Cucunci e capperi, conoscete la differenza?

Lo sapevate che il cappero, in fondo, non è un frutto ma semplicemente il fiore non ancora sbocciato e che il frutto prodotto dalla pianta si chiama cucuncio? Scopriamolo insieme in questa guida interessante e gustosa!

Capers

Dall’ampia corolla dal colore bianco candido alle sfumature rosa violacee il fiore del cappero è una meraviglia per gli occhi e per l’olfatto. Oltre ad essere un bellissimo fiore contiene un frutto buono e gustoso dall’enorme versatilità in cucina e dalle spiccate proprietà nutrizionali. La patria di questa coltivazione è senza dubbio la calda Sicilia, dove si possono ammirare distese di coltivazione di capperi illuminate dal sole caldo della bella isola.

La sua diffusione è ampia soprattutto negli isolotti circostanti, dove la natura incontaminata offre paesaggi unici e prodotti di una terra gioiosa e autentica. L’offerta gastronomica è immensa e diversificata, ma se c’è una costante nelle tante preparazioni isolane è proprio il cappero che viene presentato insieme al suo insolito frutto che non tutti conoscono, il cucuncio.


Leggi anche: Cappero coltivazione

Lo sapevate che il cappero, in fondo, non è un frutto ma semplicemente il bocciolo del fiore non ancora sbocciato e che il frutto prodotto dalla pianta si chiama cucuncio? Mettetevi comodi e dedicate qualche minuto del vostro tempo alla lettura di questa guida interessante e gustosa alla scoperta di un prodotto meraviglioso!

Cappero

Storia e origini

La pianta del cappero cresce e prolifera come un piccolo arbusto ramificato ed è originaria dell’Asia minore oltre ad essersi estesa successivamente dal Giappone fino all’Europa. Importata nell’area mediterranea qui ha ben attecchito prediligendo le coste soleggiate e le temperature alte. Coltivata nelle aree più assolate d’Italia come Liguria, Puglia, Campania e nella zona insulare, più precisamente in Sicilia, è frequente vedere questo arbusto crescere in modo selvaggio soprattutto nelle straordinarie ed incontaminate Isole Eolie.

Qui il vigore e la vitalità del suolo vulcanico abbinato alle condizioni climatiche favorevoli garantisce una produzione costante e prolifica di questa pianta dalle straordinarie proprietà organolettiche. Una delle zone più famose dove il cappero viene coltivato e da cui si ricorda il famoso nome è l’isola di Pantelleria dove si è riusciti ad ottenere la denominazione IGP di questo prodotto unico al mondo dalle spiccate note aromatiche e dal forte sapore sapido e intenso.

Anche qui la presenza di un terreno di origine vulcanica e un clima caldo e ventoso hanno ben giovato alle piante di cappero prevedendone così una larga diffusione. Prodotto principe della gastronomia isolana ed insulare i capperi vengono adoperati in cucina in svariati modi, dal dolce al salato, in pezzi o paté è addirittura destinato per uso estetico per la preparazione di creme ed essenze dalle note intense e audaci.
capperi


Potrebbe interessarti: Capperi sott’aceto

Capperi e cucunci: conosciamo le differenze

Il cucuncio non è altro che il frutto della pianta del cappero e anche se il largo uso di quest’ultimo che se n’è fatto nel tempo ci ha fatto pensare che il cappero fosse un frutto, l’idea è totalmente sbagliata. Il cappero non è altro che lo straordinario fiore di una pianta bella e profumosa il cui frutto, turgido e succoso è spesso a noi sconosciuto.

L’immensa forza e varietà della natura fa sì che all’apertura del fiore del cappero e con l’inizio della fruttificazione avvenga la produzione del cucuncio che si differenzia dal cappero per forma, gusto e consistenza.


Hai problemi con le piante? Iscriviti al gruppo

Il cappero, chiaramente di dimensioni più piccole gode di una forma tondeggiante mentre il cucuncio (spesso definito cappero gigante) ha una forma più affusolata, un lungo picciolo all’estremità e caratterizzato da una consistenza turgida e carnosa i cui semi custoditi all’interno si rivelano essere teneri e digeribili.

cucunci

Capperi: proprietà nutrizionali

I capperi come i cucunci contengono betacarotene e flavonoidi dalla forte azione antiossidante e caratterizzati da un apporto calorico molto basso, contengono infatti circa 23 calorie per 100 grammi di prodotto. Producono naturalmente effetti benefici sul metabolismo e contribuiscono ad abbassare i livelli di colesterolo con un’evidente azione antinfiammatoria e altamente protettiva a carico dell’apparato circolatorio.

Mixed capers in jar and bowl on dark kitchen table.

Capperi e rimedi naturali

Con l’arrivo della primavera e della bella stagione per chi soffre di allergie o riniti allergiche è uno dei peggiori periodi dell’anno. Spesso si ricorre a farmaci da banco nei casi più lievi o a vere e proprie cure antistaminiche per contrastare i segni più intensi di fastidiosi pruriti e irritazioni delle vie respiratorie.

Per fortuna i rimedi naturali non mancano mai e spesso si può ricorrere alla fitoterapia per evitare di assumere troppi farmaci con ripercussioni anche importanti sullo stato di salute.

Nell’ambito dei fenomeni di sensibilità ed allergie i fiori del cappero ricoprono un ruolo importante donando un valido supporto ed un’ottima alternativa all’ingente somministrazione di farmaci. Il cappero contiene naturalmente un’alta percentuale di flavonidi, tra cui la quercitina e il kampferolo che in unione ai già potenti antiossidanti ricoprono un ruolo fondamentale soprattutto nella cura delle allergie.

Studi fitoterapici confermano che gli estratti secchi del cappero sono dei veri e propri antistaminici naturali. L’assunzione costante di oli e opercoli di questo estratto sono capaci di aumentare le difese organiche e contribuire così alla diminuzione dei sintomi più importanti di allergie o riniti causate da polvere e pollini.

capperi_proprieta_nutritive

Cucunci e capperi foto e immagini

Raffaella Gambardella
  • Laureata in Lingue Straniere per la Comunicazione Internazionale
  • Docente di Lingua Spagnola
  • Autore specializzato in Ricette, Cucina, Fotografia
Suggerisci una modifica
Iscriviti alla Newsletter

Ricevi gli aggiornamenti su speciali, guide e novità riguardo il mondo della casa e giardinaggio. Aggiornati dai nostri esperti di botanica e dell'arredo casa.