Palme: abbattimento

Letizia Rogolino
  • Giornalista freelance e copywriter

A volte è necessario abbattere le palme per vari motivi. Per la salute compromessa della pianta o per tutelare la sicurezza delle persone e dell’architettura intorno.

Palme

Le palme si trovano in ambienti naturali più selvaggi, ma anche nelle grandi città. Soprattutto in questo ultimo caso occorre fare una giusta e puntuale manutenzione per evitare incidenti e imprevisti spiacevoli. Infatti le palme sono soggette a infezioni che possono danneggiarle profondamente o possono risentire di fenomeni atmosferici particolarmente aggressivi, tanto da diventare una minaccia per l’ambiente circostante. Se cadono senza preavviso possono fare ingenti danni a persone o abitazioni nei dintorni, pertanto è meglio prevenire tutto questo con un abbattimento completo e professionale.

Piante di origine tropicale, le palme appartengono alla famiglia delle Arecaceae e ne esistono almeno 2000 tipi diversi con piccole differenze nell’aspetto e per l’habitat in cui vivono. E questo incide anche sulla loro manutenzione, quando potarle, quando raccoglierne i frutti etc etc.

La minaccia del punteruolo rosso

Le palme malate, colpite dal punteruolo rosso, il Rhynchophorus ferrugineus (Olivier 1970), dopo le cure somministrate con risultati negativi, secondo il Servizio Fitopatologico vanno abbattute seguendo delle particolari modalità e l’uso di metodi sicuri. Questo parassita è una delle principali minacce per le palme in tutto il mondo.

Quando le palme mostrano la chioma a ombrello aperto, è segno evidente che, nonostante i trattamenti fitosanitari compresa l’endoterapia, esse hanno collassato a causa dell’infestazione del punteruolo rosso e l’unico intervento possibile  è l’abbattimento, per evitare la migrazione di massa di questi famigerati insetti presenti all’interno stipite verso altri esemplari per potersi nutrire.

Palma

Come abbattere le palme

Le operazioni di abbattimento delle palme morte o attaccate dal punteruolo rosso vanno effettuate con precauzioni particolari al fine di limitare la diffusione dell’insetto. L’abbattimento va fatto in assenza di vento e pioggia ed è meglio proteggere l’area sottastante con teli di plastica spessi alcuni mm. Le larve eventualmente rilevate durante il taglio vanno rimosse dalle cavità e chiuse in buste di plastica.

Le palme di grandi dimensioni vanno abbattute mediante tagli a sezioni, asportando per prima le foglie e poi l’apice vegetativo evitando la caduta libera a terra, mentre per quelle più piccole occorre tagliare il tronco al di sotto del colletto della pianta lasciando eventualmente la ceppaia (non attaccata dal R. ferrugineus).

Potrebbe interessarti Palma della California coltivazione

Alla fine di tale operazione è bene procedere con la raccolta e l’imbustamento di tutti i residui caduti sul telo  per ripulire la zona e lasciarla in ottime condizioni. Di solito il personale che deve occuparsi dell’abbattimento di una palma utilizza piattaforme aeree o sale in arrampicata per raggiungere la parte alta della palma, con i ramponi e con la bicicletta, laddove non c’è la possibilità di accesso dei mezzi meccanici.

Palma

Distruzione delle palme malate

Secondo il Servizio Fitopatologico la distruzione delle palme malate e abbattute va fatta entro le 24 ore dall’abbattimento mediante i seguenti metodi:

– bruciatura;
– interramento;
– cippatura.

Secondo gli esperti del settore il metodo più sicuro è la combinazione di tutti e tre i metodi. Per lo smaltimento del materiale infetto o eliminato esistono in molte zone d’Italia delle discariche autorizzate e predisposte. Altresì il materiale può essere triturato in loco. Il metodo più sicuro per evitare la diffusione del Punteruolo rosso è, per esempio, la distruzione delle parti attaccate a mezzo di tempestiva e fine triturazione del materiale infestato da effettuarsi in loco, ovvero dove viene effettuato l’intervento di abbattimento.

Le macchine utilizzate per effettuare questa triturazione devono garantire la distruzione dell’insetto stesso. Il materiale finemente triturato deve essere confezionato, in modo che non sia possibile la diffusione del parassita nell’ambiente durante il trasporto, e destinato poi in discarica per un immediato incenerimento o interramento.

maxresdefault

Palme: strumenti per l’abbattimento

Per prima cosa è consigliato procurarsi l’attrezzatura necessaria per la propria sicurezza, come occhiali protettivi, guanti e casco se si ha in programma di salire sulla palma prima di abbatterla. Poi, come strumentazione, gli accessori consigliati per abbattere una palma secondo i professionisti sono i seguenti:

Un coltello seghettato per tagliare le fronde dal diametro inferiore ai 2,5 cm, utile anche per togliere gli steli dei fiori;

Forbici di grandi dimensioni o delle cesoie per rimuovere le foglie di poco più grandi di 2,5 cm di diametro;

Una sega a mano o un seghetto da potatura per operare in particolare sulle fronde spesse e grandi;

Una motosega per tagliare le fronde molto grandi e molto spesse, ma prendendo precauzioni per non ferirsi o danneggiare il tronco della palma.

Palm

Palme, abbattimento: immagini e foto

Sfoglia la gallery qui sotto per saperne di più sull’abbattimento delle palme, quando è necessario e come avviene. Una decisione utile per smaltire la palma ormai danneggiata da eventuali parassiti o eventi meteorologici, e per salvaguardare la sicurezza delle zone in cui si trova.