Origano coltivazione


origano-pianta

L’origano comune, Origanum vulgare, è una pianta aromatica rustica appartenente alla famiglia della Labiate di facile coltivazione sia in vaso sia in piena terra.

origano-foglie


Caratteristiche generali dell’origano

L’origano è una pianta erbacea semiarbustiva con radice rizomatosa, fusti eretti ed angolosi ricoperti da foglie ovali leggermente appuntite di colore verde intensamente profumate.

origano-fiori

I fiori sono infiorescenze a pannocchie di colore bianco-rosa, intensamente profumate. I frutti sono piccolissimi acheni contenenti un unico seme.

origano-coltivazione

Fioritura: l’origano fiorisce in estate nel periodo giugno – agosto.

origano

Coltivazione dell’origano

  • Esposizione: l ‘origano ama i luoghi caldi e  soleggiati come i giardini rocciosi ma cresce bene anche in luoghi semiombrosi.
  • Terreno: predilige i terreni calcarei, asciutti e non molto fertili.
  • Annaffiature: regolari annaffiature solo quando il terreno è completamente asciutto.
  • Concimazione: rare concimazioni con concime ricco di azoto e potassio.

Varietà di origano

Le specie più conosciute in Italia sono:

 

origano-raccolta

Raccolta dell’origano

Si raccoglie, in mazzetti lunghi circa 20 cm, prima della completa fioritura.

I mazzetti ben legati ed appesi a testa in giù si mettono si mettono ad essiccare in luoghi ventilati e asciutti.

origano-raccolta

 

Conservazione dell’origano

I fiori e le foglioline dopo l’essiccazione vanno vanno poi conservati in barattoli di vetro: come conservare l’origano.

Moltiplicazione dell’origano

L’origano si riproduce per seme e per divisione dei cespi durante il periodo primaverile.

La semina all’aperto si effettua nel mese di marzo.

origano-pianta-aromatica

Trapianto dell’origano

Le piantine di origano vanno trapiantate in primavera a distanza di almeno 30 cm l’una dall’altra.

Cure dell’origano

Le piante di origano vanno periodicamente liberate dalle erbe infestanti e se troppo lunghe necessitano di sostegni.

Curiosità sull’origano

L’origano è stato riconosciuto ufficialmente come prodotto tipico siciliano e inserito nella lista dei prodotti agroalimentari tradizionali italiani (P.A.T) del Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali (Mipaaf)

In Italia il suo nome varia da regione a regione, ma anche da città a città in base al dialetto:

  • Acciughero
  • Arechete (in dialetto napoletano ed abruzzese. Deriva dal greco rekto che significa spezzettare.)
  • Arigano
  • Cornabusa
  • Erba acciuga
  • Menta bastarda
  • Pelaje o peleje
  • Rigano

In inglese si chiama wild marjoram o maggiorana selvatica, in tedesco si chiama dost, in francese, origan, in spagnolo oregan ed in portoghese ouregon.

Proprietà dell’origano

L’origano è una spezia che ha molteplici proprietà benefiche toniche, antisettiche e digesti grazie all’elevato contenuto di sali minerali e di due preziose sostanze: timolo e carcaverolo (fenoli): Origano proprietà e usi.

E’ anche un ottimo rimedio naturale contro le formiche.

L’origano è commestibile o velenoso?

E’ una pianta aromatica edule ossia commestibile; non a caso è un ingrediente molto importante ed apprezzato nella cucina italiana.

E’ però irritante per pelle e mucose; ecco perchè non va spalmato sulla pelle o mangiato da solo puro.

Galleria foto origano



Il meglio di Casaegiardino.it

Ricevi gratuitamente la newsletter con le migliori guide ed articoli esclusivi.

Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta