento elegante e la copiosa fioritura vengono coltivate come ornamentali da bordura nelle acque calme di laghetti, stagni o vasche artificiali di giardini privati e parchi pubblici. Non sono adatte invece alle acque movimentate e fredde di ruscelli o altri corsi di acqua in pendenza.

Curiosità

Il nome generico Saururus deriva dal greco σαῦρος (lucertola) e da οὐρά (coda) e letteralmente significa coda di lucertola, per la forma allungata dell’infiorescenza. L’epiteto specifico cernuus (pendente, capo piegato in giù) invece deriva dal latino e fa riferimento all’infiorescenza pendula.

Galleria foto Piante acquatiche

Laura Bennet
  • Laureata in scienze biologiche
  • Insegnante di ruolo
  • Autore specializzato in Botanica, Biologia e Cucina
Suggerisci una modifica
Iscriviti alla Newsletter

Ricevi gli aggiornamenti su speciali, guide e novità riguardo il mondo della casa e giardinaggio. Aggiornati dai nostri esperti di botanica e dell'arredo casa.