Romneya coulteri


Romneya-Romneya – Romneya coulteri
La Romneya coulteri conosciuta comunemente come albero del Papavero o papavero della California è una pianta erbacea ideale per allestire grandi aiuole, tappezzare giardini rocciosi e muri esposti a sud.

Romneya coulteri


Caratteristiche generali della Romneya coulteri

La Romneya coulteri è una pianta suffrutice perenne della famiglia delle Papaveraceae originaria della California e del Messico settentrionale coltivata a scopo ornamentale in tutte le zone caratterizzate da un clima mite.

Si tratta di una pianta con radice rizomatosa che genera arbusti alti mediamente 1,5  metri.

I fusti esili ed erbacei sono ricoperti da un fogliame di colore verde-azzurro.

Le foglie sono ovate con lobi profondamente incisi. In inverno, la pianta entra in riposo vegetativo e quindi la parte aerea muore per poi essere ricacciata nella primavera successiva.

Romneya coulteri-fiore

I fiori molto vistosi e decorativi, sono solitari con corolla larga circa 10 centimetri, composta da 6 grandi petali bianchi stropicciati con bordi leggermente arricciati che fanno da corona a un grande bottone centrale costituito da numerosi stami dorati (150-200). Quando sono ancora in boccio sono contenuti all’interno di un involucro peloso e pendulo di colore verde simile ad un’oliva.

I fiori della Romneya coulteri sono profumati e vengono impollinati dalle api e da altri insetti pronubi.

Romneya coulteri-semi

I frutti sono delle capsule globose di 2,5-3,5 centimetri contenente molti piccoli semi che maturano in autunno.

Romneya-fioritura

Fioritura

La fioritura avviene da Giugno ad Agosto e talvolta se il clima è clemente si prolunga fino ad Ottobre.

Romneya-coltivazione

Coltivazione della Romneya coulteri- Papavero della California

Come il rosolaccio, il Papavero orientale ed altre varietà ornamentali della stessa famiglia, la Romneya è una pianta esigente di cure e non ama i trapianti. Ecco come coltivarla in piena terra e in vaso.

Esposizione

Predilige i luoghi soleggiati per molte ore al giorno e riparati dal vento. L’ esposizione all’ombra parziale compromette la fioritura  e la crescita della pianta. La Romneya coulteri anche se tollera bene il freddo dell’inverno con temperature inferiori ai -15° C va comunque protetta dal gelo con una pacciamatura basale di paglia o foglie secche.

Terreno

Anche se si adatta a qualunque tipo di terreno predilige quelli sciolti, fertili e ben drenati a pH neutro o leggermente alcalino (6,5-7,5).

Annaffiature

La Romneya  resiste bene a lunghi periodi di siccità ma per favorire l’incespimento e la fioritura va irrigata almeno ogni 2 settimane con acqua non calcarea fatta decantare per almeno mezza giornata. Tra un’annaffiatura e l’altra si consiglia di attendere che il terreno sia completamente asciutto per evitare la marcescenza o marciumi delle radici che insorge quando  il terreno è fradicio a causa del ristagno idrico. In autunno le annaffiature vanno diradate e in inverno del tutto sospese.

Concimazione

Dalla ripresa vegetativa che generalmente avviene nel mese di marzo e per tutta l’estate aggiungere del concime per piante fiorite all’acqua delle annaffiature almeno una volta al mese così da ottenere una fioritura più vigorosa e duratura.

Romneya-papavero-California-coltivazione in vaso

Romneya coulteri: coltivazione in vaso

E’ una pianta caratterizzata da una crescita molto veloce e pertanto necessita di un vaso abbastanza largo e altrettanto profondo. In genere è sufficiente una sola pianta di Romneya per vaso per ottenere un arbusto bello vigoroso e per evitare il rinvaso negli anni a venire poichè la pianta non ama i trasferimenti.

Moltiplicazione della Romneya

La pianta si riproduce per e facilmente anche per via agamica per divisione cespi o talea radicale.

Moltiplicazione per seme

La semina si effettua in primavera o in estate direttamente a dimora o in grandi vasi.

I semi si interrano in buche distanti 10 cm sulle file e 50 cm tra le file. A germinazione avvenuta e quando le piantine avranno raggiunto l’altezza a 15 cm si eliminano quelle più fragili o malate e si lasciano sviluppare quelle forti e rigogliose a gruppetti per avere fioriture continue e prolungate.

Propagazione per divisione dei cespi

Questa tecnica di riproduzione agamica che assicura esemplari di Romneya identici alla pianta madre si effettua su piante sviluppate di 2-3 anni facendo molta attenzione a non danneggiare la pianta madre:

  1. si estraggono le piante dalla terra;
  2. si lavano le radici sotto l’acqua corrente;
  3. si tagliano in porzioni lunghe 4-5 cm e si interrano orizzontalmente sotto 2 cm di sabbia.
  4. Quando compaiono le foglie, verso la metà di ottobre, le radici vanno estratte e interrate, questa volta in senso verticale, in terriccio universale misto a sabbia fino alla primavera successiva.

Il periodo per propagare la pianta con questa tecnica è l’autunno o a fine febbraio.

Romneya-impianto

Impianto e abbinamenti

  1. La Romneya è una pianta che non ama gli spostamenti e tantomeno il trapianto e quindi vanno messe a dimora definitiva fin da subito con tutto il pane di terra che avvolge le radici.
  2. Si mettono a dimora in primavera tra aprile-maggio, quando il rischio delle gelate notturne è ormai scongiurato, nel terreno leggero, lavorato a fondo, soprattutto ben ben drenato e arricchito con torba o terriccio di foglie.
  3. Le buche destinate ad accogliere le piante di Romneya devono essere larghe poco più delle dimensioni del pane di terra.
  4. Per favorire il drenaggio dell’acqua delle annaffiature si consiglia di mettere sul fondo delle buche un po’ di sabbia grossolana.
  5. Per favorire la circolazione dell’aria e ridurre il rischio di contagio in caso di infestazioni parassitarie o fungine la distanza tra una pianta e l’altra deve essere almeno di 40 centimetri.
  6. Per gruppi occorrono almeno tre piante per ogni metro quadrato.
  7. Dopo i primi due anni dalla messa a dimora le piante di Romneya potranno essere irrigate saltuariamente anche nei periodi di caldo particolarmente intenso poichè con le prime piogge prime piogge autunnali torneranno in piena forma.

Papavero-orientale giallo

La Romneya coulteri nelle regioni con clima mite può essere coltivata con il papavero orientale con la Salvia, Agapanto, Artemisia, Ceanothus, Eriophyllum, Lavatera.

Romneya coulteri-abbinamenti

Potatura

La pianta di Romneya produce fiori a profusione sui rami dell’anno quindi per stimolare la fioritura e dare armonia di forma alla chioma, va potata ogni anno all’inizio della primavera. Nelle regioni zone caratterizzate da un clima invernale rigido il periodo migliore è invece l’autunno verso la fine di ottobre si tagliano fusti a pochi centimetri dal suolo (la nuova vegetazione verrà ricacciata in primavera).

Di volta in volta si eliminano i fiori appassiti per favorire la produzione di quelli nuovi e a fine fioritura si lasciano solo quelli utili per la raccolta dei semi.

Romneya coulteri-frutti-capsule

Raccolta dei semi

  1. I semi della Romneya sono fertili e possono esser utilizzati per la semina.
  2. Si raccolgono quando le capsule non sono ancora completamente essiccate.
  3. Si recidono le capsule più vigorose direttamente dalla pianta con un po’ di stelo e una volta riunite in mazzetti si fa completare l’essiccazione alla luce del sole.
  4. Successivamente si tagliano le capsule e si scuotono in un setaccio per raccogliere i semi.
  5. I semi vanno conservati in un barattolo o in un sacchetto di carta fino al momento della semina.

Romneya-potatura

Parassiti e malattie della Romneya coulteri

E’ una pianta che teme le malattie fungine come l’oidio o mal bianco se il clima è troppo umido. Le giovani piantine sono attaccate da lumache e limacce parassiti animali che divorano in poco tempo i germogli più teneri.

Cure e trattamenti

Le giovani piantine di Romneya quando sono piccole vanno accuratamente ripulite delle erbe infestanti per evitare che queste ultime sottraggano i nutrienti indispensabili alla loro crescita e utili alla fioritura. A scopo preventivo e anche per mantenere umido il terreno basta pacciamare la base delle piante con pezzi di corteccia.

Le lumache possono essere tenute a distanza distribuendo intorno al colletto delle piante della cenere di legna.

I trattamenti vanno effettuati solo in caso di necessità per evitare di danneggiare gli insetti utili.

Romneya-abbinamenti

Varietà di Romneya

Al genere oltre alla Romneya coulteri, conosciuta comunemente papavero della California, appartiene una altra pianta di dimensioni leggermente più ridotte e una specie ibrida.

Romneya trichocalyx

Anche questa pianta ornamentale dalla bellezza indiscutibile conosciuta come papavero Matilija o papavero peloso è originaria della della California. Forma arbusti alti circa 1 metro, con fusti esili, eretti e pelosi ricoperti da foglie di colore grigio-verdastri, pinnate, e pelosette. I fiori che sbocciano da giugno a settembre, sono solitari e hanno la corolla composta da 6 grandi petali bianchi. Come nell’altra specie, al centro del fiore c’è un grande bottone formato da numerosi stami gialli.

Romneya White Cloud

Una esemplare ibrido con le stesse caratteristiche della specie che si forma attraverso una radice rizomatosa con fogliame White Cloud di colore bluastro e fiori bianchi. E’ adatta ad essere coltivata come elemento singolo, a gruppi presso muri soleggiati e riparati dal vento.

Usi

La Romneya, come le altre varietà di papaveri viene coltivata generalmente come pianta ornamentale rustica  solo nelle zone a clima mite. Non sono adatte per le bordure erbacee, perchè hanno la tendenza a diventare invadenti.

Le capsule essiccate vengono usate nel poutpurri e anche nella preparazione di composizioni  floreali.

Curiosità

La Romneya porta il nome in ricordo di T. Romney Robinson, illustre astronomo e botanico irlandese che per primo, nel 1845, identificò e descrisse questa pianta di origine californiana.

In riferimento alla particolare forma del fiore la pianta è nota come pianta dell’uovo fritto.

Altri nomi comuni sono: albero californiano del papavero, Matilija o Coulter Matilija del papavero.

Galleria foto papaveri

LauraB
  • Redattore specializzato in Casa e Giardinaggio
  • Scrittore e Blogger

Google News

Il meglio di Casaegiardino.it

Ricevi gratuitamente la newsletter con le migliori guide ed articoli esclusivi.

Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta