Rosa Canina


La rosa canina è pianta rustica coltivata a scopo ornamentale e per le sue molteplici proprietà fitoterapiche.

moltiplicazione-rosa-canina


Caratteristiche e generalità

La rosa canina o rosa selvatica è una pianta perenne appartenente alla famiglia delle Rosaceae originaria dell’Asia e dell’Europa molto diffusa allo stato selvatico.

La pianta dal portamento cespuglioso presenta un robusto apparato radicale che la tiene ben salda al terreno.

La parte aerea inferiore della pianta è formata da rami eretti dai quali si sviluppano numerosi rametti ricadenti.

pianta-selvatica-rosa-canina

Rami e rametti, alti anche più di 2 metri, di colore verde intenso sono entrambi ricoperti di spine.

Le foglie imparipennate a 5-7 foglioline hanno forma ovale e margini seghettati.

pianta-rosa-canina

I fiori delicatamente profumati e generalmente di colore rosa pallido o rosa acceso, solitari o riuniti in corimbi presentano una delicata e soave corolla pentapetala (5 petali) che contorna numerosi stami allungati giallo-paglierini.

fiore-bianco-rosa-canina

I frutti sono noccioli angolosi e pelosi, chiari, molto duri, racchiusi in un falsi frutti carnosi, le bacche o cinorrodi di forma ovoidale.

frutti-rosa-canina

Il colore dei cinorrodi è un arcobaleno di colori: vira dal verde tenue al giallo arancio passando infine al rosso rubino a completa maturazione.

fiori-bianchi-rosa-canina

Fioritura

La rosa canina fiorisce nel periodo giugno luglio e talvolta anche ad agosto nelle zone a clima mite.

coltivare-rosa-canina

Coltivazione della rosa canina

  • Esposizione: la rosa canina predilige i luoghi soleggiati  o semiombrosi.
  • Terreno: si adatta a qualunque tipo di terreno purchè ben drenato e fertile.
  • Annaffiature: in quanto pianta rustica si accontenta delle acque piovane.  Richiede limitate  innaffiature dopo l’impianto solo nel primo anno e ogni 20-30 giorni nei periodi di siccità prolungata.
  • Concimazione: in inverno somministrare alla base dei cespugli del letame maturo o del concime granulare a lenta cessione.

coltivazione-rosa-canina

Potatura della rosa canina

A fine dell’inverno effettuare una leggera potatura accorciando i rami dell’anno precedente di un terzo della lunghezza.

Ogni 3 anni potare alla base i rami vecchi per favorire l’emissione di quelli nuovi.

freddo-rosa-canina

Moltiplicazione della rosa canino

La rosa canina si riproduce per seme o per talea.

  1. E’ possibile ottenere delle piantine seminando i ricettacoli degli arbusti selvatici;
  2. si coltivano prima in vaso;
  3. quando l’arbusto ha due o tre anni, si mettono in piena terra in primavera.

La talea si pratica nel periodo settembre-ottobre prelevando i getti laterali di un anno lunghi 15 – 20 cm, con coltelli ben affilati e disinfettati.

Le talee si fanno radicare in un miscuglio di sabbia e torba e a radicazione avvenuta si allevano in singoli contenitori per 2 – 3 anni.

impianto-rosa-canina

Impianto

La piantumazione in vaso o in piena terra si effettua in primavera. Per siepi di separazioni impiantare le piante di rosa canina a distanza minima di 1, 5 metri sulla fila.

rosa-canina

Raccolta dei frutti della rosa canina

La raccolta delle bacche di rosa canina si effettua da settembre fino agli inizi di novembre, periodo in cui sono rosso vivo, solide e polpose al tatto. Guida alla conservazione della rosa canina.

Malattie e parassiti

Tra le malattie la rosa canina soffre:

Come tutte le rose tra i parassiti animali teme come tutte le rose l’attacco degli afidi.

arbusto-rosa-canina

Trattamenti

Trattamenti con prodotti specifici come l’antiparassitario all’equiseto o l’antiparassitario all’ortica.

foto-frutto-rosa-canina

Usi e proprietà

La rosa canica ha molte proprietà benefiche per il nostro organismo.

Le bacche fresche possono essere impiegate nella preparazione di una marmellata dal gusto delicato; le bacche essiccate, con opportuni metodi di conservazione, facilmente reperibili anche in erboristeria vengono impiegate per la preparazione di ottimi infusi e tisane.

La rosa Canina è velenosa?

La pianta presenta bacche commestibili e non tossiche.

Significato della Rosa canina

Nel linguaggio delle piante assume il significato di delicatezza, consolazione, ma anche sofferenza e dolore fisico.

Galleria foto della rosa canina

LauraB
  • Redattore specializzato in Casa e Giardinaggio
  • Scrittore e Blogger

Google News


Il meglio di Casaegiardino.it

Ricevi gratuitamente la newsletter con le migliori guide ed articoli esclusivi.

Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta