Ipheion coltivazione


Ipheion-fiore

L’Ipheion è una piccola bulbosa a fioritura primaverile ideale per la coltivazione nei giardini rocciosi, per realizzare splendide bordure nelle aiuole del giardino e facili da coltivare anche in vaso.

ipheion-uniflorum-bulbosa


Caratteristiche Ipheion

Il genere Ipheion, originario dell’America meridionale, comprende circa 10 specie di piante bulbose a fioritura primaverile  della famiglia delle Alliaceae.

Tra le specie più diffuse e coltivate in Italia troviamo l’Ipheion uniflorum, una bulbosa di piccole dimensioni alta non più di 20 -25 cm.

La radice di questa pianta è un piccolo bulbo bianco che si approfonda nel terreno mediante piccole radici avventizie biancastre. La parte aerea invece è formata da un ciuffo di foglie denso e compatto.

Le foglie dell’Ipheion, simili a quelle delle graminacee, sono, lineari, filiformi con margini lisci, apici appuntiti e di colore verde brillante. La caratteristica particolare di queste foglie è che se strofinate tra le dita emanano un odore acre tipico dell’aglio.

Ipheion -fiori

I fiori, portati da sottili ma rigidi steli cilindrici sono a forma di stella. La corolla è composta da 6 grandi petali di colore bianco, rosa pallido o blu-violetto a seconda della specie. I fiori, a differenza delle foglie, sono gradevolmente profumati.

Ipheion-foglie-fiori

I frutti sono piccolissimi semi scuri.

Fioritura Ipheion: come la maggior parte delle bulbose primaverili fiorisce tra aprile e maggio se coltivate all’esterno. La fioritura può essere forzata tenendo le piante di Ipheion in appartamento.

Ipheion-coltivazione

Coltivazione Ipheion

  • Esposizione: anche se cresce abbastanza bene nei luoghi semiombreggiati predilige le esposizioni soleggiate e riparate dal vento. Non teme il freddo e non soffre il caldo in quanto in estate l’Ipheion entra in riposo vegetativo.
  • Terreno: anche se si adatta a qualunque tipo di terreno con valori di pH acido, neutro o alcalino, predilige quello soffice, ricco di sostanza organica e soprattutto ben drenato possibilmente con una parte dia sabbia per favorire lo sgrondo dell’acqua delle annaffiature.
  • Annaffiature: le piante di Ipheion coltivate in piena terrea, come molte altre bulbose, si accontentano delle acque piovane ma vanno comunque annaffiate nei periodi di prolungata siccità. L’Ipheion allevato in vaso, va annaffiato con maggiore frequenza e sempre e solamente quando il terreno è ben asciutto.
  • Concimazione: come le varie specie di bulbose si concima di norma prima del risveglio vegetativo e fino alla fine della fioritura, somministrando piccole dosi di un fertilizzante ricco di fosforo ( P) e potassio (K) o in forma liquida opportunamente diluito nell’acqua delle innaffiature oppure piccole quantità di concime granulare a lenta cessione distribuito alla base dei piccoli cespugli.

bulbilli

Moltiplicazione Ipheion

La pianta si riproduce per seme in primavera ma la propagazione viene quasi sempre effettuata in estate mediante la divisione dei bulbilli che si formano come nell’aglio, nel tulipano, il narciso, il giacinto ed altre bulbose, intorno al bulbo madre.

Moltiplicazione per divisione dei bulbi

  1. La tecnica di riproduzione per divisione dei bulbi si pratica solo in campo vegetativo e si effettua a partire dal terzo anno di vita dei bulbi.
  2. A fine estate, quando le foglie saranno ormai del tutto essiccate, si estraggono i bulbi dal terreno.
  3. Si separano i bulbilli da quello madre e si interrano al momento direttamente a dimora.
  4. Se invece si vogliono impiantare in vaso bisogna prima farli asciugare all’aria per qualche giorno e poi conservarli nella sabbia o nella paglia in un luogo asciutto e buio.

Bulbi-impianto

Impianto bulbi di Ipheion

I bulbi si piantano in autunno, tra settembre e ottobre, con gli apici rivolti verso l’alto in buche ben lavorate e profonde non più di 5 cm. La distanza d’impianto dei bulbi o dei bulbilli è di 15 cm. Dopo l’impianto il terreno va mantenuto leggermente umido.

Bulbi-conservazione

Impianto bulbi in vaso

Se l’impianto dei bulbi viene fatto in vaso, in questo caso si consiglia di metterli ad una profondità di circa 5 cm e di porre il contenitore in un luogo soleggiato ma riparato dal gelo dell’inverno. Nella primavera successiva i bulbi daranno vita a piccoli cespugli più o meno folti a seconda delle loro dimensione.  I cespugli di anno in anno saranno sempre più folti.

Rinvaso Ipheion

Il rinvaso si effettua alla fine dell’estate quando i bulbi entrano in riposo vegetativo oppure prima della ripresa vegetativa dei bulbi per non traumatizzare i nuovi germogli.

Il vaso deve essere di 5-10 centimetri più grande del precedente e il terriccio nuovo, fresco e fertile.

Potatura

L’Ipheion non si pota ma si recidono solo gli steli fioriferi appassiti.

Fusariosi-malattia

Parassiti e malattie Ipheion

Le piante di Ipheion sono resistenti agli attacchi dei comuni parassiti animali, afidi e cocciniglia, che normalmente infestano le altre piante ornamentali ma, sono appetite dalle limacce e dalle chiocciole che si nutrono dei loro teneri germogli.

Tra le malattie fungine l’Ipheion è soggetto al marciume delle radici e come le altre bulbose alla fusariosi che danneggia gravemente i bulbi.

Cure e trattamenti

Le foglie delle piante di Ipheion in estate seccano e quindi, ogni anno, vanno asportate per evitare la diffusione di eventuali malattie fungine. Le piante vanno tenute sempre libere dalle erbe infestanti.  Per tenere lontano le lumache si consiglia di spargere sul terreno, intorno alla base del cespo, della cenere del camino.

Ipheion-uniflorum

Varietà di Ipheion

Tra le varietà e cultivar quelle più diffuse e coltivate a scopo ornamentale ricordiamo:

  • Ipheion uniflorum: una specie originaria del Perù e dell’Argentina, con foglie di colore verde pallido fiori bianchi o azzurro-violetti;
  • Ipheion caeruleum: pianta con fiori di colore blu pallido;
  • Ipheion Wisley Blue: varietà che produce fiori a profusione;
  • Ipheion album: una bulbosa che produce grandi fiori bianchi;
  • Ipheion Alberto Castillo: la varietà più rustica che produce folti cespugli e grandi fiori bianchi con petali striati di scuro sul sul lato inferiore:
  • Ipheion Froyle Mill: una pianta di più lunga durata rispetto alle altre varietà  e che produce fiori  di colore  violetto molto intenso;
  • Ipheion Charlotte Bishop: la cultivar più recente che produce fiori profumati di colora lilla-violetto.

Altre bulbose a fioritura primaverile

Galleria foto Ipheion e bulbose primaverili

LauraB
  • Redattore specializzato in Casa e Giardinaggio
  • Scrittore e Blogger

Google News

Il meglio di Casaegiardino.it

Ricevi gratuitamente la newsletter con le migliori guide ed articoli esclusivi.

Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta