Panicum – Panicum virgatum


Panicum-virgatum

Il Panicum virgatum è una graminacea perenne coltivata a scopo ornamentale in vaso e in piena terra per il suo fogliame altamente decorativo di colore blu-argenteo.

Panicum-frutti


Caratteristiche generali del Panicum

Il Panicum virgatum è una pianta erbacea ornamentale del genere Panicum, famiglia delle Poaceae (o Graminacee). Originario degli Stati Uniti, è largamente diffuso allo stato rustico nelle regioni tropicali e in quelle con clima temperato.

La pianta è provvista di una robusta radice rizomatosa-fascicolata che la tiene ben salda al suolo.

La parte aerea, alta mediamente 120 cm, ha portamento eretto ed è formata da numerosi fusti sottili e cilindrici, ricoperti da lunghe foglie ricadenti.

Le foglie del Panicum sono lineari, strette e con apice appuntito. Il colore varia dal verde argenteo dell’estate al rosso porpora in autunno.

I fiori, sono riuniti in vistose e molto ramificate infiorescenze a pannocchie di colore rosato che virano al giallastro quando i semi giungono a maturazione.

Panicum-semi

I semi, piccoli, scuri e oblunghi, persistono sugli steli per buona parte dell´inverno e sono una fonte di cibo per gli uccelli selvatici.

Fioritura

Il Panicum fiorisce copiosamente in estate, da agosto a settembre, talvolta se il clima è mite anche fino ad ottobre.

Panicum-virgatum-heavy-metal

Coltivazione del Panicum

Esposizione

E’ una graminacea che come le altre va coltivata in pieno sole. Se coltivata nei luoghi parzialmente o totalmente ombreggiati, la pianta perde vigore: gli steli si afflosciano perdendo il caratteristico portamento eretto. Sopportano bene le alte temperature estive; non temono il freddo e resistono anche ai -15° C. Non temono i venti salmastri e la salsedine.

Terreno

Si adatta molto bene a diversi tipi di terreno con pH  acido, neutro e alcalino.  Il terreno ottimale di coltivazione ottimale deve essere moderatamente fertile, ricco di sostanze organiche e ben drenato.

Annaffiature

Il Panicum virgatum coltivato in piena terra anche se non soffre la siccità, va comunque annaffiato con moderazione per tutto il periodo vegetativo dalla primavera all’autunno ( aprile- ottobre) soprattutto durante il primo anno di impianto al fine di stimolare la crescita in profondità dell’apparato radicale. La pianta coltivata in vaso invece va irrigata regolarmente, sopratutto in estate.

Concimazione

La pianta coltivata in piena terra necessita di due o tre concimazioni tra la primavera e l’autunno. In generale è sufficiente somministrare alla base dei cespi del concime specifico a basso contenuto di azoto (N).  Quella coltivata in vaso va concimata una volta ogni 20 giorni circa, da aprile a settembre, con un concime liquido per piante verdi.

Panicum: coltivazione in vaso

E’ una pianta che si adatta ad essere facilmente coltivata anche in vaso soprattutto se si sceglie la varietà Panicum virgatum ‘Rehbraun’, una graminacea che mantiene il suo portamento eretto e che non la tendenza ad afflosciarsi. Va coltivata in grandi vasi, larghi e profondi per favorire il corretto sviluppo della radice e l’armoniosa crescita del ciuffo. Il contenitore va riempito con  terriccio universale misto a sabbia; le annaffiature vanno praticate con maggiore frequenza e almeno una volta al mese il terreno va arricchito con somministrazioni di concime liquido specifico per piante verdi opportunamente diluito nell’acqua delle irrigazioni.

Rinvaso

Se il vaso è profondo il rinvaso va fatto ogni 2-3 anni o quando le radici fuoriescono dai fori di drenaggio dell’acqua delle annaffiature. Si utilizza terriccio nuovo, fresco e fertile.

Moltiplicazione del Panicum

La pianta si riproduce naturalmente per seme ma viene propagata facilmente per via agamica mediante la divisione dei cespi.

Propagazione per divisione dei cespi

Si effettua in primavera.

  1. Si smuove il terreno intorno alla pianta.
  2. Si scava una buca facendo attenzione a non danneggiare le radici.
  3. Si estrae la pianta dal terreno e la si divide in più parti ciascuna fornita di radice, fusti e foglie.
  4. Si interrano le porzioni in buche ben lavorate e profonde quando quella originaria.
  5. Si riempiono i vuoti con terreno ricco e fertile e lo si compatta con una leggera pressione delle mani.
  6. Si annaffia abbondantemente.

Impianto

Per creare fitti tappeti erbosi, le piante di Panicum vanno impiantate in buche profonde, ben lavorate e distanziate tra loro 50 – 60 cm.

Panicum-fiori

Abbinamenti

Il Panicum è una graminacea ornamentale che può essere coltivata da sola o associata in gruppi assieme a Sedum, Helenium, Echinacea, Achillea, Aster, Boltonia, Eupatorium, Monarda, Tanacetum, Veronica, ecc.

Potatura

Vanno eliminati regolarmente i fiori appassiti, a meno che non si desideri raccoglierne i semi. In autunno, a fine ciclo vegetativo, in autunno, si pota a livello del suolo la parte aerea secca per favorire l’emissione dei nuovi germogli nella primavera successiva. La potatura può essere rinviata se il fogliame e o le infiorescenze appassite abbiano un valore ornamentale.

Panicum-virgatum-infiorescenze

Parassiti e malattie del Panicum

E’ una pianta resistente agli attacchi dei comuni parassiti animali come afidi e cocciniglia e tra le malattie fungine o crittogame è sensibile solo al marciume delle radici e alla Ruggine.

Cure e trattamenti

Le piante di Panicum sono a bassa manutenzione e pertanto non necessitano di cure particolari o  di specifici trattamenti. Per contrastare l’insorgenza del marciume dell’apparato radicale basta assicurare un terreno ben drenato e nel caso in cui venga coltivata in vaso è sufficiente svuotare il sottovaso dall’acqua di sgrondo.

Varietà e specie di Panicum

Panicum virgatum Heavy Metal

dal portamento compatto, presenta un fogliame verde-bluastro e infiorescenze argentee che compaiono sul finire dell´estate, rimanendo tali per tutto l´autunno. Altezza 60-120 cm, larghezza 60-90 cm.

Panicum virgatum Shenandoah

Una varietà che forma cespi eretti e compatti alti circa 120 cm, con fogliame inizialmente di colore verde-azzurro in primavera, rosso in estate e rosso-bordeaux in autunno. In estate produce infiorescenze inizialmente rosso-rosa ed in seguito giallo-beige. Va coltivata in pieno sole. Si adatta a tutti i tipi di terreno da quelli poveri, secchi a quelli pesanti e umidi. E’ molto rustica e resiste a – 25°C.

Panicum virgatum Warrior

Una varietà alta 150-160 cm dal portamento eretto. Il fogliame è verde durante la stagione vegetativa e giallo-rossastro in autunno. Le vaporose infiorescenze aeree formano una nuvola rosa-rosso con intensi riflessi argentei. E’ molto facile da coltivare in qualsiasi tipo di terreno; è resistente alla siccità e sopravvive anche -25°. Va potata ad inizio primavera con un taglio drastico alla base.

Una varietà con foglie verdi che ingialliscono in autunno e infiorescenze formate da piccole spighette di color viola scuro.

Panicum virgatum Sangria

E’ una graminacea portamento compatto con fogliame di colore rosso porpora facile da coltivare in qualunque tipo di terreno.  E’ resistente alla siccità e mantiene il colore delle foglie per tutto il periodo vegetativo.

Panicum virgatum Rehbraun

E’ una una graminacea ornamentale robusta da coltivare anche in vaso, in pieno sole e in terra normale. Forma folti ciuffi verdi in primavera che virano al rossastro in autunno. Produce vaporose infiorescenze porpora-marrone. E’ adatta ad essere coltivata da sola o associata a delle piante perenni con fioritura autunnale. Eccellente rusticità.

Panicum virgatum Red Cloud

E’una graminacea, stupenda colorazione del fogliame bruno-rossiccio ama il terreno normale come esposizione preferisce Sole il fiore è infiorescenze rosso-rubino appartiene alla famiglia delle Poaceae il suo periodo di fioritura è Agosto – Novembre raggiunge un’altezza massima di 130 cm – 150 cm gli accostamenti preferiti sono con Achillea, Aster, Boltonia, Eupatorium, Monarda, Sedum, Tanacetum, Veronica per avere un buon risultato deve essere piantata con una densità di 3 piantine al m2.

Panicum virgatum Northwind

Una perenne che forma cespugli alti 150 cm e larghi 75 cm formati da un  fogliame  molto decorativo di colore grigio-verde-blu in primavera-estate, che diventa giallo-arancio in autunno. Tra Settembre.Novembre produce spighette di fiori dorati. Cresce bene nel terreno normale come esposizione preferisce il pieno sole. Necessita di poche cure e va potata radente al suolo alla fine dell’inverno. E’ molto rustica.

Panicum miliaceum

Una varietà annuale commestibile conosciuta semplicemente come miglio, coltivata e usata per l’alimentazione umana e degli animali.Ha un portamento cespitoso con foglie lanceolate, spighette di fiori con semi lucidi e biancastri. Si adatta ai suoli poveri ed aridi, cresce ben nelle zone con clima temperato.

Panicum-virgatum-graminacea

Usi

Le piante di Panicum virgatum vengono coltivate per realizzare aiuole, come schermo di zone di confine, sono perfette come bordure di laghetti e vasche artificiali e anche come fiore da recidere.

Curiosità

Il Panicum virgatum viene chiamato comunemente anche Panico verga, Panico alto, erba Wobsqua, Blackbent (letteralmente nero piegato), erba di prateria alta, agrostis selvatico e erba paglia.

Galleria foto Graminacee

LauraB
  • Redattore specializzato in Casa e Giardinaggio
  • Scrittore e Blogger
Google News

Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta