Lavori di Settembre nell’orto

Revisore:
Laura Bennet
  • Docente sc. biologiche
Autore:
Tiziana Morganti
  • Dott. Storia Moderna

Seminare, raccogliere, proteggere e potare il pomodoro. Questi ed altri lavori riempiono le giornate di chi ha deciso di avere un orto personale. D’altronde il mese di settembre è un periodo particolare, che segna il passaggio dal caldo dell’estate ai primi freddi dell’inverno.

orto-settembre-1

Uno dei maggiori trend dell’ultimo anno è prestare sempre maggiore attenzione ai prodotti che utilizziamo in cucina. Questo, quasi inevitabilmente, ha avuto un effetto sul mercato, su ciò che acquistiamo ed anche sul nostro stile di vita. Il che vuol dire che, sempre più persone hanno pensato di aggirare il problema utilizzando dei prodotti a chilometro zero attraverso la cura di un orto personale, anche all’interno di uno spazio esterno relativamente piccolo.

Per realizzare questo proposito, infatti, non serve necessariamente essere dei possidenti terrieri. È sufficiente, per lo più adibire ad orto una piccola porzione del giardino o, in casi, più estremi, anche dei vasi sul proprio terrazzo. Certo, in questo caso le possibilità di coltivazione saranno abbastanza limitate ma non per questo meno soddisfacenti.

Tolto il piacere di raccogliere e portare sulla tavola i propri prodotti, però, è bene essere consapevoli che questo richiede lavoro ed impegno a seconda delle diverse stagionalità. In modo particolare, poi, settembre è un mese importante per tutti quelli che possiedono un orto casalingo.

Con le temperature ancora piacevoli, anche se non più aggressive come in piena estate, è il momento giusto per procedere a nuove semine, estirpare le piante infestanti, potare i pomodori e, soprattutto, raccogliere i prodotti di stagione. Per comprendere nel dettaglio come tutto questo deve essere svolto, proviamo ad andare a vedere più nel dettaglio le varie attività previste per il mese di settembre.

1. Le semine

orto-settembre-2

L’orto ha essenzialmente il grande pregio di adattarsi perfettamente ai vari passaggi stagionali. Per aiutarlo in questo, però, è necessario intervenire con le semine giuste. Quelle effettuate nel mese di settembre, ad esempio, hanno il compito di creare un ambiente perfettamente invernale per i frutti che cresceranno.

Un’attività che può iniziare già dalle ultime settimane di agosto e che deve essere svolta in due modi: per semina o attraverso pianta. Nel primo caso, ovviamente, si decide di utilizzare i semi in particolare di carote, verza, cavolo, spinaci e cipolle bianche. Tutti prodotti che, ad esempio, sono fondamentali per realizzare delle calde e confortevoli zuppe durante le lunghe serate invernali.

Per quanto riguarda le piante da mettere in dimora, invece, possono essere utilizzate  quelle del cavolo, della rapa e del ravanello. Altro grande protagonista, poi, è il radicchio grazie al quale realizzare dei gustosi risotti in connubio con i funghi porcini. Insomma, qualunque cosa viene piantata o seminata in questo momento dell’anno, deve essere assolutamente funzionale per superare il grande inverno che verrà.

2. Il raccolto

orto-settembre-3

Ma cosa si raccoglie nel mese di settembre? Bisogna dire che si tratta di un periodo di transizione in grado di offrire non poche soddisfazioni. È in questo momento, infatti, che vengono raccolti gli ultimi prodotti dal sapore estivo come, ad esempio, i pomodori, le zucchine, i peperoni e le melanzane.

Al di là di tutto questo, però, c’è un prodotto che ha iniziato ad ottenere grande successo sulle tavole e, quindi, a conquistare un posto d’onore all’interno dell’orto. Si tratta della zucca che, oltre ad avere un apporto di grassi praticamente nulla, si è rivelato essere un vero e propria toccasana naturale per il benessere generale.

Oltre a questo, poi, si ricorda che settembre rappresenta il periodo giusto per raccogliere le erbe aromatiche. Soprattutto quelle che, purtroppo, non saranno disponibili durante l’inverno. Per questo motivo, dunque, se si desidera continuare ad usufruire della loro tocco inconfondibile in molte preparazioni quotidiane, si consiglia di raccoglierle e conservarle nel modo migliore. Il che vuol dire, nella maggior parte dei casi, ricorrere al congelamento dopo averle opportunamente lavate.

3. Potatura del pomodoro

orto-settembre-4

Sapete qual è una delle attività tradizionale che, dalla fine di agosto e per tutto il mese di settembre, veniva e, in molti casi, viene ancora portata a termine? La raccolta del pomodoro e la preparazione della conserva. Si trattava, effettivamente, di quei lavori utili per fornire la propria dispensa di tutti i prodotti necesserai durante una stagione forse meno generosa come l’inverno. In questo caso, però, proviamo a prendere in considerazione un altro lavoro essenziale da svolgere per la salute delle proprie piante di pomodoro. Stiamo parlando della potatura del pomodoro.

Si tratta di un appuntamento necessario per liberare o cimare, in termini più tecnici, tutte quelle parti mai pienamente sviluppate. Così facendo, infatti, si offre alla pianta la possibilità di andare a concentrare gran parte delle sue energie nella maturazione dei frutti già formati. Nel giardinaggio e nella gestione dell’orto, infatti, uno dei dictat fondamentali riguarda il divieto di disperdere energie essenziali. Un consiglio che vale sia per chi si occupa della loro cura che per gli ortaggi stessi.

4. Prevenzione

orto-settembre-5

Si dice spesso che prevenire sia meglio che curare. Una massima che si adatta alla perfezione anche allo stretto ma complesso universo dell’orto. Ma in quali pratiche si traduce, soprattutto nel mese di settembre? Tutte quelle volte a contrastare delle malattie particolarmente insidiose proprio in questo periodo. Nello specifico si parla del così detto mal bianco, che attacca zucche e zucchine. In questo caso è bene sapere che è possibile intervenire in modo del tutto biologico utilizzando del bicarbonato di sodio.

Altri nemici insidiosi sono la peronospora e la mosca del porro. Nel primo caso si tratta di una malattia che può colpire pomodori e peperoni, curabile con una dose di rame. Nel secondo, invece, tutto è causato dagli insetti. Per questo motivo è bene coprire le culture durante il volo di questo animaletto innocuo solo all’apparenza. Chiudiamo con l’incresciosa presenza delle lumache che, a causa dell’umidità di questo periodo dell’anno, tornano a presentarsi nell’orto, andando ad insidiare soprattutto le piante di lattuga.

Erbe infestanti e video pulizie e cose da fare a settembre in orto

 

Lavori di settembre nell’orto: foto e immagini

Se siete degli amanti della buona tavola con prodotti a chilometro zero, la soluzione potrebbe essere rappresentata dall’organizzare un orto casalingo. Questa attività, però, richiede impegno e dedizione a seconda della stagione. Scorrete le immagini in galleria per scoprire i lavori da svolgere durante il mese di settembre.

Lavori di settembre nell’orto: foto e immagini

Se siete degli amanti della buona tavola con prodotti a chilometro zero, la soluzione potrebbe essere rappresentata dall’organizzare un orto casalingo. Questa attività, però, richiede impegno e dedizione a seconda della stagione. Scorrete le immagini in galleria per scoprire i lavori da svolgere durante il mese di settembre.