Penstemon pianta da fiore – coltivazione


Penstemon-rosa


I Penstemon sono piante da fiore coltivate a scopo ornamentale in piena terra nelle aiuole dei parchi pubblici e nei giardini privati e anche in vaso su balconi e terrazze.

Penstemon-foto


Caratteristiche generali del Penstemon

Il penstemon è una pianta erbacea della famiglia delle Plantaginaceae (Scrophulariaceae) originaria dell’America del Nord e dell’Asia Nord-occidentale.

E’ una pianta a portamento cespuglioso formata da steli eretti, lunghi anche 1 metro, ricchi di foglie lineari, ovate o lanceolate semi-persistenti di colore verde, bronzo o bruno porpora a seconda della varietà.

Penstemon pianta da fiore - coltivazione


Leggi anche: Castilleja coccinea – Pennello indiano

Per oltre 1/3 della lunghezza gli steli sono ricoperti da spighe floreali formate da numerosi piccoli fiori tubulari, il cui colore varia dal bianco al rosa pallido, dall’arancio al rosso intenso, e spesso al blu carico.

Penstemon-fiori

Fioritura

Le piante di Penstemon fioriscono per tutta l’estate fino all’autunno inoltrato se il clima locale è mite.

penstemon-fiore

Coltivazione del Penstemon

Esposizione

Predilige i luoghi soleggiati o a mezz’ombra, meglio se ventilati,. Non soffre il grande caldo e resiste senza problemi a temperature di -10°C.

Terreno

Il Penstemon pur adattandosi a qualunque tipo di terreno si sviluppa meglio in quello soffice, fertile e ben drenato. Il substrato di coltivazione ideale anche per le piante in vaso è un miscuglio di terra  torba di foglie e sabbia.

Annaffiature

Le piante di Penstemon coltivate in piena terra vanno annaffiate regolarmente durante i periodi siccitosi e in estate almeno due volte alla settimana. Dalla’autunno alla primavera si interviene solo se il terreno è completamente asciutto. Le piante  piantate in vaso necessitano di regolari bagnature da marzo a ottobre e successivamente solo per mantenere il terreno appena umido.

concime-rinvaso-piante-appartamento

Concimazione

Dalla primavera fino all’autunno per favorire il ricaccio di nuova massa vegetale e la fioritura  somministrare del concime organico specifico per piante da fiore, liquido o granulare, almeno una volta ogni 30 giorni. Il concime ideale per ottenere un’abbondante e prolungata fioritura deve essere ricco di fosforo (P) e potassio (K).

Penstemon: coltivazione in vaso

Le diverse specie di Penstemon soprattutto quelle dalle dimensioni più contenute sono facili da coltivare anche in vaso. Il contenitore adatto deve avere un diametro di 25-30 cm, riempito con un miscuglio  di 2 parti di terra, 1 di torba di foglie e una di sabbia. Si interra la pianta fino all’altezza del colletto e dopo aver compattato il terreno si annaffia abbondantemente.

Penstemon pianta da fiore - coltivazione

Potatura del Penstemon

Durante il periodo vegetativo vanno eliminati solo gli steli floreali appassiti. A novembre poi si pota tutta la pianta fino  a 30 cm dal suolo poi in primavera, verso la fine di marzo o quando le gelate invernali sono del tutto scongiurate si effettua una seconda potatura recidendo tutta la massa vegetale  ad una altezza di 10 cm.

Rinvaso

I Penstemon sono piante a rapida crescita e per questo motivo ogni anno si effettua il rinvaso  utilizzando un contenitore più grande del precedente e anche terriccio fresco e ben drenato misto a una manciata di sabbia o altro materiale drenante.

Penstemon-bianco

Moltiplicazione del Penstemon

La moltiplicazione del penstemon avviene per seme o mediante divisione dei cespi o per talea  di rametti.

Moltiplicazione per seme

Si effettua in semenzaio oppure direttamente a dimora nel mese di maggio.

  • Si prepara un semenzaio con terriccio specifico da semina: terra da giardino, torba, fibra e sabbia.
  • Si stratificano i semi sul substrato.
  • Dopo la semina, si coprono i semi con uno strato sottile di miscela.
  • Si nebulizza il terreno di semina e si mette il semenzaio in un luogo all’ombra e riparato.
  • Si mantiene il terreno sempre umido fino alla comparsa delle giovani piantine, circa 2 settimane.
  • Quando le piantine avranno sviluppato 2-4 foglie vere, si sposta il semenzaio a mezzombra per una settimana e al sole per un’altra.
  • Quando le piantine saranno abbastanza facili da maneggiare si trapiantano a dimora definitiva.

Propagazione per divisione dei cespi

Si effettua in primavera, nel mese di aprile.

Si estraggono dal terreno i cespi più vigorosi e si dividono in più porzioni portanti radici ben sviluppate e si interrano subito in buche ben lavorate e ben drenate.

Propagazione per talea

Si pratica tra agosto e settembre. Con l’ausilio di cesoie ben affilate e disinfettate, si prelevano talee di rametti semilegnosi, privi di fiori, lunghe circa 5 cm. Si eliminano tutte le foglie degli steli, lasciandone solo un paio di quelle apicali. Si interrano le talee in piccoli vasi con terriccio universale e si mettono al riparo per tutto l’inverno e poi trapiantate in terra nella primavera seguente.

Impianto o messa a dimora

I Penstemon si piantano in primavera o autunno in terreno leggero, ben concimato, calcareo, misto a 1/4 di sabbia per evitare il ristagno di acqua presso le radici.

  1. Si scava una buca poco più grande del vaso di coltivazione.
  2. Si estrae la pianta dal vaso e si bagna il pane di terra immergendolo in acqua a temperatura ambiente e preferibilmente piovana o non calcarea.
  3. Si inserisce la pianta nella buca con tutto il pane di terra, curando che il colletto sia a livello del terreno o 1 cm sopra.
  4. Quindi si riempiono gli spazi vuoti con terra di scavo mescolata a un pugno di ghiaia o argilla espansa.
  5. Le piante di Penstemon vanno distanziate di circa 35 cm l’una dall’altra, Dopo l’impianto si apporta acqua per favorire l’attecchimento delle radici nella nuova dimora.

Quando le piante sono ben attecchite e alte  25 -30 cm, per far irrobustire i cespi e ottenere ricche fioriture, si consiglia di cimare le parti apicali degli steli.

Abbinamenti

I Penstemon sono piante che possono essere coltivate in gruppi oppure abbinate con altre piante da fiore perenni come: Gaura, Digitale, Delphinium, Campanula, Coreopsis, Phlox, Salvia, Veronica, ecc.

Pacciamatura-foto

Parassiti e malattie dei Penstemon

Sono piante che in ambienti eccessivamente umidi o piovosi soffrono gli attacchi degli afidi che colonizzano steli e infiorescenze. Temono il marciume delle radici se l’acqua ristagna nel terreno di coltivazione. Le foglie e i teneri germogli sono appetite dalle lumache e dalle chiocciole.

Cure e trattamenti

Le piante di Penstemon coltivate all’aperto in piena terra vanno protette dal freddo con una  pacciamatura di paglia o foglie; quelle allevate in vaso vanno riparate  in luogo luminoso e a temperatura non inferiore ai 12°C. Per evitare danni da lumache basta spargere sul terreno circostante della cenere di legna.

Penstemon-Varietà

Varietà di Penstemon

Al genere penstemon appartengono diverse specie che differiscono per il colore dei fiori e delle foglie, alcune sono rustiche altre sono cultivar ibride e tra le tante ricordiamo quelle più apprezzate a scopo ornamentale.

Penstemon barbatus Coccineus

E’ un’erbacea perenne sempreverde, con steli alti più di 1 metro con fogliame di colore verde scuro. Da maggio a luglio produce fiori tubolari di colore rosso vivo. Si coltiva nel terreno ricco, fresco, ben drenato e preferibilmente al sole.

Penstemon hybridum Schoenholzeri

è una perenne sempreverde, sicuramente il più conosciuto, bella e ricchissima fioritura ama il terreno ricco, fresco, ben drenato come esposizione preferisce Sole – Mezzombra il fiore è rosso-scarlatto appartiene alla famiglia delle Plantaginaceae il suo periodo di fioritura è Giugno – Ottobre raggiunge un’altezza massima di 60 cm – 70 cm gli accostamenti preferiti sono consempreverdi o decidue con una notevole fioritura da inizio estate alla parte centrale dell’autunno. Fiori imbutiformi o campanulati, dal portamento spesso reclinato e dal colore molto appariscente, bianco, giallo, rosa, viola o rosso.

Penstemon digitalis Husker Red

Una perenne sempreverde, con foglie di color porpora e  fiori bianchi portati su steli eretti e scuri.  adatta alla coltivazione al pieno sole o a mezz’ombra in terreni ricchi freschi e ben drenati.  ama il terreno ricco, affresco, ben drenato come esposizione preferisce Sole – Mezzombra il fiore è bianco

Penstemon cordifolius

E’ una specie  perenne sempreverde che durante il periodo della fioritura produce fiori campanulati di colore rosa scuro portati su steli molto lunghi. Può essere coltivato in luoghi soleggiati o a mezz’ombra nel terreno  ricco si sostanza organica e ben drenato.

Penstemon hartwegii

Un’erbacea perenne che forma arbusti alti circa 80 cm, con steli ricoperti da foglie ovato-lanceolate. Da maggio a ottobre produce fiori scarlatti o rosso sangue.

Penstemon heterophyllus

Originario della California è conosciuto con i nomi comuni foothill penstemon e foothill beardtongue. E’ una pianta erbacea perenne alta circa 1 metro con steli dritti e ramificati legnosi alla base ricoperti di foglie di forma variabile lunghe circa 10 centimetri.  Produce vistose infiorescenze composte da numerosi fiori tubolari a bocca larga di colore blu o viola quasi magenta.

Penstemon-usi

Usi

I penstemon sono piante da fiore dal design decorativo, ideali anche per i giardini rocciosi. Si utilizza per formare bordure o per il bordo misto, per gruppi isolati o per la raccolta del fiore reciso.

Penstemon-heterophyllus- Beartongue blue

Nome inglese del Penstemon

Nei paesi anglosassoni questa pianta ornamentale viene chiamata con nomi vari a seconda della specie e i più comuni sono: foothill penstemon, foothill beardtongue o foxglove beard-tongue.

Curiosità

L’epiteto generico Penstemon deriva dal greco πέντε pénte cinque e da στήμων stémon stame: con fiori a cinque stami, di cui uno sterile e quattro fertili.

Galleria foto Penstemon

LauraB

Commenti: Vedi tutto