Parassiti delle piante rampicanti


fumaggine

Quali sono i parassiti che attaccano le piante rampicanti? Quali sono le cure ed i rimedi contro i principali nemici delle piante rampicanti?

Le piante rampicanti come il glicine, il caprifoglio, l’edera, il gelsomino e la vite del Canada, il rincospermum e tante altre ancora soffrono l’attacco di diverse tipologie di parassiti.

glicine

Principali parassiti delle piante rampicanti

In particolare possiamo evidenziare l’attacco di parassiti animali e di varie malattie fungine.

Malattie fungine delle piante rampicanti

Tra le malattie fungine responsabili dell’ingiallimento delle foglie e del deperimento delle piante a portamento rampicante evidenziamo il mal bianco o oidio e la fumaggine, microscopici funghi che si sviluppano maggiormente quando il clima del luogo è eccessivamente umido.

parassiti-rampicanti

Il mal bianco che si manifesta con visibili depositi purulenti di colore bianco sui steli e rami erbacei dell’anno può essere sconfitto trattando le piante 2 volte l’anno con prodotti a base di zolfo. Le piante maggiormente attaccate da questo fungo sono le rose rampicanti e la vite americana.

mal-bianco-oidio

La fumaggine che imbratta le foglie con densi depositi nerastri simili alla fuliggine del camino può essere debellata anche con metodi naturali. Si spruzza la chioma con una soluzione composta da acqua e sapone di Marsiglia. Si fa agire per 2 minuti e poi si risciacqua abbondantemente.

Parassiti animali delle piante rampicanti

Quando le piante rampicanti vengono allevate in luoghi scarsamente soleggiati e poco ventilati, oltre che essere attaccate dalle malattie fungine, vengono infestate da parassiti animali che si di solito si sviluppano a carico delle parti più interne della chioma. Tra i parassiti più comuni evidenziamo: gli afidi, le cocciniglie.

Gli afidi, insetti neri o verdi, molto prolifici, che ricoprono con le loro numerose colonie fusto e foglie. La presenza sulle piante di questi piccolissimi animaletti viene evidenziata da una processione continua di  formiche che si recano nelle zone infestate per nutrirsi della melata (secrezione zuccherina) che fuoriesce dai vasi linfatici danneggiati;

Le cocciniglie sono tremendi parassiti che formano ammassi di scudetti cerosi sui rami o alla base delle ascella fogliari.

cocciniglie

In poco tempo questi parassiti provocano l’imbrattamento delle piante attaccate, l’ingiallimento delle foglie e la loro caduta.  Ai primi sintomi di infestazione intervenire con prodotti specifici con Anticcociniglie KB e con Piretrix 10

LauraB
  • Redattore specializzato in Casa e Giardinaggio
  • Scrittore e Blogger
Google News

Il meglio di Casaegiardino.it

Ricevi gratuitamente la newsletter con le migliori guide ed articoli esclusivi.

Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta