Pandorea jasminoides

pandorea-jasminoides

La Pandorea, Pandorea jasminoides o Bignonia jasminoides, è una pianta originaria dell’Australia coltivata a scopo ornamentale in vaso e in piena terra in giardino.

pandorea-coltivazione

Caratteristiche generali della Pandorea

Questa splendida pianta sempreverde, originaria dell’Australia e della Malesia, caratterizzata da una rapida crescita svetta alta nel cielo per un’altezza per più di 5 metri.

Sui fusti sottili, di colore verde brillante, spiccano foglie coriacee lanceolate di colore verde scuro.

La Pandorea è una pianta sempreverde appartenente alla famiglia delle Oleacee la stessa della bignonia e come la sua stretta parente ha portamento rampicante e si sviluppa in modo vigoroso in poco tempo, raggiungendo altezze superiori anche ai 4, 5 metri fino ad un massimo di 10 metri per alcune varietà.


Leggi anche: Bignonia coltivazione

Presenta fusti sottili, variamente ramificati ricoperti da foglie coriacee lanceolate di colore verde scuro.

pandorea-fiori-pianta-frutti

I fiori campanulati e profumati sono riuniti in racemi apicali di colore bianco, rosa chiaro o giallo oro a seconda delle specie.

Pandorea coltivazione

I frutti di forma ovale che compaiono dopo la fioritura racchiudono piccoli semi scuri. Forma grandi baccelli appuntiti pieni di semi, ed è facile da germinare, avendo dicotiledoni bilobati. Il frutto si mostra come una capsula lunga da 4 a 6 centimetri e con un diametro di circa 1 o 2 centimetri. I semi piatti sono quasi completamente circondati da un velo membranoso e hanno un diametro da 10 a 15 millimetri.

Pandorea-fiori

Fioritura

La Pandorea fiorisce nel periodo primavera – estate e col giusto clima si possono ammirare i fiori anche in autunno inoltrato.

Pandorea coltivazione


Potrebbe interessarti: Bignonia gialla – Bignonia Campsis radicans Flava

Coltivazione della Pandorea

Esposizione

La Pandorea predilige i luoghi soleggiati e riparati dai venti. La pianta teme le gelate nelle zone con clima invernale troppo rigido.

Terreno

Pur adattandosi a qualunque tipo di terreno preferisce i terreni misti e ben drenati.

Annaffiature

Necessita di annaffiature regolari nel periodo primavera – estate per le piante giovani. Le piante già sviluppate e vigorose richiedono annaffiature solo quando il terreno è completamente asciutto.

Concime-pellettato

Concimazione

Dalla primavera all’autunno somministrare ogni 20 giorni del concime specifico per piante da fiore diluito nell’acqua delle annaffiature oppure somministrare ogni 3-4 mesi del concime granulare, a lenta rilascio con N, P e K.


Hai problemi con le piante? Iscriviti al gruppo

Pandorea coltivazione

Vartietà di Pandorea

Esistono diverse tipologie di pandorea, la più nota è la pandorea jasminoides, ma sono note anche la:

Pandorea dorata xilonia

Pandorea-doratoxylon

E’ una varietà meno nota, che appartiene sempre alla famiglia delle bignonacee.

Pandorea baileyana

E’ una pianta rampicante perenne sempreverde, dalle foglie verde scuro e fiori giallo oro. Alle giuste condizioni fiorisce in inverno.

Ha foglie composte e sempreverdi che sono lunghe da 13 a 30 cm a piena maturità. Nella tarda primavera produce masse multiple di fiori color crema, lunghi 2 mm, che vengono creati per l’ impollinazione.

Produce poi frutti gialli di forma oblunghi ovali, lunghi da 4 a 7 cm, contenenti numerosi semi. Sono circolari, piatti, alati e da 1 a 1,5 cm di diametro.

Questa pianta si trova raramente al di fuori del suo ambiente nativo, anche se un esemplare si trova all’ANBG a Canberra.

Pandorea pandorana

Pandorea_pandorana

Cresce come pianta rampicante o rampicante vigoroso.

E’ tipica delle zone quali Australia, Indonesia, Papua Nuova Guinea, Isole Salomone, Nuova Caledonia e Vanuatu.

Pandorea nervosa

Una varietà rampicante originaria delle foreste pluviali profondamente ombreggiate.

Moltiplicazione della Pandorea

La Pandorea si riproduce per seme e per talea.

Semina-cassette

Semina della Pandorea

La semina si effettua in primavera in un substrato misto.Il tempo di germinazione dei semi varia da pochi giorni a qualche settimana a seconda della temperatura.

Le talee erbacee prelevate in primavera o in autunno vanno messe a radicare in un composto umido costituito da sabbia e torba.

Rinvaso-pianta

Rinvaso della Pandorea

Le piante allevate in vaso vanno richiedono rinvasi annuali da effettuare a fine inverno.

pandorea-potatura

Potatura della Pandorea

Per favorire la fioritura nella primavera successiva è consigliabile effettuare la potatura di ringiovanimento dei fusti (20 -30 cm) nel periodo fine autunno – inizio inverno.

Oidio-mal bianco

Malattie e parassiti della Pandorea

La pianta teme le malattie fungine come l’oidio o mal bianco causate dall’eccessiva umidità ambientale, il marciume radicale dovuto ai ristagni idrici.

Tra i parassiti soffre l’attacco degli afidi.

afidi-neri

Cure e trattamenti

Trattamenti antiparassitari sia naturali come l’ antiparassitario all’ortica o chimici solo se necessari.

Usare tutori di sostegno semplici, oppure pergole o gazebi per sostenere la crescita.

La Pandorea è una pianta velenosa?

Non si conoscono tossicità di questa varietà, ma potrebbe essere confusa con altre specie tossiche come il la brugmansia o trombone d’angelo.

Galleria foto Pandorea

Laura Bennet
  • Laureata in scienze biologiche
  • Insegnante di ruolo
  • Autore specializzato in Botanica, Biologia e Cucina
Suggerisci una modifica