Nerine coltivazione


nerine


Le Nerine sono piante bulbose coltivate a scopo ornamentale sia in vaso sia in giardino.


Caratteristiche generali delle Nerine

Al genere Nerine della famiglia delle Amaryllidaceae appartengono diverse specie di bulbose provenienti dal sud Africa.

Le piante, a portamento cespuglioso, nel pieno sviluppo è composta da numerose foglie lanceolate e coriacee di colore verde intenso disposte a formare una rosetta centrale.

Al centro della rosetta si sviluppano più steli terminanti con bellissima infiorescenza a grappolo costituita da fiori con petali nastriformi a margini ondulati la cui tonalità di colore varia dal bianco al rosa, dal rosso amaranto al rosso intenso.

Nerine-rosa

I fiori delle Nerine Bowdenii, la specie più coltivata, sono delicatamente profumati.


Leggi anche: Colchico autunnale coltivazione

Nerine-bulbose

Fioritura: le nerine fioriscono nel periodo estivo – autunnale.

Nerine-bowdenii-bulbose

Coltivazione delle Nerine

Esposizione: le Nerine amano i luoghi luminosi e il clima mite. Temono il freddo e le gelate.

Terreno: si adattano anche al comune terreno da giardino ben drenato anche se il terriccio più adatto è un miscelato in parti uguali terra, sabbia e torba.

Annaffiature: le annaffiature regolari durante la ripresa vegetativa, vanno sospese quando le foglie iniziano ad appassire.

Concimazione: concimare con concime ricco di azoto alla comparsa dei primi germogli e poi una volta al mese.

bulbilli

Moltiplicazione delle Nerine

Le Nerine si riproducono per seme, divisione dei bulbilli laterali o per divisione dei cespi.

La semina si effettua in primavera.

Bulbi-foto

Impianto dei bulbi

I bulbi si piantano a metà primavera o  nel mese di Agosto sia in terra che in vaso in buche alte il doppio dell’altezza del bulbo distanti tra loro circa 20 cm.

Bulbi-impianto

Rinvaso delle Nerine

Le varietà coltivate in vaso vanno rinvasate ogni 3 anni utilizzando del nuovo terriccio e vasi leggermente più grandi.

Fusariosi-bulbi

Malattie e parassiti

Come tutte le bulbose le nerine temono il marciume radicale causato dal ristagno idrico.

Tra i parassiti animali temono l’attacco degli afidi che sottraggono con il loro apparato boccale la linfa dalle foglie.

I bulbi temono anche la fusariosi una malattia fungina che si manifesta con ammassi bianco – nerastri densi che provocano il loro marciume e anche il loro svuotamento.

nerine-sarniensis

Cure e trattamenti

Trattamenti antiparassitari e antiaficidi biologici.

Eliminazione dei fiori appassiti ed asportazione delle foglie secche.

Galleria foto Nerine

LauraB

Commenti: Vedi tutto