Monarda coltivazione


Monarda-Didyma

La Monarda didyma è una pianta coltivata sia a scopo ornamentale per la bellezza dei profumatissimi fiori sia come aromatica per le proprietà benefiche delle foglie.

Monarda-foto


Caratteristiche generali Monarda didyma – Bergamotto

La Monarda didyma, nota come fiore del Bergamotto, è una pianta erbacea perenne della famiglia Lamiaceae proveniente dal Nord America.

La pianta, alta quasi 1 metro, tende in breve tempo a formare cespugli densi, compatti e molto decorativi.

La Monarda è dotata di una robusta radice rizomatosa dalla quale si originano steli erbacei ed eretti fittamente ricoperti da foglie lanceolate leggermente rugose di colore verde scuro che emanano un gradevole profumo di menta.

Monarda-fiore

Durante il periodo della fioritura all’apice dei fusti sbocciano fiori profumati con brattee di colore rosso, rosa o bianche.

I fiori sono riuniti in particolari infiorescenze a forma di ombrello.

Fioritura: fiorisce copiosamente in estate.

monarda-fioritura

Coltivazione Monarda

Esposizione: ama il luoghi soleggiati ma si sviluppa abbastanza bene anche in quelli semiombrosi.  Tollera molto bene il freddo non sopporta invece il caldo eccessivo. , che può essere potata fino al terreno in autunno.

Terreno: anche se cresce bene in qualunque tipo di terreno predilige quello soffice, ricco di materia organica e ben drenato

Annaffiature: le annaffiature vanno fatte regolarmente ogni 3 – 4 giorni dalla primavera all’autunno; in inverno le annaffiature vanno sospese.

Concime

Concimazione: nel periodo primavera – estate, una volta al mese, somministrare del concime liquido specifico per piante da fiore, ricco in azoto, potassio e fosforo; dall’autunno fino alla ripresa vegetativa ogni 2 – 3 mesi distribuire alla base della pianta un fertilizzante granulare a lenta cessione a basso contenuto di azoto.

Monarda-didyma-fiore

Moltiplicazione della Monarda

La pianta si propaga per seme e per divisione dei cespi. La semina si effettua direttamente in piena terra in primavera mentre la divisione dei cespi si pratica o in primavera o in autunno.

rinvaso

Rinvaso della Monarda

La pianta coltivata in vaso va trasferita in contenitori più grandi quando le radici escono dai fori di drenaggio delle acqua delle annaffiature. Quando si effettua il rinvaso si consiglia di diradare anche i cespi e di utilizzare terriccio fresco e fertile.

Monarda-bergamotto-fiore

Potatura Monarda

La pianta va potata in autunno recidendo gli steli all’altezza del terreno per favorire l’emissione di nuovi getti e per evitare i danni causati dal gelo.

oidio-mal bianco

Parassiti e malattie della Monarda

La pianta è sensibile al mal bianco o oidio se il clima è troppo umido e all’attacco degli afidi che generalmente si ammassano sugli steli e nei nodi fogliari.

Usi della Monarda

Le foglie per l’ aroma simile al bergamotto  dopo la raccolta  vengono essiccate e usate per preparare bibite, sacchetti profumati e dalla varietà Monarda didyma si ricava il tè Osweg simile al tè cinese.

Dai fiori si ricava la monardina un’essenza odorosa largamente impiegata in profumeria e in medicina omeopatica come antipiretico e digestivo.

Galleria foto Monarda

LauraB
  • Redattore specializzato in Casa e Giardinaggio
  • Scrittore e Blogger

Google News

Il meglio di Casaegiardino.it

Ricevi gratuitamente la newsletter con le migliori guide ed articoli esclusivi.

Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta