Serra in autunno: cosa coltivare in questa stagione


L’estate è ormai finita e ci accingiamo a raccogliere gli ultimi frutti della terra baciata dal sole caldo. Cosa coltivare in serra in autunno? Quali varietà piantare? Ecco una lista di ortaggi, verdure ed erbe aromatiche a cui dedicarsi in questa stagione.

serra-autunno-1


Ci sono tanti vantaggi nella coltivazione in serra: ci consente di prorogare il sole estivo e soprattutto il suo calore. Il caldo è un fattore fondamentale nella crescita della verdura e dei frutti della terra in generale.

A questo proposito, occorre precisare che si possono coltivare varietà differenti a seconda delle latitudini in cui è posta la serra in questione. Se siamo al centro, al sud e nelle isole – ovviamente – il clima sarà diverso e più clemente rispetto quello del nord Italia.

Altro vantaggio è quello di sfruttare il semenzaio e, successivamente, la serra per coltivare piante più controllate e di una qualità superiore. Vediamo quindi quali sono le varietà da porre a dimora e far crescere in autunno.


Leggi anche: Lavori di Marzo – Orto

serra-autunno-lattuga-1


1. Cetrioli

Il cetriolo è molto facile da coltivare in serra, è sufficiente piantare i semi in primavera e in estate e innaffiare. Garantire al cetriolo un sostegno su cui arrampicarsi e una volta a maturazione raccoglierli almeno una volta ogni due settimane – in modo da indurre la pianta a produrre sempre nuovi cetrioli.

serra-autunno-cetrioli-1

2. Lattughe e insalate

Ci sono principalmente due varietà di lattuga e insalata coltivate maggiormente in Italia: la romana e l’iceberg. Sono entrambe molto croccanti ma la romana predilige temperature più fresche – il che la rende ideale come coltivazione autunnale. Si consiglia di programmare una semina a scalare, in modo che si possono avere a disposizione sempre lattughe.

serra-autunno-lattuga-2

3. Carote

Per la coltivazione delle carote è necessario sapere che questi ortaggi hanno bisogno di un terreno molto soffice per poter crescere al meglio. Oltre questo accorgimento, le carote sono semplici da coltivare. Un consiglio: non usare il semenzaio per questa pianta poiché i semi sono molto lenti a germogliare. Porre direttamente a dimora nel terreno.


Potrebbe interessarti: Come avviare l’orto: 5 regole per il successo

serra-autunno-carote

4. Finocchi

La produzione di finocchi è distribuita un po’ per tutto l’anno. Ma quella autunnale inizia a fine estate e dura per l’interno inverno. Una curiosità: non abbinare il finocchio a fagioli, cavoli o magari pomodoro poiché il finocchio inficia la resa delle altre verdure.

serra-autunno-finocchio-1

5. Porri

I porri resistono benissimo al freddo per cui sono molto coltivati in autunno e in inverno – oltre ai molti impieghi in cucina. Occorre fare attenzione ai ristagni idrici che potrebbero danneggiare le piantine, per cui occhio alle annaffiature.

serra-autunno-porri-1

6. Cavolo verza

Uno degli ortaggi più resistenti in assoluto è la verza. Questa è molto usata nella cucina contadina ed apprezzata soprattutto nelle regioni a clima molto freddo – per i risotti e le zuppe. Il cavolo verza non ama la siccità e mal sopporta il caldo e questo ne fa uno degli ortaggi preferiti della stagione.

Serra in autunno: cosa coltivare in questa stagione

7. Rape

La rapa si semina a fine estate e si coltiva per tutto l’inverno. È un prodotto della terra molto piccolo per cui al momento di messa a dimora basta lasciare qualche cm per garantirgli lo spazio sufficiente alla crescita o lasciare nel semenzaio se abbastanza grande. Anche in questo caso accertarsi di seminare a scalare.

serra-autunno-rapa

8. Piselli

I piselli sono dei legumi che hanno molte varietà. Per avere una produzione più lunga e duratura consigliamo di piantare in serra molteplici cultivar così da non interrompere mai la produzione. Sono adatti anche alle latitudini più al nord essendo resistenti al freddo.

serra-autunno-piselli

9. Radicchi

Caratteristica del radicchio è il suo sapore amarognolo e deciso. Al contrario di quel che si pensa, esistono molte varietà di questa pianta ma la più famosa è quella rossa. Il radicchio rosso infatti è tipicamente una verdura delle mezze stagioni – primavera ed autunno – perché con il freddo dell’inverno questo praticamente scompare.

serra-autunno-radicchio

10. Cavolfiori

Appartenente alla famiglia dei cavoli, il cavolfiore – al pari del cavolo verza – è di facilissima coltivazione e molto resistente. Quando si coltiva il cavolfiore si deve porre attenzione alla siccità (che la pianta teme) ma anche ai ristagni idrici, che causano la morte degli ortaggi.

serra-autunno-cavolfiore-2

Irrigazioni

Quando si coltiva in serra è bene regolare le annaffiature e le fertilizzazioni. Il metodo di irrigazione maggiormente diffuso è quello a goccia. Essendo la serra un ambiente protetto, il suolo non è soggetto alle intemperie e agli agenti atmosferici – compresi quelli benigni. Per questo motivo il metodo a goccia garantisce una distribuzione idrica uniforme.

Altro metodo di irrigazione è quello per aspersione, ossia goccioline che cadono dall’alto ed è indicato maggiormente per le coltivazioni di lattughe ed ortaggi a foglia larga. Il vantaggio dell’aspersione è quello di lasciare libero il terreno e così consentire il movimento degli addetti ai lavori.

serra-autunno-irrigazioni

Fertilizzazioni

Come già detto, le serre non sono soggette agli agenti atmosferici. Questo incide ovviamente anche per il ricircolo dell’aria, accumulando C02 che inficia sul raccolto perché le piante non riescono a fare la fotosintesi. Per questo motivo occorre fertilizzare con la cosiddetta concimazione carbonica che ripristina i livelli di Co2.

serra-autunno-generale

Serra autunnale: immagini e foto

Qui nella galleria sono presenti tutti i prodotti della terra che si possono coltivare in autunno.

Ilaria Rita Iannone

Commenti: Vedi tutto