Pianta delle uova – Solanum melongena

Laura Bennet
  • Dott. in scienze biologiche

pianta-delle-uova

La pianta delle uova è una varietà di melanzana con caratteristici e decorativi frutti bianchi simili a uova. E’ perfetta per abbellire il giardino, la terrazza e per la coltivazione nell’orto.

pianta-delle-uova-melanzana-bianca

Caratteristiche della Solanum Melongena – Pianta delle uova

La Solanum melongena, comunemente chiamata pianta delle uova, è una erbacea annuale della famiglia delle Solanaceae.

La pianta deve il nome alla forma e alle dimensioni dei propri frutti: drupe bianche e tondeggianti grandi quanto un uovo.

fiore di melanzana

I fiori della pianta delle uova, come quelli della classica melanzana, sono i tipici fiori delle Solanacee, ovvero fiori di colore viola con vistosi stami gialli.

I frutti, le piccolissime melanzane di colore bianco latte, sono commestibili e possono essere impiegati in cucina per la preparazione di primi e secondi piatti. Il colore bianco di queste piccole melanzane è dovuto alla completa assenza di antociani (i pigmenti responsabili del colore).

Solanum-melongena

Fioritura della Solanum melongena: fiorisce abbondantemente da giugno fino alla fine di agosto.

melanzana

Coltivazione pianta delle uova  –  Melanzana Solanum melongena

Esposizione: richiede esposizioni luminose e soleggiate per molte ore al giorno. Non tollera il freddo ed è facile da coltivare sia in piena terra sia in vaso.

Terreno: predilige il terreno ricco di sostanza organica e ben drenato.

Annaffiature: dal momento dell’impianto fino all’autunno, la pianta delle uova va annaffiata abbondantemente a giorni alterni e per evitare malattie fungine bisogna fare attenzione a non bagnare le foglie.

Concime

Concimazione: al momento dell’impianto in piena terra somministrare nella buca destinata ad accogliere le piante dello stallatico maturo.

Per  una corretta nutrizione bisogna poi somministrare  ai piedi delle piante di Solanum melongena del concime granulare a lento rilascio ricco di azoto , potassio e fosforo nelle seguenti proporzioni: fino alla fioritura un fertilizzante NPK 1:1:1, dalla fioritura all’allegagione NPK 1:2:2, dall’allegagione alla raccolta NPK 1:2:3.

impianto-pianta-delle-uova

Moltiplicazione Solanum melongena – Pianta delle uova

La pianta delle uova si moltiplica per semina.

La semina in semenzaio si effettua nel periodo compreso tra gennaio e marzo mentre quella in piena terra tra marzo –  aprile o quando il periodo delle gelate notturne è del tutto scongiurato. Le piante seminate in semenzaio possono essere trapiantate in piena terra dopo 2 mesi.

pianta-delleuova-frutto

Trapianto della Solanum melongena

Il trapianto a dimora si effettua ponendo le piante a distanza di circa 60 cm lungo la fila e a 90 cm tra le file. Per coltivare la Solanum melongena come pianta ornamentale è bene scegliere un vaso o una fioriera molto grande poichè essa tende ad allargarsi in breve tempo.

pianta-delle-uova-allegagione

Cimatura della pianta delle uova

Per favorire l’allegagione (produzione di frutti), quando le piante hanno raggiunto circa i 40 cm di altezza è bene effettuare la cimatura del fusto ed eliminare i germogli ascellari.

Pianta-delle-uova-raccolta

Raccolta dei frutti della pianta della uova

I frutti o melanzane si raccolgono scalarmente man mano che raggiungono la maturazione. Di solito, in condizioni ordinarie, i frutti raggiungono la piena maturazione dopo 3-4 settimane dall’inizio della formazione dei frutti (allegagione).

frutti-pianta-uova

I frutti dopo la raccolta si mettono in ceste o in panieri ben aerati e si possono conservare in frigo al massimo per 15 giorni data l’intensa attività metabolica dei tessuti che tendono a rammollire e a virare di colore.

Melanzana-parassiti

Parassiti e malattie della pianta delle uova

Come tutte le altre varietà di melanzane anche la pianta delle uova teme i parassiti animali come la mosca bianca, i lepidotteri e gli afidi.

Oidio-mal bianco

Tra le malattie fungine più ricorrenti è sensibile alla muffa grigia, al mal bianco o oidio e alla fusariosi.

Cure e trattamenti

La pianta delle uova coltivata nell’orto necessita di continue scerbature e rincalzature.

Per evitare la rottura di rami poco solidi sotto il peso dei frutti, potrebbe essere necessario l’utilizzo di tutori.

Per prevenire le malattie fungine e gli attacchi parassitari, sono utili trattamenti rameici e antifungini da effettuare sempre nelle ore meno calde della giornata e lontano dal periodo di raccolta.

melanzana-bianca

Curiosità, proprietà ed usi della Solanum melongena

La Solanum melongena o melanzana bianca, ha origini incerte, probabilmente proviene dalla Turchia.

Proprietà e calorie delle melanzare bianche

Come le altre varietà di  melanzane anche le melanzane bianche sono ricche  di calcio, fosforo, potassio, vitamine A e C e possiedono proprietà organolettiche simili al carciofo in quanto sono sono utili per il riequilibrio della funzionalità epatica.

Come tutte le altre solanacee  non vanno consumate crude a causa della presenza di un’elevata quantità di solanina, una sostanza tossica capace di creare irritazione alla mucosa gastrica, emolisi e sonnolenza.

100 g di Melanzane bianche o solanum melongena apportano circa 20 Calorie, 2,60 g di Carboidrati, 1,10 g di Proteine, 0,40 g di Grassi.

melanzane-sott'olio-sott'aceto

Ricette con le melanzane bianche

Per quanto concerne gli usi è una varietà che si presta a molte ricette gustose come:

Galleria foto melanzane