Muehlenbeckia – Muehlenbeckia complexa

Laura Bennet
  • Autore - Laurea in scienze biologiche

Muehlenbeckia complexa-Poligonacea

La Muehlenbeckia complexa è una pianta ornamentale tappezzante o rampicante ideale per abbellire i giardini rocciosi, quelli costieri e per coprire alti muri di recinzione.

muehlenbeckia-pianta-rampicante

Caratteristiche Muehlenbeckia

Al genere Muehlenbeckia della famiglia delle Polygonaceae, appartengono diverse specie di piante originarie dell’emisfero australe, diffuse soprattutto in Nuova Zelanda. La varietà più diffusa e coltivata nel nostro Paese è la Muehlenbeckia complexa una pianta sempreverde o semi decidua  in relazione al clima.

La pianta è provvista di un apparato radicale fascicolato robusto e ben sviluppato. La parte aerea è composta da numerosi rametti cilindrici e flessibili di colore grigio-porpora scuro. Gli steli della Muehlenbeckia, nelle condizioni climatiche adatte,  superano i 4 metri di lunghezza nel giro di qualche anno.

Muehlenbeckia-complexa-foglie

I rametti numerosi, ed  intrecciati, come quelli del Cotoneaster, sono ricoperti da piccole foglie coriacee, tondeggianti, glabre e di colore verde brillante. Le foglie nelle zone con clima mite persistono sui rami anche nel periodo invernale mentre nelle zone con clima freddo cadono per poi ripresentarsi nella primavera successiva.

Muehlenbeckia-complexa-fiori

Durante il periodo della fioritura sui rami, tra le intersezioni fogliari compaiono dei piccoli fiori fiorellini profumati, poco appariscenti e di colore bianco- verdognolo

Ai fiori seguono i frutti delle piccole bacche bianche gelatinose contenenti dei semi neri, visibili in trasparenza.

Fioritura: Da giugno a luglio Muehlenbeckia complexa ‘Mao´ri’ sviluppa fiori di colore bianco.

Muehlenbeckia- potatura

Coltivazione Muehlenbeckia

Esposizione: è una pianta che cresce bene sia nei zone soleggiate sia in quelle a mezz’ombra. Non tollera i venti freddi e le temperature rigide dell’inverno ma ben si adatta alla salinità. Nelle regioni italiane con temperature invernali inferiori ai 5° C, si consiglia di coltivare la Muehlenbeckia complexa direttamente in vaso in modo da poterla ricoverare ed evitarle inutili sofferenze.

Terreno: è una pianta che si adatta a qualunque tipo di terreno anche quello comune da giardino ma per ottenere esemplari forti e vigorosi si consiglia di utilizzare un terriccio fresco, ricco di sostanza organica e soprattutto ben drenato.

Annaffiature: la Muehlenbeckia va irrigata regolarmente quando il terreno è completamente asciutto soprattutto nei periodi di prolungata siccità. La pianta allevata in vaso va annaffiata con maggiore frequenza in estate. Nel periodo autunno -inverno le annaffiature vanno diradate o del tutto sospese.

Concime

Concimazione: si concima in primavera somministrando alla base del suolo un fertilizzante a lento rilascio ricco di macro e microelementi indispensabili per la crescita e la formazione di nuovi tessuti vegetali. In seguito, basterà somministrare del fertilizzante ogni 3 mesi.

muehlenbeckia-coltivazione

Moltiplicazione della Muehlenbeckia

La pianta si riproduce per seme e anche mediante talea di ramo.

La propagazione per talea a differenza della semina, è più rapida ed assicura piante geneticamente identiche alla pianta madre.

Impianto  o messa a dimora

La Muehlenbeckia si mette a dimora in buche ben lavorate distanti tra loro circa 40 cm a fine inverno verso la metà di febbraio o in autunno verso la fine di Ottobre.

Rinvaso-pianta

Rinvaso

Il rinvaso della Muehlenbeckia si effettua quando le radici fuoriescono dai fori di drenaggio dell’acqua delle irrigazioni e lo spazio disponibile diventa insufficiente. In primavera si trasferisce la pianta in un vaso più grande del precedente con tutto il pane di terra che avvolge le radici. Si rifonde nuovo terriccio fresco e fertile e dopo averlo compatto bene bene intorno al colletto della pianta si procede con l’apporto idrico e solo dopo una settimana con l’apporto di un concime a lenta cessione.

Per evitare il contatto diretto delle radici con l’acqua di sgrondo si consiglia di mettere sul fondo del vaso uno strato di pietrisco o sabbia grossolana di fiume.

Potatura

La Muehlenbeckia generalmente non va potata ma se sono presenti rami secchi o rovinati vanno recisi a livello del terreno anche per consentire l’emissione di nuovi getti sani e vigorosi e per evitare che possano essere veicolo di malattie fungine. Per potare la pianta si raccomanda come sempre di utilizzare attrezzi ben affilati e disinfettati.

antiparassitario-ortica

Parassiti e malattie della Muehlenbeckia

Si tratta di una pianta rustica che raramente viene attaccata dagli afidi. Soffre il marciume delle radici se il terreno di coltivazione non è ben drenato.

Cure e trattamenti

Le piante allevate in vaso vanno riparate dal gelo dell’inverno in luoghi luminosi mentre quelle coltivate in piena terra vanno riparate con un telo traspirante che può essere rimosso con i primi tepori primaverili. I trattamenti vanno effettuati solo in caso di effettiva necessità facendo ricorso anche a prodotti naturali come l’antiparassitario all’ortica.

Utilizzi della Muehlenbeckia

La pianta per la sua vigoria, la sua rapida crescita e la tolleranza alla salinità viene utilizzata a scopo ornamentale per coprire terrapieni, abbellire zone semi ombrose non accessibili ad altre piante. Per creare effetti naturali di contrasto si consiglia di abbinare la Muehlenbeckia con qualche felce ed Equiseto.

Muehlenbeckia-complexa-Usi

Curiosità

Il nome maori di questa splendida pianta esotica è Pohuehue e si trova naturalmente sulle dune di sabbia in tutta la Nuova Zelanda. La Muehlenbeckia  come l’edera tende ad abbarbicarsi sulle altre piante vicine.

Il suo utilizzo in giardino è molteplice! Cercheremo di creare un contrasto fra le sue numerose foglioline rotonde ed altre grandi foglie, oppure con delle forme strutturate, in primo piano di un gruppo di felci, in coppia con Equisetum .

Galleria foto Muehlenbeckia