Lupinella coltivazione


lupinella-erbacea-foraggera


La lupinella è una pianta erbacea foraggera che viene coltivata nei campi e negli orti come foraggio per gli animali e come sovescio per migliorare la qualità del terreno agrario.

lupinella-erbacea-foraggera


Caratteristiche Lupinella – Onobrychis viciifolia

La lupinella, Onobrychis viciifolia, come la fava, il pisello, il fagiolo ed altri tipi di leguminose è un’erbacea della famiglia delle Fabaceae (Papilionacee) originaria delle regioni aride dell’Europa centro-meridionale e dell’Asia occidentale.

Allo stato spontaneo la lupinella si trova un po’ ovunque dai suoli calcari e rocciosi ai bordi delle strade fino alle montagne. In Italia la Lupinella viene coltivata in associazione con altri tipi di erbe foraggere come l’erba medica, la colza ecc.


Leggi anche: Sovescio

La lupinella è una pianta perenne, alta mediamente circa 50 cm 40-70 cm, dotata di un  robusto e profondo apparato radicale di tipo fittonante.

La parte aerea della pianta è composta fusti eretti, scarsamente ramificati, striati ricoperti da una leggera peluria nella parte apicale. Gli steli della lupinella sono di colore bruno-rossastro.

Le foglie sono imparipennate con 13-25 segmenti; le foglie inferiori sono ellittiche e picciolate mentre quelle superiori sono sessili, leggermente più strette e pelose sulla pagina inferiore.

lupinella-infiorescenza

I fiori sono riuniti in lunghe infiorescenze a pannocchie di forma piramidale e di colore rosa intenso.

onobrychis-viciifolia-lupinella

Il frutto è un legume spinoso e indeiscente detto camara che, generalmente, contiene un solo seme reniforme di colore bruno -verdastro.

lupinella-foraggio-coltivazione

Coltivazione Lupinella

Esposizione: predilige i luoghi soleggiati e sopporta molto bene gli sbalzi termici e il freddo intenso.

Terreno: questa piccola pianta vegeta bene in qualunque tipo di terreno e soprattutto in quelli calcarei, aridi e ben drenati.

Annaffiature: la pianta di lupinella è resistente alla siccità e generalmente si accontenta delle piogge.

lupinella-moltiplicazione

Moltiplicazione Lupinella

La pianta si moltiplica per seme. I semi dotati di alta germinabilità devono essere raccolti da piante di lupinella coltivate almeno da 2 anni o da quelle dell’ultimo anno di vita (5/6).

La semina della lupinella si effettua in filari o a spaglio in primavera o in autunno a seconda delle zone climatiche. Nelle regioni del sud Italia la semina al Sud viene fatta in autunno distribuendo 120 kg di seme vestito per ogni ettaro di terreno.

Nelle regioni del centro, la lupinella viene seminata a marzo impiegando circa 60 kg di semi nudi (pronti per la germinazione) per ettaro.

La semina primaverile dà un buon taglio nel secondo anno di vita. Le piante di Lupinella ottenute invece per semina autunnale danno un buon taglio nei 2 anni successivi. Il foraggio prodotto è di buona qualità che può essere anche affienato.

Curiosità e significato della Onobrychis viciifolia erba foraggera

Il nome scientifico della pianta di Lupinella, Onobrychis viciifolia, deriva dal greco Ónos che significa “asino” e brychein, “masticare” o“rodere”. Il nome della specie viciifolia deriva dalla forma delle foglie molto simili a quelle della veccia.

La lupinella viene chiamata anche Crocetta, Cedrangola o fieno santo per le sue proprietà fitoterapiche. Il miele di lupinella possiede proprietà emollienti, lenitive, sedative ed è un ottimo disintossicante del fegato.

Galleria foto Lupinella – Onobrychis viciifolia

LauraB

Commenti: Vedi tutto