Carrube proprietà e usi


Cosa sono le carrube? Quando si raccolgono? Come si conservano? Quali sono i suoi principi attivi, le proprietà benefiche e le controindicazioni? Come si utilizzano le carrube a scopo alimentare e a scopo medicinale?

Carrube-frutti

 

Le carrube sono i frutti del Carrubo o Ceratonia siliqua che si presentano sotto forma di grandi legumi schiacciati di colore marrone scuro quando sono completamente maturi.

Sia i baccelli che la polpa sono commestibili e dolciastri perchè ricchi di zucchero. La polpa densa e mucillaginosa avvolge  dei particolari semi chiamati carati, termine antico che deriva dall’arabo qirat usato per designare l’unita di peso per pietre (diamanti) o metalli preziosi come l’oro.

Carrube-suscielle

La loro dolcezza è dovuta agli zuccheri della frutta che hanno in abbondanza dal 46 al 56 %.
Più della metà di questi zuccheri è formato da saccarosio, il resto è fruttosio e glucosio, inoltre possiedono il 5% di proteine e il 6% fibre mentre sono povere di grasso.

Carrube-raccolta


Raccolta e conservazione delle carrube

I frutti del Carrubo per maturare richiedono circa 1 anno a partire dalla fioritura e di solito vengono raccolti in estate dal mese di agosto a tutto settembre.

Dopo la raccolta le carrube fresche vanno fatte essiccare in un luogo coperto, asciutto e ventilato e conservate in un sacco di iuta in modo che possano trattenere un residuo umido inferiore all’8%  e nello stesso tempo evitare che possano ammuffire.

Carruba-benefici

Componenti e principi  attivi delle carrube

Le carrube sono ricche fibre vegetatali, di sali minerali come potassio (K), manganese (Mn), rame (Cu) e soprattutto calcio (Ca) e fosforo (P) minerali indispensabile per la salute delle ossa e dei denti. Sono anche una buona fonte di vitamina A, D e di vitamine del gruppo B, di polifenoli ed altri antiossidanti.

La dolcezza dei frutti è dovuta per la maggior parte al saccarosio, circa il 45%, in minima parte al fruttosio e al glucosio. Inoltre, le carrube sono una buona fonte di proteine ad alto valore biologico in quanto contengono quasi tutti gli aminoacidi essenziali mentre sono povere di grasso e cosa apprezzabile sono povere di grassi.

Carrube-proprietà

Proprietà e benefici delle Carrube

Questi legumi apprezzati nell’antichità per il loro potere saziante e per i benefici che apportavano all’organismo. Dopo un lungo periodo di abbandono, le carrube sono state riscoperte e apprezzate per la cura e la prevenzione di varie malattie, per la produzione di prodotti alimentari e anche per soddisfare le esigenze nutritive degli animali.

I benefici svolti dalle carrube sono tanti e di seguito ricordiamo quelli più importanti dal punto di vista fitoterapico:

  • regolano le funzioni intestinali: sono ottimi lassativi naturali se consumate fresche mentre consumate secche sono efficaci antidiarroici;
  • sono sazianti per la ricchezza di fibre alimentari che riducono sensibilmente il senso della fame e quindi il consumo viene consigliato nelle diete dimagranti;
  • contrastano l’insorgenza dell’osteoporosi grazie all’apporto di buone quantità di calcio e di fosforo;
  • regolano i livelli di glucosio ematico e quindi  sono un alimento ideale per chi soffre di diabete;
  • aiutano a mantenere a livelli normali il colesterolo cattivo LDL ematico responsabile dell’aterosclerosi, dell’ictus e dell’infarto;
  • riducono il rischio di malattie cardiache grazie ai polifenoli, composti antiossidanti che contrastano i radicali liberi e l’invecchiamento cellulare;
  • depurano l’organismo dalle tossine accumulate nei tessuti, specialmente del fegato;
  • aumentano le difese immunitarie in quanto hanno proprietà antivirali, antisettiche e antibatteriche;
  • potenziano la flora batterica intestinale prevenendo la crescita e lo sviluppo dei batteri nocivi.
  • costituiscono un ottimo alimento per i celiaci in quanto non contengono glutine;
  • sono ipocaloriche ma nutrienti e per il loro sapore che ricorda quello del cacao sono un valido sostituto del cioccolato per i soggetti allergici o intolleranti a quest’ultimo.
  • non contengono sostanze psicoattive e per questo non compromettono gli equilibri psicologici e i normali processi mentali.

Carrube-usi

Utilizzi delle carrube a scopo alimentare

In commercio si trovano differenti prodotti a base di carruba che trovano largo impiego:

nella preparazione di dolci come sostituto del cacao. Per sostituire il cacao in polvere in una ricetta, è sufficiente utilizzare farina di carruba nella stessa quantità. Tra le ricette più gustose ci sono gli amaretti alla carruba, che uniscono il sapore delle mandorle a quello della farina di carruba, la crema di carrube e nocciole e la deliziosa marmellata di carruba.

nella preparazione di bevande calde, in sostituzione del caffè o del tè, soprattutto per coloro che non possono assumerlo per via del contenuto di caffeina o di teina;

come addensante naturale nella preparazione di salse per condimenti, di vellutate, creme dolci, confetture e gelati. Le carrube contengono infatti pectina, un gelificante ed addensante naturale utile in cucina e anche nell’industria delle conserve alimentari. Questo ingrediente, che viene indicato con la sigla E410, ha la capacità di assorbire liquido sino a 50-100 volte il suo peso ed è quindi un ottimo e naturale addensante.

nella preparazione di pasta fresca o di pane speciale in aggiunta alla comune farina.

nella preparazione di crocchette o nel cibo in scatola per l’alimentazione degli animali domestici. Si utilizza la polpa tritata più o meno grossolanamente oppure la polvere ottenuta dai semi.

Inoltre la gomma di carruba viene largamente impiegata nell’industria cosmetica eco-bio, nella preparazione di prodotti farmaceutici per la cura di malattie intestinali, di detergenti, negli adesivi e nell’industria tessile e nella concia delle pelli.

Calorie delle carrube

100 grammi di carrube apportano 207 Calorie.

Controindicazioni

Le carrube sono un alimento sicuro per bambini, donne in gravidanza e donne che allattano. Il consumo è sconsigliato ai soggetti allergici alle noci ed alle leguminose e/o a più componenti  accertati.

Carrube-semi

Curiosità sulle carrube

Le carrube, i frutti del Carrubo o Ceratonia siliqua, sono alimenti sani e genuini che non subiscono trattamenti chimici perchè la pianta che li produce, bella da coltivare anche a scopo ornamentale, è resistente a parassiti animali e alle malattie fungine

In Sicilia, la farina di carrube viene utilizzata per la preparazione di gnocchi, tagliatelle, mostaccioli e granite mentre in altre regioni è utilizzata per la produzione di uno sciroppo ideale come dolcificante naturale per bevande, indicato per la preparazione di dolci, biscotti, torte o per accompagnare formaggi e arrosti o per la preparazione del liquore di carrube perfetto con un dessert di fine pasto e  servito freddo anche un piacevole aperitivo da sorseggiare prima di cena.

Le carrube chiamata dai napoletani sciuscelle, in tempi di carestia erano le merendine dei bambini.

Galleria foto Carrube



Il meglio di Casaegiardino.it

Ricevi gratuitamente la newsletter con le migliori guide ed articoli esclusivi.

Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta